Utente
Salve ho 37 anni e da alcuni anni devo convivere con dei dolori al bracciosx e dx e al collo ho eseguito una rmn e un emg e queste sono le risposte.
RMN tratto cervicale e dorsale:
L'esame R.M.del distretto vertebro-midollare(tretto cervicale e dorsale)è stato eseguito con tecnica TSE T1 e T2 sul piano saggitale,TSE T1 sul piano assiale,GE T2*sul piano assiale.
Iniziale note di spondilosi somatica.
Riduzione di segnale in T2,per fenomeni disidratativi,dei dischi intersomatici del tratto c4-c6.
Protusione discale posteriore mediana del disco intersomatico C5-C6 che impronta lo spazio liquorale perimidollare.
protusione discale posteriore mediana del disco intersomatico D5-D6 che comprime lo spazio liquorale perimidollare.
Piccola ernia discale posteriore mediana e paramediana sinistra del disco intersomatico D6-D7 che comprime lo spazio liquorale perimidollare.
Ulteriore piccola ernia discale posteriore mediana appare apprezzabile in corrispondenza dello spazio intersomatico D7-D8 con impronta sullo spazio liquorale perimidollare.
Il canale vertebrale è di ampiezza regolare.
Il midollo presenta regolare morfologia e segnale.
Questo è il referto dell'EMG
Lieve Neuropatia distale bilaterale,motoria e sensitiva,del mediano prevalente a desta.
lieve rallentamento della VCS dell'ulnare sinistro.
Nella Norma,bilateralmente,la VCS del Radiale.
Sono andato da un ortopedico e mi ha dato questa cura:
Tachipirina 1000 1 a pranzo e una a cena.
lyrica75 1 al mattino e una alla sera per 1 mese
e queste terapie:
Magneto terapia,tens,e radarterapia del tratto cervicale.
Con la cura dell'ortopedico non ne ho tratto alcun beneficio anzi il dolore aumenta sempre di piu e la sera il dolore al braccio sx è molto fastidioso,e il dolore al collo e sempre più accentuato.
Specifico che faccio un lavoro molto manuale e abbastanza pesante e ha volte sul lavoro per i forti dolori alle braccia mi sento davvero male.
Grazie di cuore.

[#1]  
Attivo dal 2009 al 2010
Da chi ha ricevuto indicazioni ad effettuare la RM e la EMG? Mi auguro che il medico che l'ha consigliata in questo senso abbia apprezzato la presenza di segni neurologici quantomeno dubbi.

A parte questa parentesi (polemica nei confronti dei miei colleghi e assolutamente non rivolta a lei), credo che il referto di RM sia largamente compatibile con un quadro "degenerativo" (leggi: "invecchiato").

Dato che tale processo è fisiologico, ossia si verifica con l'età e non è annullabile, le suggerisco di non "maltrattare" la sua colonna vertebrale, riducendo il peso corporeo e praticando regolarmente un'attività fisica quale nuoto o pilates.

Per quanto concerne l'attività lavorativa (specie se pesante), difficilmente una qualsiasi persona ha la possibilità di rinunciarvi o scegliere altro, perciò le consiglio di svolgerla in modo più "saggio", magari bilanciando i pesi che eventualmente solleva o trasportando in due volte un carico pesante.

Cordialmente,

[#2] dopo  
Utente
Grazie Della risposta,è possibile essere visitato da lei presso l'ospedale San Giovanni Bosco,dato che sono di Napoli?
Grazie

[#3]  
Attivo dal 2009 al 2010
Mi contatti via mail.

Cordialmente,

[#4]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Egregio signore,
fermo restando il discorso generico riferibile alla prescrizione di esami diagnostici spesso inutili, cui si riferisce a ragione (anche se con un po' di veemenza) il collega Arpino, nel Suo caso la RM ha permesso di evidenziare una patologia discale cervicale che va attentamente valutata da uno specialista esperto, che abbia cioè una notevole esperienza chirurgica di tali forme.

Non avendo però a disposizione le immagini della RM, non è possibile confermare una, seppur intuibile, indicazione chirurgica.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano