Utente 161XXX
Salve sono una ragazza di 25 anni. Peso 50 kg e sono alta 1,62. Vi scrivo sperando che qualcuno possa consigliarmi sul cosa fare. Premetto che ho fatto danza classica, acrobatica,e nuoto per diverso tempo, rispettivamente, per 9, 2, 5 anni. Da un pò di tempo ho ho sofferto di forti mal di schiena tanto che alla fine, qualche mese fa sono stata "costretta" a fare una rmn il risultato è stato: "L'indagine rm documenta una riduzione della lordosi cervicale, con conservazione della cifosi lombare e della lordosi lombare. Alterazione di segnale del disco intersomatico compreso tra l5 ed s1 come per fenomeni disco-malacici. A tale livello si segnala la presenza di protusione discale mediana determinante impronta sulla superfice ventrale del sacco durale. La stessa presenta altresì segni di fissurazione radiale dell'hanulus fibroso in sede mediana.
Dunque mi sono recata da un noto neurochirurgo a roma che mi ha consigliato di fare fisioterapia e di ripetere la risonanza tra sei mesi. Cosi ho incominciato la fisitorepia nel centro da lui consigliatomi .
3 giorni fa però, senza nessun motivo apparente, mentre stavo per uscire, ho sentito un dolore fortissimo alla schiena, tanto che ho urlato, per fortuna c'era il mio ragazzo. Sono rimasta bloccata,e ancora oggi non ho molti miglioramenti, ho anche difficoltà a stare semplicemente a letto sdraiata, ho dei formicolii alla gamba sinistra pù precisamente alle dita del piede. Da tre giorni faccio 2 punture al giorno di voltaren e muscoril. Quando provo camminare sento un'enorme fatica alle gambe e in alcuni momenti mi cedono tanto che devo essere per forza accompagnata e sostenuta da qualcuno. Mi hanno consigliato di aggiungere a questo, toradol per il dolore. Adesso vorrei sapere, secondo qualcuno tutto questo dipende da questa semplicissima protusione o forse è ancora più semplicemete uno strappo che però fa tanto male e porta tutti questi disturbi? Cosa dovrei fare dopo che passera, spero presto, il dolore? Vi ringrazio anticipatamente per la risposta

[#1]  
Dr. Rosario Miccichè

20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
La protrusione del nucleo polposo o ernia discale porta compressione e quindi da questa una compromissione neurologica che lei avverte come pesantezza alle gambe o addirittura come se queste non sostenessero il corpo o ancora con il formicolio il dolore invece è dato da una componente di spasmo muscolare che si istaura a difesa della zona infiammata.
Toradol in questi casi funziona bene ma è suggeribile una RM del rachide per valutare l'intervento chirurgico.
Auguri
Dr Rosario Miccichè
Dr. Rosario Miccichè

[#2] dopo  
Utente 161XXX

Grazie dottore per la risposta, ma quindi la risonanza dice che c'è una compromissione neurologica? o è arrivata in seguito, cioè questo blocco e dolore ,cho ho avuto e che ho, rappresenta l'indice di una compromissione neurologica?
Il neurochirurgo da cui ero andata, mi aveva detto che se mi fossi impegnata nella fisioterapia, non avrei avuto problemi.
Impegnata mi sono impegnata... e i problemi però ci sono stati.
Potrebbe aiutarmi a capire? Sperando nella sua gentilezza, la ringrazio anticipatamente.

[#3]  
Dr. Rosario Miccichè

20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
il neurochirurgo evidentemente ha valutato questa protrusione non molto grave e quindi giustamente le ha consigliato la fisioterapia al fine di fortificare i muscoli paravertebrali e restituire dei giusti spazi al rachide. Il blocco che lei ha subito recentemente potrebbe esserle stato causato da una postura scorretta o da uno sforzo inadeguato o dal sollevamento di un peso che ha portato quindi ad un successivo peggioramento dello status quo e al dolore. questo non vuol dire obbligatoriamente che c'è stato un peggioramento neurologico ma ovviamente non si può neanche escludere.
Saluti
Dr. Rosario Miccichè

[#4] dopo  
Utente 161XXX

Grazie mille dottore per la sua disponibilità, quando starò meglio allora farò un'altra risonanza, le faccio solo un'ultima domanda e poi prometto che non profitto ulteriormente della sua disponibilità: cosa significa esattamente :"..con segni di fissurazione radiale dell'hanulus fibroso in sede mediana?"
domanda che non ho posto al neurochirurgo per stupida e banale soggezione.
La ringrazio
saluti

[#5]  
Dr. Rosario Miccichè

20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
Le vertebre parte ossea si alternano ad un disco intervertebrale che è costituito al centro da una parte gelatinosa morbida detta nucleo polposo e da una parte periferica tipo anello detto anulus. la fissurazione radiale dell'anulus non è altro che una lesione che si determina sull'anulus in senso radiale cioè tipo un raggio della ruota della bicicletta.
cordiali saluti
Dr. Rosario Miccichè

[#6]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signorina,
da quel che Lei ci racconta, l'unica cosa da fare è sottoporsi a una RM lombare (e non di tutto il rachide) per controllare se la protrusione sia diventata ernia a seguito della fisioterapia, a mio parere, troppo superficialmente consigliata.
Il collega che mi ha preceduto Le ha spiegato, a grandi linee, che cosa si intende per fissurazione.

I sintomi riferiti a seguito dell'impegno fisioterapico non possono che far sospettatre l'ulteriore espulsione del nucleo polposo (ernia del disco).

Naturalmente la valutazione di tutto il quadro clinico e strumentale va fatta in modo diretto e obiettivo dallo specialista neurochirurgo.

Cordiali saluti
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano