Instabilità vertiginosa e dolori diffusi

Salve,
da qualche tempo seguo questo sito per trovare delle risposte al mio problema di salute che mi perseguita da ormai un paio d'anni senza soluzione.
Penso che tutto sia cominciato col classico colpo di frusta (2002) trascurato, precedente a questo episodio avevo frequenti mal di testa.
Da allora ho cominciato ad avere dolori al collo sempre più frequenti, in seguito i dolori si sono moltiplicati (Dolore al costato, alla spalla, dolori lombari). Nel 2005 ho fatto la prima RMN cervicale, scoprendo una piccola ernia C5-C6. Il mio medico di base mi prescrisse antidlorifici e riposo. A fine 2005 i dolori si sono intensificati e ho cominciato le prime cure da un fisiatra (infiltrazioni). Inizio 2006 le cose sono peggiorate ulteriormente tanto da costringermi a letto, oltre ai dolori si sono sommate forti crisi vertiginose. Ho effettuato una seconda risonanza che conferma l'ernia C5-C6 ed una protusione C3-C4, nel tratto lombare una piccola ernia L5-S1. In tutto questo tempo le cure sono state molteplici: farmacologiche, fisioterapiche, intervento con ossigeno-ozono.
Quello che più mi tormenta è la continua instabilità corporea, soprattutto quando cammino. Non so più cosa fare? E' da troppo tempo che ne soffro e ormai anche descrivere il problema e tutte le analisi e specialisti che ho contattato è complicato. Spero che nei prossimi post possa integrare la mia descrizione del problema e avere una mano a risolverlo.
Grazie
Simone
[#1]
Dr. Vincenzo Marcelli Foniatra 1,1k 30 5
Tra tutte le indagini cui si è sottoposto c'è anche una valutazione audio-vestibolare. Le "forti crisi vertiginose" non dipendono dal collo per cui se persistono devono essere correttamete indagate.
Ci tenga informati.

Vincenzo Marcelli

[#2]
Dr. Antonio Colamaria Neurochirurgo 107
Gentile Signore,
da quello che ho letto mi sembra che ci sia una netta dscrepanza tra la sintomatologia da Lei riferita ed il referto di RMN cervicale.
Le consiglio una visita specialistica sia NCH che ORL.
Distinti saluti

Dott. Antonio Colamaria
Neurochirurgo
Ospedale Consorziale Policlinico
Piazza Giulio Cesare, 11
70124 - BARI
Tel. 080/5592335 - 334 - 374 - 348/4146343
Fax. 080/5592001
Email: acolamaria@libero.it

Antonio Colamaria - Specialista in Neurochirurgia

[#3]
dopo
Utente
Utente
Salve, prima di tutto vi ringrazio per l'interessamento. Ho effettuato visita neuroligica con RMN encefalico (negativo). Tuttora sono in cura da un otorino che mi ha prescritto una cura con Fluxarten (1 comp. da 5mg prima di dormire) col quale ho ottenuto un miglioramento, per ora non mi ha dato una diagnosi ma secondo lui non c'è nulla di rilevante. In precedenza un altro otorino mi aveva diagnosticato una meniere prescrivendomi Vertiserc due volte al giorno (nessun miglioramento) dicendomi che si saremmo rivisti dopo un anno. A questo punto penso che contatterò il prof.Tufarelli del reparto di Riabilitazione Otorinolaringoiatrica presso il San Raffaele di Roma per accertamenti più approfonditi. Mi pare di capire che secondo voi il problema cervicale non può dare questi disturbi. Ho un pò paura che tutto sia dovuto all'orecchio, leggendo esperienze su internet mi sono accorto che è quasi impossibile guarirne. Il primo neurochirurgo che avevo contattato (prof.Meglio) mi disse che molto probabilmente il problema era dovuto all'ernia e mi consigliò di operarla. Il secondo specialista (prof.Denaro) mi sconsigliò di operare e di fare ginnastica posturale globale, cosa che ho fatto per mesi con pochi benefici. Ogni medico ha il suo punto di vista molte volte opposto, a chi affidarsi?
[#4]
Dr. Vincenzo Marcelli Foniatra 1,1k 30 5
Gentile utente, in genere il discorso è estremamente semplice. Un disturbo dell'equilibrio va indagato dal vestibologo.
Le escludo in maniera categorica che le "forti crisi vertiginose" possano dipendere da una sofferenza del collo.
Come vede, il mio punto di vista è estremamente preciso.
PS: La vertigine è un sintomo. Le caratteristiche, la durata, la modalità di insorgenza sono fondamentali per un orientamento diagnostico. Pertanto invito lei e tutti gli altri utenti di descriverne le caratteristiche nella maniera più precisa possibile.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Salve,
ho appena finito un ciclo di tre giorni di day hospital al San Raffaele di Roma nel reparto di Riabilitazione Otorinolaringoiatrica, il primario mi ha ecluso che il mio problema possa essere legato a problemi vestibolari. Il fisiatra che mi ha visitato mi ha prescritto un esame per vedere la funzionalità cevicale e dice che questo potrebbe essere il problema. Non capisco perchè un otorino mi ha fatto una diagnosi si meniere e uno mi dice che non c'è niente. Se fosse dovuto alla cervicale cosa mi consigliate di fare? ricordo che dalla RMN è emersa un'ernia C5-C6 e una protusione C3-C4 oltre a osteofitosi.
Grazie
Simone
[#6]
dopo
Utente
Utente
Salve,
purtroppo a distanza di un anno mi trovo ancora nella stessa situazione. Due giorni fa ho fatto la manovra di epley ma senza vedere alcun miglioramento. Non so più cosa fare...
Spiego meglio il mio disturbo di equilibrio:
se sono sdraiato tutto ok nella maggior parte dei casi, ogni tanto però sento come se il corpo si muovesse nello spazio pur stando fermo.
In piedi mi sento barcollante, mi sembra che qualcuno mi tiri da una parte all'altra.
Se sto in piedi sulla bilancia e guardo giu la sensazione di sbilanciamento aumenta notevolmente, la stessa cosa succede quando vado in bagno.
Se sto al computer dopo una decina di minuti ho delle sensazioni di svenimento, è come se si staccasse la testa per un secondo in cui è come se perdessi i sensi.
Spero di essere stato chiaro nell'esprimermi.
grazie a tutti voi
Simone

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa