L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 237XXX
Gentili Dottori,
pongo questo consulto in merito ad un effetto avverso che sta capitando ad una bambina di nove anni che assume prodotti fitoterapeutici. Aggiungiamo che non sappiamo se è una causa dell'assunzione di tali medicinali,ed è proprio quello che vorremmo sapere.

Se sospettiamo che la causa della perdita dei capelli (Oltre cento al giorno) sia da associare ai rimedi fitoterapeutici è proprio perché c'è stata concomitanza tra l'assunzione dei medicinali e l'inizio della caduta.

La bambina assume da due mesi per allergia agli acari accentuata nel periodo primaverile:

Fitoembrioestratto Ribes Nero FEE Cemon

Fitoembrioestratto IMMUNO FEE Cemon

Il Dottore ha affermato che non vi è alcuna correlazione tra i due fenomeni,ma le nostre perplessità persistono e per tale motivo ci farebbe piacere ricevere le opinioni di Voi altri specialisti.

Grazie in anticipo per la disponibilità.

Distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

anche se c'è concomitanza tra la caduta dei capelli e l'assunzione di questi fitoestratti ritengo molto difficile che questi ultimi possano avere tale effetto collaterale spiacevole.
Può comunque provare a sospendere la terapia (sostituendola con farmaci omeopatici ed omotossicologici altrettanto efficaci se indicati da medico esperto) per vedere se la caduta dei capelli si arresta.

Cordialmente.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica