L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 260XXX
Salve,
vorrei avere un vostro parere sull'acqua ozonizzata.
Ho letto con interesse che bevendone 2-3 bicchieri al giorno può far bene: "Bevuta quotidianamente libera dalle tossine favorendo il drenaggio dei liquidi in eccesso, riequilibra l’intestino e ne regolerà l’assimilazione aiutandolo ad eliminare le tossine prodotte: porta ossigeno ai vari distretti corporei agisce come coadiuvante nella prevenzione di disbiosi intestinali e patologie correlate quali intolleranze alimentari, colite ulcerosa,morbo di crohn, mucoviscidosi, gastrite. Dona vigore e forza, immunostimolante naturale, stimola il metabolismo delle cellule, per dolori muscolari, aiuta a prevenire le autointossicazioni da farmaci,ambientali o alimentari ".
Vorrei sapere inoltre se vi sono controindicazioni e soprattutto quale concentrazione di ozono è indicata per acqua da bere (il mio piccolo apparecchio domestico che ho acquistato produce 400mg, ed ha trasformato in potabile la mia acqua di pozzo che non lo era perchè contenente molti coliformi e carica batterica ) e se per uso esterno invece non vi siano particolari indicazioni, per esempio per l'igiene orale, pediluvi....

Ringrazio e saluto cordialmente.


[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
l'effetto noto dell'ozonizzazione dell'acqua in ambito domestico è rivolto alla decontaminazione batterica e all'eliminazione di alcuni contaminanti per il potere ossidante esplicato.
Le altre proprietà elencate non sono condivise dalla maggior parte degli studiosi.
Non vi sono controindicazioni per l'acqua da bere e per le applicazioni esterne.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.