Utente 310XXX
Salve, sono un ragazzo di 28 anni e sono stato operato già 3 volte negli ultimi 8 mesi per un ernia discale a livello L5-S1.
Nell' agosto 2006 intervento chirurgico di discectomia L5-S1. Dopo alcuni giorni ricomparsa del dolore lomboscialtalgico in territorio S1 a destra. In TAC evidenza di residua protusione discale.
Nel settembre 2006 reintervento con revisione dello spazio L5-S1, lisi di voluminosa cicatrice imbrigliante la radice S1 dx e foraminotomia. Mancata risoluzione della sontomatologia nel post-operatorio. All' EON Lasegue positivo a 30 gradi bilateralmente.
Nei primi giorni di marzo 2007 intervento chirurgico (presso un altro neurochirurgo) con asportazione di vasta cicatrice peridurale e recidiva di ernia discale L5-S1 con foraminotomia bilaterale, distrazione e posizionamento DIAM. Infiltrazione delle faccette articolari con Naropina.
Indicazioni alla dimissione : riposo funzionale per 30 giorni, indossare corpetto lombare per 20 giorni di giorno.
Risultato : il dolore alla gamba destra è scomparso anche se a volte ho una sensazione di calore che mi provoca un lieve fastidio (sopportabile), continua invece il dolore alla schiena (dolore che parte dalla colonna e prende tutta la parte sinistra fino al sedere).
Mi avevano avvisato che il dolore alla gamba sarebbe scomparso subito e invece per la schiena ci vuole un po più di tempo soppratutto perchè è stata inserita una protesi distanziatrice e la colonna vertebrale si deve stabilizzare ma è normale avere un forte dolore solo nella parte sinistra ?
Mi sembra inoltre di avere la gamba destra più corta e per questo tendo a restare piegato con tutto il corpo verso destra.
Non so più cosa fare e cosa pensare, è possibile che anche stavolta sia andato storto qualcosa ?
Posso fare della ginnastica corretiva per recuperare la postura ?
Esiste qualche terapia per sconfiggere il dolore alla schiena ?
Avrei bisogno di qualcuno che si prenda davvero a cuore il mio caso e mi aiuti a risolvere il tutto.
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Zenga

24% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
BRESCIA (BS)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Sicuramente le consiglio difarsi valutare da un fisiatra per iniziare da subito un buon trattaemnto riabilitativo. Se il dololre dovesse persistere, le consiglio però una nuova rivalutazione dallo specialista neurochirugo.
Sarebbe, poi, opportuno rivalutare tutta la sua storia clinica. Sarebbe infatti interessante poter valutare le RM e, se le ha eseguite, le lastre della colonna lombare con le proiezioni dinamiche.
A disposizione per eventuali ed ulteriori chiarimenti, le porgo cordiali saluti.
Dr. Francesco Zenga
Medico Chirurgo - Specialista in Neurochirurgia
Città della Salute e della Scienza di Torino, sedi Molinette e CTO

[#2] dopo  
Utente 310XXX

Grazie per il consiglio, non è passato poi tanto tempo dall' operazione, provo ad aspettare ancora un paio di settimane e poi mi rivolgerò ad un buon fisiatra.
Per il momento mi hanno detto di camminare molto per fare in modo che la colonna vertebrale ed i nervi si stabilizzino.
Spero tanto che questo dolore alla schiena (localizzato solo a sx) sia "normale" per l'operazione subita.
Grazie ancora per l' attenzione, cordiali saluti.