Il rinforzo muscolare lombare

Egreggi Dottori,
in seguito a continui mal di schiena, mi sono decisa a fare una risonanza magnetica con tale esito.

Non esistono zone di alterato segnale a livello del cono midollare.
Marcata protusione discale mediana e paramediana sinistra a livello L5-S1, protusione discale mediana a livello l4-l5 e protusione discale mediana e paramediana a sinistra a livello l3-l4.

Che significa mediana e paramediana?

E poi, io lavoro presso un centro diurno disabili dove prestano servizio anche un fisioterapista e un fisiatra, che mi hanno sconsigliato al momento una visita neurochirurgica in quanto non sono ad uno stadio che comporta un'operazione, e il neurochirurgo (a detta loro) mi consigleirebbe di fare della fisioterapia e della gistastica per il rinforzo muscolare lombare e addominale. La fisioterapista nei prossimi giorni mi consiglierà alcuni esercizi, caldeggiando anche l'attività di nuoto. Premetteo che però non ho uno stile a nuoto, non so propiamente "nuotare", so stare a galla e la mia paura è che nuotando anche solo con tavolette "evitando lo stile rana" posso fare più danni che altro.
Il mio ragazzo, che come potete notare da altri miei interventi, mi ha conisgliato di andare dal suo neurochirurgo e di iniziare un'attività mirata di palestra appunto per il rinforzo muscolare di tale aree e in più un dimagrimento (ho circa 8 kg in più), così da non sforzare la schiena e rinforzare la parte debole.

Ora, cosa devo fare? Non credevo di avere tre protusioni, di cui una marcata, e sono un pò confusa.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
La Sua intuizione è giusta e, mi dispiace pei i fisioterapisti, ma in effetti se non si sa nuotare non si ha alcuna utilità per il Suo problema.
Poi lo lasci dire a un Neurochirurgo a quale <stadio> si trova clinicamente e non al fisioterapista.
Infine mediana paramediana (non glielo ha chiesto al fisioterapista?) vuol dire che il disco è erniato "nel mezzo" del canale vertebrale con una tendenza a "spostarsi" verso dx o sx (paramediana dx o sx)dove può comprimere la radice dx o sx che va a innervare gli arti inferiori.
Lei non ci dice i Suoi effettivi sintomi e pertanto non ci si può eprimere su eventuali ulteriori accertamenti e indicazioni.
Un'ultima cosa: il neurochirurgo di solito non esegue <attività mirata in palestra.>
Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
Egregio Dottor Giovanni Migliaccio,
innanzitutto grazie della risposta.
Per quanto riguarda il neurochirurgo, non ho scritto che lui esegue attività mirata in palestra. Ho scritto che il mio ragazzo, con seri problemi alla schiena, mi ha consigliato di svolgere tale pratica in una palestra seria per il rinforzo muscolare lombare e addominale (cosa che gli ha suggerito il suo neurochirurgo, oltre a fisioterapia e ginnastica posturale).

Per quanto riguarda la diagnosi e i relativi termini, non ho chiesto cosa significassero i termini trattati qua.

Per i sintomi, ho dei dolori alla schiena ormai da alcuni anni, che si sono acuiti nel tempo e anche dopo un incidente stradale avuto ormai un anno e mezzo fa da cui ho avuto ripercussione al collo (e per questo non sono mai andata a fondo per la parte lombare con un rmn).
Raramente ho avuto dolori alla parte alla del gluteo, sulla destra. E a volte è capitato che nel piegarmi la parte destra mi facesse molto male, tanto da dover prendere dei respiri per muovermi.
Non mi sono mai propriamente "bloccata" (colpo della strega). ma Ho sempre avuto dolori, nella parte destra, che ormai sono costanti. Per cui il mio medico ha richiesto una rmn.

Ora, cosa devo fare? Recarmi dal neurochirurgo o seguire per ora gli esercizi che la fisioterapista mi darà e andare in una palestra seria per rinforzare i muscoli lombari e addominali e perdere del peso?
[#3]
dopo
Utente
Utente
Un'altra cosa...due protusioni sono paramediane sinistre, io ho dolori a destra. Come mai?
[#4]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94

Gentile Signora
Non per far polemiche, ma per puntualizzare:
1) Lei ha chiesto <Che significa mediana e paramediana?>, quindi non comprendo perchè ora afferma <Per quanto riguarda la diagnosi e i relativi termini, non ho chiesto cosa significassero i termini trattati qua>
2)Lei scrive che Suo fratello Le <ha conisgliato di andare dal suo neurochirurgo e di iniziare un'attività mirata di palestra>. Cosa vuol dire? Sembrerebbe voler dire di andare dal neurochirurgo per iniziare una fisioterapia.

Giustamente non sempre i Neurochirurghi consigliano l'intervento, se non necessario e infatti a suo fratello è stata consigliata la fisioterapia, ma il Suo caso può essere diverso.

Comunque è necessario che Lei si faccia visitare dal neurochirugo che probabilmente Le consiglierà una elettromiografia, stante l'apparente incongruenza tra le sede della possibile compressione e la sintomatologia clinica.
Il motivo di tale discordanza può essere più di uno e per questo che è indispensabile la visita diretta, la valutazione degli esami,l'eventuale approfondimento con esame TAC, insomma l'inquadramento completo del caso clinico.
Cordialmente

[#5]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi dottore, ma se dico chiedo qui il significato di mediana e paramediana e dico che per essi non ho chiesto al fisiatra, significa che non mi sono informata specificatamente su tali termini, per cui qui chiedo il significato concreto di essi. Non vedo cosa c'è di incomprensibile, nella visita dal fisiatra del centro in cui lavoro non ho chiesto nello specifico cosa significassero i termini sopra citati, e ho chiesto qui (dato che il fisiatra viene una volta ogni tre settimane da noi).

E:il mio ragazzo mi conisgliato di andare dal suo neurochirurgo e di iniziare un'attività mirata di palestra- ,oi se,bra chiara la seconda parte riferita al mio ragazzo: lui mi ha consigliato il suo neurochirurgo e lui (il mio ragazzo) mi ha consigliato di iniziare una ginnastica mirata al rinforzo muscolare lombare e addominale.

Cmq per togliere ogni dubbio di qualsiasi tipo, mi recherò da un neurochirurgo.

Grazie delle risposte.
Cordialmente.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Giustamente non sempre i Neurochirurghi consigliano l'intervento, se non necessario e infatti a suo fratello è stata consigliata la fisioterapia, ma il Suo caso può essere diverso.

Non per darle torto, lei è un medico e io una paziente, ma non mi pare che per le protusioni ci sia come possibilità l'intervento chirurgico. Se non erro, l'intervento è necessario nelle ernie (e non in tutti i casi) ma non nelle protusioni.


Una domanda, a lei e agli altri Medici. L'ozono terapia in cosa consiste? E' efficace contro le protusioni? E' risolutiva?
[#7]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Signora, mi pare che Lei e Suo fratello sulle ernie, sulle protrusioni, come diagnosticarle, quando operarle, come operarle e come curarle ne sappiate più di me.
Quindi a Voi la decisione.

Cari saluti.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Ho solo chiesto, e lei non ha dato risposte, ma ha ribattuto solamente con risposte sarcastiche a quanto dicevo.
Io sono una paziente e lei il medico, e come tale dovrebbe dare risposte chiare e precise, senza risponedere con sarcasmo alle domande creando ancora più confusione dove già c'è.
Grazie per il non aiuto.

Se qualche altro medico ha voglia di rispondere, mi farebbe una cortesia. In attesa di recarmi il più in fretta possibile da uno specialista.

Cordiali Saluti.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa