Idrocefalo

Buongiorno,
Sono il papà di Davide, un bimbo di un mese e mezzo a cui è stato riscontrato l'idrocefalo post emorragico.
Mio figlio è nato con parto con ventosa, ha avuto sofferenza e poi ha preso una sepsi, fortunatamente è quasi del tutto guarito, infatti l'emoraggia si è riassorbita in fretta ma i coaugoli hanno otturato in parte i ventricoli, provcando la dilatazione degli stessi.
Probabilmente anche il liquor è un po' denso in quanto è stato sporcato dall'emoraggia.
Quindi...liquor denso + i coaugoli che non scendono, ci siamo ritrovati il bimbo con l'idrocefalo.
Da circa 4 settimane la situazione è stabile, non migliora e non peggiora, la circonferenza cranica oscilla tra cm. 41,4 e 41,7 e i ventricoli sono dilatati.
Fortunatamente il bmbo staa bene, non ha segni di sofferenza (aveva il sole calante ma gli è passato) e la risonanza magnetica ha avuto esito positivo in quanto non ci sono (come si dice in gergo) "buchi".
Vorrei sapere cosa ne pensate, è meglio intervvenire o c'è la possibilità che crescendo tutto si sistemi da se ?

Grazie e buona giornata.
Stefano
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Il bimbo immagino che sia seguito presso un Centro Neurochirurgico. Cosa dicono i colleghi? A distanza,senza alcun riscontro oggettivo, non so dirLe molto,ma se c'è un idrocefalo bisogna intervenire.
Cordialmente ed auguri
[#2]
dopo
Utente
Utente
Bungiorno Dottore,

Prima di tutto grazie per il riscontro.
Fino a un mese fa i medici che lo hanno in cura pensavano che fosse il caso di intervenire in quanto la situazione stava pesggiorando (anche se in maniera molto lieve) di giorno in giorno.
Hanno però ripensato all'idea dell'intervento in quanto ad un certo punto la situazione si è fermata, si è stabilizzato il tutto e dopo un esame ecografico hanno visto margini di miglioramento.
Ad oggi le dimensioni dei ventricoli sono: D1 cm. 2.96 / D2 cm. 3.27 / D3 cm. 0,96, circonferenza cranica cm. 41.7 / 41.8.
Ci hanno spiegato che l'aumento della circonfernza cranica, è dovuto anche dal fatto che il bambino cresce e non necessariamente dall'idrocefalo (per darle uun'idea, è aumentata di 4 mm in 3 settimane).
Non solo ma con questi valori, hanno scartato l'idea dell'intervento, soprattutto perchè dall'ultimo controllo anno visto che i ventricoli si stanno riducendo.
Mi sembra di capire che quello che sperano che succeda, è che grazie alla crescita del bambino, tutto si sistemi da se (in pratica...e qui dico quello che mi sembra di avere intuito...la crescita del bambino porta alla crescita dei ventricoli e quindi il liquor riesce a passare piu facilmente e risolvere la cosa)
Ora io non so le dimensioni ottimali che deve avere un bambino ma la situazione che si è creata mi sembra di capire che è abbastanza anomala.
Speriamo in bene anche perchè l'idea di un intervento su un bambino così piccolo ci fa' rabbrividire, anche se pare che sia un intervento semplice con ottimi margini di successo.

Grazie per un suo gentile riscontro.

Buona Giornata
Stefano

[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Credo che il bimbo sia seguito egregiamente.
L'eventuale intervento,se dovesse rendersi necessario, non comporta particolari rischi.
Cordialità ed auguri

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa