Schisi e protrusione l5-s1

Buongiorno,

Da RMN e RX risulta che abbia una minima riduzione dello spazio L5-S1 con minima protrusione ed impronta minima sul sacco durale. Inoltre in S1 è stata riscontrata una schisi. I dolori sono minimi: ho piccoli dolori alla zona lombare e qualche irradiazione di lieve entità a glutei e cosce dopo aver passato qualche ora seduto.
Il fisiatra che mi ha visitato, si è soffermato soprattutto sulla schisi come causa dei miei problemi. Leggendo altri casi simili al mio, però, mi pare di aver capito che non vi è nessun nesso tra protrusione e schisi. E' così ?
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
la schisi è una anomalia congenita che ha impedito che la parte posteriore della vertebra si saldasse e si presenta come una interruzione di questa parte,detta arco posteriore della vertebra.
La schisi è asintomatica (salvo caso in cui si associa a malformazioni delle radici nervose) e non necessita di alcuna correzione chirurgica.

La protrusione invece riguarda il disco interposto tra la L5 (quinta vertebra lombare) e la S1 (prima vertebra sacrale) che,protrudendo o erniando, irrita o comprime una delle due radici nervose cha da lì si dipartono per innervare poi alcuni muscoli dell'arto inferiore.

Non potendo valutare oggettivamente nè le immagini radiologiche nè i Suoi sintomi, non è possibile dare indicazioni,seppur limitate dalla consulenza on-line.
Sembra però di capire che la sintomatologia di cui si lamenta non sia particolarmente consistente, quindi si può ipotizzare che un buon ciclo di terapia medico-conservativa possa essere indicata.

Dopo aver sentito il Fisiatra però, consulti anche un neurochirurgo o un ortopedico che si dedica alla chirurgia vertebrale.

Cordialmente

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa