Utente 152XXX
Buongiorno Dottori,

mio padre a seguito di una embolia polmonare è stato ricoverato domenica scorsa in ospedale. La diagnosi è stata fatta a seguito di una tac. Mio padre soffre di una insufficienza renale grave, con valori di creatinina che si aggirano mediamente intorno a 1.6.
Il giorno del ricovero aveva la creatinina a 1.9, nei giorni successivi a seguito della tac è salita fino a 2.4.
di conseguenza ci è stato detto che non sarebbe stato possibile effettuare la tac con valori così alti di creatinina ma allo stesso tempo che, senza la tac, mio padre non sarebbe potuto essere dimesso. Cosi siamo stati in attesa dell'abbassamento di questi valori.
Nel frattempo gli sono stati somministrati eparina e coumadin.
stamattina la creatinina era a 2.2 e gli è stato detto che gli avrebbero prenotato la TAC. Ora mi chiedo, non è troppo alto ancora il valore? non è troppo rischioso effettuarla con questi valori?
Vi ringrazio in anticipo per la vostra cortese risposta.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Considerata la gravità del quadro, applicando qualche accorgimento, è proponibile soministrare il mezzo di contrasto anche con valori di creatininemia intorno a 2. La scelta è però molto soggettiva da parte del radiologo e dei Colleghi che hanno richiesto l'esame. A parte questo, non ci pare che questi valori sottintendano una insufficienza renale veramente "grave", per la quale ci si attenderebbero valori almeno doppi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 152XXX

La ringrazio Dott. Piana,

al momento la tac non gli è stata ancora fatta e restiamo quindi in attesa di sapere qualcosa. Pare che la terapia con coumadin stia facendo effetto ma aspettano la tac di controllo per pronunciarsi definitivamente.
Quando uscirà andremo nuovamente anche dal nefrologo per capire la situazione dei reni che lei, con un pò di sollievo per me, definisce non veramente grave.
Una sola domanda, ma non c'è nessuna terapia che possa provare ad abbassare i valori di creatininemia?

La ringrazio molto ancora per la sua gentile risposta.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
I motivi per cui la creatina simè alzata non sono chiari, ma probabilemnte legati allo scadimento delle condizioni generali, in corrispondenza del recente malessere acuto. In genere si somministrano dei diuretici, comunque ogni situaziine va valutata a sè.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 152XXX

La ringrazio ancora molto per la sua risposta.

La saluto cordialmente.