L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 669XXX
sono miope di 6 diottrie da entrambi gli occhi, con miopia stabile da due anni.ultimamente l'occhio destro mi da l'impressione di non funzionare benissimo, qualche puntino luminoso ogni tanto, poi se chiudo il sinistro e guardo solo col destro non vedo bene la zona in basso a sinistra, guardando avanti a me. ho fatto la visita pochi giorni fa, e infatti l'oculista si è soffermato di più sul destro ma alla fine non m'ha detto nulla. Vorrei sapere se c'è qualche oculista che utilizza l'omeopatia che mi possa consigliare un centro in lombardia, possibilmente convenzionato, per farmi vedere anche là (credo moltissimo nei rimedi naturali). grazie

[#1] dopo  
Dr. Marcello Stante

28% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
rivolgiti ad un altro oculista e manifesta i tuoi dubbi. vedrai che sarai consigliato al meglio.
saluti
Dr Marcello Stante
STUDIO MEDICO DERMOESTETICO
V. Berardi 18 - Taranto
dottstante@tele2.it

[#2] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Caro amico, suggerirei anzitutto un approfondimento neurologico, al fine di escludere implicanze in tal senso.
Comunque è possibile intervenire omeopaticamente, previa accertata diagnosi: consideri che in medicina tradizionale cinese l'occhio è strettamente correlato al fegato, quindi indaghi anche in tale direzione... e vedremo come intervenire.
Purtroppo non conosco strutture ad hoc nella Sua area. A presto.
Dr. Giancarlo Cavallino Malattie Autoimmuni

[#3] dopo  
10161

Cancellato nel 2009
Lei soffre di asma bronchiale, ha avuto la varicella a avuto la Varicella a 24 anni, una broncopolmonite nel dicembre. Attualmente, ha sintomi che interessano la visione. Gli stessi agenti patogeni che hanno provocato le precedenti infezioni stanno provocando alterazioni a livello del tessuto nervoso dell’occhio.
Sicuramente, la medicina biologica, con l’integrazione della medicina convenzionale, ha la capacità di individuare questi agenti patogeni e portarli via, togliendo quella minima infezione che la disturba nella visione.
Sicuramente, quelle lesioni dipendenti da situazioni fisiche, si possono curare con l'omeopatia.
Saluti

moschinialberto@medicitalia.it

alberto.moschini@fastwebnet.it





Alberto Moschini
alberto.moschini@fastwebnet.it


[#4] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Ben ritrovato al Collega Moschini, la voce più autorevole di questo spazio.
Dr. Giancarlo Cavallino Malattie Autoimmuni