L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 304XXX
Dottore, ho 32 anni.... non sono riuscita a laurearmi perchè non riuscivo più a studiare, nonostante son sempre and bene a scuola.......... .... a distanza di anni... i medici non hanno saputo aiutarmi... così ho fatto da sola.........:: io ho rigidità muscolare cronica in seguito a brutto incidente e difficoltà di concentrazione (non riesco a leggere, mi assopisco sui libri chiudendo gli occhi... tipo sonnolenza, quindi non riesco a concentrarmi, non memorizzo più nulla e dimentico spesso parecchie cose)........ In erboristeria mi hanno consigliato il magnesio completo ed il memorium (con olio di pesce, rodiola, ginko b. e varie).... Ho capito che devo assumere tutto al mattino a colazione.... 4 magnesio e 2 memorium.... ma anche se a livello muscolare ho trovato beneficio, per il resto no... in più, quando li prendo (a stomaco pieno) mi sento lo stomaco vuoto con forte nausea e bassa pressione che se non mangio qualcosa mi sento male.... quindi mangio di più a colazione e poi dopo un pò altro spuntino..... prima non mangiavo così... mi farà male?? ho provato a ridurre da 4 a 3 compresse di magnesio, ma nulla, forse dovrò ridurre ancora... Inoltre mi sento un pò tipo "brilla" e così come x quando assumevo solo il ginko b.... la notte non dormo..... C'è qualcosa per i miei due problemi detti inizialmente che mi aiuta meglio? (concentrazione, memoria e relax muscolare) oppure devo solo calibrare meglio le dosi di queste cmprsse che già prendo??? Grazie mille fin da ora

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
i disturbi che riferisce non possono essere trattati con un semplice consiglio erboristico; mi dispiace che non abbia trovato soluzione con i colleghi consultati fino ad oggi.
I suoi sintomi sono fastidiosi e fortemente limitanti, valuti di effettuare una visita con un medico esperto in medicina non convenzionale che le dia una terapia personalizzata al fine di risolvere tutto e presto.

Cordialmente.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica

[#2] dopo  
Utente 304XXX

Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Francesco Candeloro

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Lei fa riferimento ad un incidente in seguito al quale ha iniziato a soffrire di rigidità muscolare: dal punto di vista omeopatico sarebbe utile cercare di capire cosa sia effettivamente successo e come si sia comportata successivamente, in merito anche ad eventuali cure intraprese autonomamente, oppure su consiglio di un terapeuta. Tutto per questo per dirle che, da una situazione scatenante possono poi sovrapporsi una serie di comportamenti e atteggiamenti che finiscono per complicare il quadro iniziale, portando alla comparsa poi di altri sintomi, che in realtà sono probabilmente specifici della sua costituzione e del modo istintivo di reagire ad eventi e situazioni. Attraverso una cura omeopatica ben fatta, sarà possibile ripercorrere a ritroso le tappe che hanno provocato l'insorgenza dei suoi disturbi, a cominciare spesso da una doverosa disintossicazione di farmaci, anche solo erboristici ma che, se utilizzati troppo a lungo, e in maniera contrastante la naturale tendenza dell'organismo a riportarsi in salute, complicano il quadro inziale invece di curarlo.
Dr. Francesco Candeloro

[#4] dopo  
Utente 304XXX

Grazie dottore, le segnalo cmq che questi rimedi erboristici li prendo da poco (meno di un mese) e che in tutti questi anni non ho mai preso nulla... se non inizialmente qualche miorilassante.

[#5] dopo  
Dr. Francesco Candeloro

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Le mie sono volutamente risposte generiche, perché spero che possano servire di aiuto al caso specifico, così come a tutti gli altri simili a quello in questione.
Dr. Francesco Candeloro