L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 969XXX
Quest'estate per la pressione bassa prendevo la mattina appena alzata 50 gocce di ELEUTEROCOCCO in tintura madre facendo 1 volta al mese 1 settimana di interruzione.
Ora invece ne sto prendendo 10 al giorno per combattere l'astenia.
Poichè sto facendo questa cura dopo aver solo preso delle informazioni su siti internet e la sto anche prolungando nel tempo, ritengo opportuno avere un parere medico sulle modalità di assunzione di questa pianta.

Inoltre vorrei iniziare ad usare la tintura madre di CAMOMILLA per la sindrome premestruale e per i dolori mestruali.
Potrei avere anche qui dei consigli d'uso?

Cordiali saluti

[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
il consiglio che le dò è di evitare il fai da te poichè, anche se sono prodotti naturali, è sempre necessaria la supervisione di un medico in quanto, essendo tinture madri, presentano dei dosaggi farmacologicamente attivi e quindi non sono esenti da possibili effetti collaterali.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#2] dopo  
Utente 969XXX

Grazie dr. Ascani, in effetti pensavo che le tinture madri fossero più paragonabili alle tisane che ai farmaci.

Comunque al mio medico avevo detto che volevo provare la TM di eleuterococco specificando che si trattava del ginseng siberiano e mi aveva dato il suo consenso. Solo con le dosi ho fatto un fai date iniziando con poche e vedendo come andava via via.

Le confesso che invece considerare la camomilla un farmaco mi è difficile. Scusi se insisto, c'è una dose minima che può consigliarmi per la sindrome premestruale? ne ho davvero bisogno, e prima di poter fare una visita specialistica ne passa di tempo...

Cordiali saluti

[#3] dopo  
79426

Cancellato nel 2010

Gentile utente,
le tinture madri possono avere la stessa potenza ed effetti collaterali dei farmaci (le suggerisco di leggere anche il Minforma "Ciò che è naturale non è sempre sicuro" del collega Vannacci, https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=51140 )
In omeopatia noi usiamo ad esempio anche veleni di serpente, in forma estremamente diluita, se dessimo la tintura madre di simili veleni le lascio a lei immaginare quello che potrebbe succedere.
La camomilla TM pur non avendo le stesse conseguenze dei veleni non sfugge a questa regola. Le dico solo una cosa, la stessa tisana a base di camomilla a lungo andare può provocare effetti opposti a quelli per i quali normalmente si utilizza e quindi può dare eccitazione, nervosismo, alterazioni del ritmo cardiaco ecc., è quindi da sconsigliare come uso regolare e quotidiano per calmarsi o per prendere sonno.

La visia dallo specialista quindi è d'obbligo anche perchè la prescrizione dev'essere strettamente personalizzata sull'esame dell'intera "persona" e non sulla base di un solo sintomo/disturbo.

Cordiali saluti e Buone Feste

Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#4] dopo  
Utente 969XXX

Va bene dr. Ascani, grazie per il consiglio e buone feste anche a Lei.