Utente 431XXX
Buongiorno,cordialmente chiedevo un consulto per una tac di cui ho appena ritirato l'esito,tac svolta con e senza mezzo di contrasto, di cui riporto l'esito,esame richiesto in seguito a delle sospette cisti complesse e calcolosi renale rilevate da una precedente tac senza mdc.
Ometto le valutazioni risultate per fegato,milza,fegato,pancreas,prostata e vie biliari in quanto non è stata riscontrata nessuna anomalia,descrivendo quelle risultate per i reni.
"In ambito renale si confermano alcune bilaterali cisti corticali,di piccole dimensioni,le maggiori in sede del polo inferiore a destra e in sede polare superiore sx (di circa 1,5cm) ,in particolare a livello del terzo medio posteriormente a destra e controlateralmente a parziale sviluppo esofitico postero-laterale anche con aspetto basale relativamente denso come in piccole cisti iperdense(a relativo elevato contenuto proteico).
Come ben apprezzabile a livello delle scansioni basali preliminari si evidenziano,da entrambi i lati,in particolare a dx ,a disposizione apparentemente para-papillare(piuttosto che intracaliciale) alcune puntiformi calcificazioni che potrebbero configurare quadro di eventuale nefrocalcinosi moderata ,non potendo escludere,in particolare in sede caliciale inferiore a destra e a livello caliciale medio-posteriore a sinistra eventuali associate puntiformi concrezioni litisiache.
Tale rilievo risulta meritevole di una valutazione nefrologica".
Premesso che ho avuto il padre con rene policistico in dialisi,mi aspettavo una valutazione delle cisti quantomeno in base alla famosa classificazione Bosniak,questo vorrebbe dire che non sono complesse? Sottolineo il fatto che l'esito non menziona nemmeno che sono delle cisti semplici...forse perchè se non sono menzionate essere complesse non sono di nessuna rilevanza clinica? Questo mi fà restare dubbioso,sarei grato se potessi avere delle rassicurazioni in merito.
Per il quadro di calcificazioni e possibile nefrocalcinosi anche qui la tac lascia qualche dubbio,rimandando il tutto ad una valutazione nefrologica.
Ben consapevole che in questa sede non si può avere una valutazione diretta per quanto riguarda l'eventuale nefrocalcinosi mi basterebbe sapere l'eventuale quadro clinico di quelle cisti ed eventualmente escludere il rene policistico.
Molto cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani

32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
egregio Utente,
mi permetto di obiettare sul referto da Lei inviato. Ritengo da sempre,che la medicina sia una questione di praticità e buon senso. Riempire referti di parole e lungaggini,alimentando dubbi ed incertezze credo sia controproducente.
Nello specifico: la nefrocalcinosi è una malattia ad estrinsecazione pediatrica che riconosce cause genetiche e non...alla vostra età direi proprio di stare tranquillo. In merito alle vostre considerazioni sull'esiguità della descrizione delle cisti,concordo con Voi. troppo spesso,i radiologi dimenticano questa benemerita classificazione .
Considerando la vsotra età (51 anni) e l'assenza di cisti a livello epatico,escluderei un rene policistico autosomico dominante (quello per il quale vostro padre è andato in dialisi) e parlerei di rene multicistico con delle multiple concrezioni litiasiche (piccoli calcoli).Le cisti non sembrano complesse ,ma non ho immagini davanti. Riterrei utile,alla luce della vostra familiairità eseguire comunque una visita nefrologica,previa esecuzione di routine ematochimica e urinaria.
Sperando di avere risposto ai vostri dubbi
Vi saluto
RL
RL
Dr. Remo Luciani

[#2] dopo  
Utente 431XXX

Dr. Luciani buonasera e grazie mille della solerte risposta,quindi in qualche modo i miei dubbi in merito al referto erano in qualche modo leciti.
Vorrei aggiungere che in realtà il referto della Tac riporta la presenza di due millimetriche cisti epatiche semplici ipodense,che non ho menzionato per non dilungarmi nello scritto del referto,ma soprattutto proprio perchè definite semplici e quindi non pericolose non sapendo che in qualche modo potrebbero essere un sintomo dell'ADPKD,queste due piccolissime cisti sono degne di un suo cambio di giudizio ?
RingraziandoLa anticipatamente Le porgo cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente 431XXX

Per completezza di informazioni,aggiungo anche che gli esiti degli esami del sangue ematochimici completi di routine fatti circa due mesi or sono, non riportano nessun valore alterato tranne i cristalli di ossalato di calcio rilevati nelle urine nella misura di 50 /ul con valori normali tra 0 e 15.
Per quanto riguarda i reni:
Creatinina 0,74
Azotemia 25
eGFR 108
Normalissimi anche tutti gli altri valori generali.
Cordialmente.

[#4] dopo  
Dr. Remo Luciani

32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
egregio Utente,
confermo ogni parola ,soprattutto alla luce di quanto inviato.State tranquillo.
Un caro saluto
Remo Luciani
Dr. Remo Luciani

[#5] dopo  
Utente 431XXX

Gentile Dr.Luciani La ringrazio nuovamente,sarà mia premura (come da Suo consiglio) effettuare in ogni caso una visita nefrologica.
Cordiali saluti