Utente 224XXX
Buongiorno, questo è il referto dell'eco: presenza di notevole meteorismo intestinale. Fegato ai limiti superiori per dimensioni ad ecostruttura iperecogena da steatosi. Non evidenti lesioni focali a carico dei segmenti esaminati. Asse splenoportale regolare. Vie biliari intra ed extraepatiche non dilatate. Colecisti distesa e alitisiatica. Pancreas e milza nulla da segnalare. reni in sede regolari per dimensioni ed ecostruttura. Nella norma lo spessore cortico-midollare. Non evidenti dilatazioni delle cavità calicopieliche. Alcuni spots iperecogeni da microlitiasi bilateralmente. A sn al terzo superiore immagine iperecogena di circa 1cm di diametro non ben esaminabile e compatibile in prima ipotesi con angiomiolipoma. Vescica distesa a pareti regolari; non evidenti lesioni espansive endoluminali. Per il mio medico nulla di particolare tranne un piccolo calcolo al rene e non ritiene ulteriori esami e/o cure. Vorrei sapere l'esatta diagnosi di quanto descritto e se ritenete utile fare eventuali altri esami o eventuale cura sulla base di tale referto. Grazie ed ossequio.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Concordiamo con il suo medico, questa ecografia non evidenzia nulla di serio a livello di reni e vie urinarie. Vi sono tracce di micro-calcoli (probabili incrostazioni della superficie interna del rene) e una formazione nodulare (angiomiolipoma) che è da considerarsi una piccola malformazione congenita. In assenza di disturbi particolari, la situazione merita unicamente di essere controllata con una successiva ecografia tra un anno.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 224XXX

Buongiorno dr Paolo Piana La ringrazio per aver risposto al mio quesito e quanto Lei afferma mi fa stare più tranquillo, il problema però è che sento un dolore nella costola inferiore che sempre secondo il mio medico potrebbe essere una frattura o del muscolo attaccato nelle sue vicinanze, Lei cosa ne pensa così in prima analisi può essere così o considerato che trovasi nelle vicinanze del fegato possa esso stesso essersi ingrossato e quindi a seconda delle posizioni urtarsi con la costola? Ringrazio ed ossequio

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
L'ecografia non può evidenziare nulla a quel livello. Se si sospetta qualcosa a livello di coste o di parete addominale / toracica vi sono altri accertamenti da eseguire, non di particolare interesse urologico / nefrologico. Inverosimile ipotizzare "urti" interni.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 224XXX

La ringrazio nuovamente per la celerità della sua risposta. per quanto riguarda quel dolore vicino alla costa ho prenotato una rx/tac di controllo
Grazie e Le auguro una buona giornata