Utente

Bonjourno,
il mio problema è la presenza di voluminoso formazione cistico localizzata in sede fronto-parietale dx di 5,3x7 cm di diametro assiale massimo e 6 cm di estensione craniale caudale. La lesione determina compressione sui solchi adiacenti e sulle strutture della linea mediana, con deviazione verso sx di circa 1,2 cm, con una netta compressione sul terzi medio del corpo calloso.
Presenza di piccola alterazione di segnale iperintesa a livello della sostanza bianca periventricolare e dei centri semiovali in esiti gliotici di nature microangiopatica.
Si segnala ispessimento della teca cranica in sede frontale dx.
Questo è parte del referto di RM CERVELLO E DEL TRONCO ENCEFALICO, SENZA E CON CONTRASTO.
In parole povere Le sarei grata di spiegarmi di cosa si tratta. Ci vuole la craniotomia???
Grazie.

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Presumo che Lei abbia eseguito una rmn senza e con mdc.
Bisognerebbe sapere se vi sia un qualche nodulo, in corrispondenza della ciste, che si impregni dopo il gadolinio. Sarebbe anche utile conoscere il tipo di contenuto della ciste (liquor, sangue lavato o in via di riassorbimento, grasso...). Sarebbe altresì utile sapere per quali disturbi Le sia stata prescritta l'esame radiologico ed, infine, se alla valutazione del fundus oculi, sia emersa una papilla a margini sfumati e/o sollevati.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dr. per avermi risposto.

In fatti ho fatto una rmc con e senza mdc. perchè e da l'anno scorso che cerco di risolvere un mio problema alla mano sx; ho fatto un elettromiografia il 30/08/2012 - il risulta è perdita di forza nella presa all' arto superiore sx.

Sono andata da un Fisiatra che non ha rilevato nessun lesioni in atto e mi ha consigliato di rivolgermi ad un Neurologo il quale a diagnosticato - lieve ipoestesia tattile a livello sia del territorio del mediano che dell' ulnare sx. Lieve deficit di forza a livello dei flessori del carpo, opp, pollice e interossei a sx. Mi ha consigliato RMN Cerebrale con mdc.

A proposito del fondus oculi - l'occhio sx e spento per via di uno stacco della retina non operato quando avevo 20 anni e una cataracta secondaria.

Con queste nuove informazioni mi sa rassicurare su la mia preoccupazione maggiore ,
dovranno assolutamente aprirmi il cranio per togliere questa cisti???

Grazie mille.

[#3]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gent.le Sig.a,
ritengo che Lei debba essere valutata da un Neurochirurgo perchè, a mio avviso, i presupposti per un intervento endocranico esisterebbero.
Si dovrà, presumibilmente, svuotare la ciste per dare maggior spazio al tessuto cerebrale e, contemporaneamente, prelevare un "pezzettino" di tessuto adiacente per esaminarlo.
Sicuramente lo Specialista indicato, che la visiterà e visionerà le immagini, avrà molti più elementi di me, che Le scrivo in rete, per poterLa consigliare al meglio.
Se ha piacere, dia ulteriori notizie.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#4] dopo  
Utente
E spaventosa la notizia che mi ha dato ma la ringrazio . Un ultima cosa
l'intervento endocranico lascia automaticamente e sempre effetti collaterali devastanti?

Grazie infinite del suo presioso aiuto.
Distinti saluti.

[#5]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non vi è nulla di spaventevole in quanto si tratta di una cisti, quindi neanche a contenuto solido.
Anche se non esistono interventi completamente privi di rischio, prevedo che Lei non dovrebbe assolutamente avere dei postumi permanenti.
Non ha motivi per demoralizzarsi, ma la consapevolezza che potrà, e dovrà, farcela.
In ogni caso il mio è un parere on-line che dovrà essere validato dallo Specialista che prenderà in cura.
Invii ulteriori notizie ed auguri cordiali.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#6] dopo  
Utente
Egregio Dr.

Le sono molto grata per tutti gli informazioni e consigli, ammetto che adesso vedo un po piu chiaro e sono piu fiduciosa. Il suo parere on-line per me è validissimo e prima di chiudere la nostra corrispondence Le do un' ultima notizia sullo studio delle ossa della volta cranica secondo la Tac - conferma alterazione della teca in sedefrontale dx che ha aspetto displasico senza tuttavia evidenziare aree osteolituiche ma piuttosto un esostosi frontale con corticale ossea di aspetto irregolare ma integra.

Che significa??

Grazie.

[#7]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non credo che ciò sia in relazione alla formazione cistica.
E' possibile che tali "varianti"fossero presenti da tempo senza avere un significato clinico sensibile.
Cordialmente.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294