L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 231XXX
ho sentito parlare della caralluma fimbriata come attenuatore della fame. ma, vorrei un vs parere, su posologia modo d'uso e soprattutto trovo strano che non riesco a trovare dei punti vendita che la commerciano(a parte internet, ma non sono propenso ad acquistare questo tipo di merce on line)..finora ho provato in 3 farmacie e due erboristerie ma niente...potete illuminarmi?grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr.ssa Lucia Battaglia

24% attività
0% attualità
8% socialità
CHIARAMONTE GULFI (RG)
RAGUSA (RG)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2012
Gentile Utente
la Caralluma Fimbriata è una pianta grassa che nasce spontaneamente in India e che viene utilizzata nella cucina indiana appunto. Nella mia esperienza posso dirle di aver riscontrato l'utilizzo dell'estratto di questa pianta in alcuni prodotti della Medicina Ayurvedica utili per ridurre la sensazione di fatica e di fame. Ignoro se vi sia in Italia qualche farmacia esperta di preparazioni fitoterapiche che prepari l'estratto di Caralluma. In ogni caso, trattandosi di fitopreparati in cui le sostanze medicamentose sono presenti in quantità ponderali, sarebbe opportuno che a prescriverle fosse un medico che si occupa di Fitoterapia e/o Medicina Ayurvedica. Gli effetti collaterali, sebbene non conosciuti, potrebbero richiedere modifiche nel dosaggio e nella modalità d'utilizzo.
Concordo pienamente con Lei nel rifiuto dell'acquisto di farmaci on-line... le garanzie di purezza della preparazione sono davvero assai scarse.
Cordiali Saluti
Dr.ssa Lucia Battaglia MMG
Specialista in Psicoterapia Cognitiva
Perfezionata in Sessuologia Clinica-EMDR-Omeopata