Disperata ernie cervicali

ho avuto un incidente 10 anni fa e da li e iniziato il mio calvario.
Dopo 2 emg e una risonanza magnetica ho scoperto di avere un'ernia cervicale mediana con ombra sulla corda midollare in c5-c6 radiculopatia alla radice di c5/c6 la stessa dove anni prima con raggi avevano trovato una spondilosi, e un sospetto di ernia in c7/d1 visto che dall'ultima emg era risultato un danno grave alla radice nervosa di c8/t1, ma ancora non sono riuscita a fare una nuova risonanza per vedere questo danno.
I miei sintomi sono: dolore come bruciore e scosse elettriche che partono dal gomito fino alle dita della mano le ultime 3 soprattutto, del braccio sinistro, comparsa del pollice a scatto difficolta di tenere dritta la testa perchè pesa troppo, torcicollo continui con difficolta dopo 10 anni di girare correttamente la testa, acufeni e dolori simili a otite che vanno e vengono durante la giornata, dito anulare e mignolo che si bloccano se tengo oggetti troppo pesanti, difficolta a sollevare e tenere sollevato il braccio per piu di 2 minuti , difficolta a ricordare le cose e confusione verbale inverto cioe le parole l'altro giorno per esempio ho detto che dovevo riscaldare il microonde nel caffè il tutto provoca ironia nei miei amici ma a me da dispiacere.
Devo fare una visita neurochirurgica a fine mese ma ho paura che il mio problema non si possa risolvere e che io che ho solo 31 anni debba convivere con questa situazione per tutta la vita.
Mi potete spiegare in che cosa consiste la visita neurochirurgica e se potete capire se la mia situazione si potra risolvere o purtroppo dovra farmi compagnia a vita sempre che la situazione non degeneri
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
il mio parere non può che essere intuitivo, in mancanza di una visita diretta e per non poter visionare gli esami effettuati.
Credo infatti che da quanto risulterebbe dalla RM (che però non dice in che data è stata eseguita)la soluzione potrebbe essere quella chirurgica.
Se la RM risale a oltre 3 mesi fa, è opportuno che ne ripeta un'altra e poi si faccia valutare da un neurochirurgo.

Ci tenga informati

Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
la rm risale al 2008, inoltre mi preoccupo un pochino perche ho iniziato ad avere problemi simili al braccio destro e di notte mi si addormentano i piedi e sono costretta ad alzarmi
inoltre dimenticavo di dire che appena muovo la testa mi prendono fitte fortissime alla base della testa e se la muovo sento tanti sassolini non posso abbassarmi perche se mi alzo perdo l'equilibrio e a volte ma questo solo nell'ultimo periodo quando vengono queste fitte fortissime alla testa mi fischiano le orecchie e perdo l'equilibrio cammino come uno zombie.
la visita l'ho a verona alla fine di questo mese
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Faccia buon viaggio e poi ci informi dell'esito.
[#4]
dopo
Utente
Utente
eccomi ritornata
ho fatto la rm e la visita neurochirurgica.
secondo la neurochirurga, che ha visto solo la rm nuova e non mi ha ne visitato ne guardato i miei vecchi referti per un tempo di circa 2 minuti di visita, necessito solo di una consultazione fisiatrica.
esito rm: tratto cervicale sostanzialmente in asse.
Appare rettilineizzata la lordosi fisiologica con minimo accenno ad inversione (bho??)e fulcro al passaggio di c5-c6.
Non evidenti significative focali alterazioni della intensità di segnale a provenienza dal midollo endo-spugnoso dei metameri esplorati.
al passaggio di c4-c5 piccola procidenza discale centrale.
Al passaggio di c5-c6 erniazione ad ampio raggio del disco che lambisce la tasca radicolare destra e determina impronta prevalentemente centrale sulla colonna liquorale peri-midollare ventrale.
conservati i diametri del canale vertebrale.
non sono evidenti significative focali alterazioni della intensità di segnale a provenienza del midollo spinale nel tratto esplorato.
La rm dorsale è perfetta.
la neurochirurga mi ha detto che non ci sono mielopatie ne radicolopatie ma allora perche nella elettromiografia risultano danni neurologici a carico delle radici c5-c6 e c8-t1?
cosa ne pensa lei???
cosa mi consiglia di fare a questo punto?
di aspettare come mi ha detto la neurochirurga nuovi sintomi e rifare poi la rm?
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
queste domande doveva farle alla dottoressa che l'ha così accuratamente e scrupolosamente visitata.
A distanza non è possibile rispondere in modo esauriente e, io personalmente, non mi assumo la responsabilità di indicarLe una terapia piuttosto che un'altra senza una valutazione diretta e oggettiva.

Cordiali saluti
[#6]
dopo
Utente
Utente
Lei ha perfettamente ragione, per me è stata una delusione fare 1600 km per non essere nemmeno sentita.
Tutti mi hanno detto che dovevo uscire dalla Sicilia per trovare una soluzione....
Ho visto che lei lavora anche a Catania, ma ha uno studio privato o lavora presso una struttura ospedaliera????
lei è un medico che mi ispira grande fiducia e sono comunque contenta di averla conosciuta.
Con affetto
[#7]
dopo
Utente
Utente
potrebbe magari se puo spiegarmi in parole povere cosa significa questa dicitura

Appare rettilineizzata la lordosi fisiologica con minimo accenno ad inversione (bho??)e fulcro al passaggio di c5-c6.

Al passaggio di c5-c6 erniazione ad ampio raggio del disco che lambisce la tasca radicolare destra e determina impronta prevalentemente centrale sulla colonna liquorale peri-midollare ventrale.
conservati i diametri del canale vertebrale.
[#8]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
io periodicamente vengo a Catania per alcune consulenze, ma non ho date fisse.

La lordosi rettilineizzata significa che la colonna cervicale invece di essere curva come normalmente dovrebbe essere, appare invece diritta, con una minima tendenza a "incurvarsi" in avanti.
A livello dello spazio tra la 5° e la 6°vertebra il disco sembrerebbe erniare comprimendo di poco la radice nervosa di destra.

Cordiali saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio