Utente
Salve Dottori,
Allora oggi vi scrivo perchè ho delle curiosità.
Il mio problema si trova un pò più sopra del ginocchio. Innanzi tutto è possibile che per scoprire cosa abbia ci sono voluti sei anni perchè non riuscivano a capire da cosa dipendesse il dolore?? Mi sono torturata e tuttora mi torturo di antidolorifici che ormai non hanno quasi più effetto, quasi non riesco a camminare, non dormo più. Bhè sì, sono abbastanza infuriata. Comuqnue perdonate il mio sfogo. Praticamente qualche mese fa ho rifatto la risonanza magnetica al ginocchio perchè l'ortepidico voleva controllare quella parte, il risultato, un sospetto neurinoma. Ora dovrò fare un'altra risonanza a tutta la coscia per vedere in che punto preciso sta, quant'è esteso e cosa ha compromesso. Purtroppo i tempi di attesa sono lunghi per questo mi rivolgo qui, anche magari per tranquillizzarmi un pò. Dopo 6 anni questo presunto neurinoma come sarà diventato? potrebbe essere pericoloso (che termine spaventoso) ? Cosa bisogna fare? Se mi operano prima che mi seghi la gamba da sola, cosa faranno, quanto durerebbe la convalescenza e ci sono rischi?
Poi un'altra domanda, è possibile che questo problemi porti febbre? Questa domanda la pongo perchè sono perennemente a letto a causa della febbre. Ora è un mese che la mia temperatura sala e scende dal 37 al 38,5. Le analisi del sangue le ho fatte e risultano nella norma... ora non mi spiego cosa possa essere.
Grazie in anticipo delle risposte e spero che rispondiate presto.

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile ragazza,
il neurinoma del ginocchio non esiste.
Non mi sono chiare comunque alcuni aspetti. Lei dice di aver fatto una RM al ginocchio che avrebbe evidenziato il neurinoma, ma poi dice che deve ripeterla per vedere in che punto è questo neurinoma. Allora mi chiedo:alla prima RM cosa si è visto ?

Cerchiamo di fare un pò d'ordine.
A livello del ginocchio si trova un nervo chiamato SPE (Sciatico Popliteo Esterno). E' possibile che in quella sede si sia sviluppato il neurinoma a carico di questo tronco nervoso.
Se è così la RM lo ha evidenziato e quindi una nuova RM a cosa serve?
Serve a vedere se ce ne sono altri di neurinomi ? Potrebbe essere così, ovvero un altro neurinoma sul nervo sciatico che decorre nella coscia prima di dividersi in SPE e SPI (popliteo interno)? Ma prima sarebbe opportuno ,con la visita medica, capire se in questa sede c'è qualcosa.

Se è il neurinoma la causa dei Suoi sintomi, che mi sembra di capire molto intensi, non resta che l'intervento chirurgico.

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti,La saluto cono cordialità
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente
Gentile,
innanzi tutto la ringrazio della risposta e mi perdoni se sono stata poco chiara.
Ora provo a spiegarle un pò meglio. L'RM che ho già fatto l'ho fatta al ginocchio perchè il dolore ed il gonfiore si trovano più o meno nei pressi del ginocchio, quindi io pensavo, come molti dottori, dipendesse dal ginocchio. Ora l'ortopedica che mi segue mi ha detto che praticamente questo neurinoma si trova "ai limiti del campo di acquisizione, parzialmente visualizzato" dalla RM. La Dottoressa mi ha prescritto quindi un ulteriore RM muscoloschelettrica con contrasto anche della coscia perchè, da quello che ho capito, serve a vedere se questo neurinoma continui oltre il limite della prima RM e se ha compromesso qualcosa. O forse per gli stessi motivi che dice lei. Purtroppo la Dottoressa non ha spiegato molto e non è stata molto chiara, ovviamente senza offesa alcuna nei riguardi della Dottoressa. Ora continuerò ad essere seguita da un neurochirurgo. Ma purtroppo le attese sono lunghe.
Grazie ancora.
Gentili saluti.

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Vuol dire che le attese sono lunghe per una visita neurochirurgica.
Perchè se si deve seguire un paziente lo si segue con regolarità, di solito!
Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano