L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 125XXX
Buongiorno,
Ho 21 anni e soffro da qualche mese di mal di testa frequenti (quasi tutti i giorni, spesso al risveglio e quasi sempre da un solo lato della testa), e di crampi addominali con gonfiore. Mi hanno consigliato di effettuare il vegatest, da cui è risultata un'intolleranza al glutine. Se per quanto riguarda i disturbi intestinali, noto, in effetti un peggioramento dopo il consumo di pane, pizza o birra, per quanto riguarda il mal di testa stento a credere in una correlazione. Il vegatest è sufficiente per la diagnosi dell'intolleranza al glutine?dovrei quindi provare un'alimentazione priva di glutine? Il mal di testa può essere collegato all'intolleranza al glutine?
A titolo informativo: circa 4 anni fa presentavo gli stessi fastidi a livello intestinale, e da una gastroscopia è risultata un'ernia iatale. Ho seguito per diversi mesi una dieta priva degli alimenti che provocano reflusso (caffè, alcoolici, peperoncino, aceto..), associata a una cura medica. Mi era stato detto che l'ernia iatale non è curabile, invece i sintomi sono scomparsi dopo la cura, ricomparendo solo sporadicamente. Nel frattempo ho ripreso a mangiare i suddetti cibi, che non sembrano crearmi problemi. I sintomi che ho da qualche mese (mal di testa e crampi addominali) sono diversi da quelli che avevo 4 anni fa (bruciore,acidità di stomaco, crampi).
Vi ringrazio anticipatamente per le informazioni.

[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente, il vega test non è attendibile al 100% e i sintomi che ci riferisce dopo l'uso di pane, pizza o birra sono probabilmente dovuti alla presenza di lieviti, sostanze verso le quali siamo tutti più o meno intolleranti.
Provi semplicemente a togliere gli alimenti contenente lievito e veda come va. Se associasse una cura omeopatica di base sarebbe anche meglio.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#2] dopo  
Utente 125XXX

La ringrazio per la risposta. Quando parla di cura omeopatica di base intende per la cura della cefalea?
Se il vegatest non è attendibile al 100%, quali altri esami devono essere svolti per verificare l'eventuale esistenza di intolleranza al glutine? Grazie ancora

[#3] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Per cura omeopatica di base intendo una cura costituzionale mirata al ristabilimento dell'equilibrio generale della persona, non solo della cefalea.
Per l'intolleranza al glutine i test più affidabili sono quelli sierologici. Viene fatta la ricerca degli AGA (anticorpi antigliadina di classe IgA e IgG) e degli EMA (anticorpi antiendomisio di classe IgA). Sono i test usati per individuare la celiachia.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it