Stanchezza,vertigini, sonnolenza, Dolore al braccio sinistro e mal di schiena.

Egregi dottori, scrivo per una serie di sintomi che già da qualche giorno perdurano senza accennzare a diminuire. I disturbi in questione sono: Una sonnolenza continua, più che altro un senso di cerchio alla testa nella zona delle tempie e dietro alla testa che mi danno come un senso di rilassatezza anomalo e mi portano ad essere assonnato e a sbadigliare frequentemente e a stiracchiarmi. senso di vertigine e piccoli sbandamenti che non so se essere reali ma che io avverto internamente. In questo periodo dormo male e mi sveglio spesso di notte e vado a letto tardi tipo l 1 di notte o anche le 2. A ciò o forse a causa di ciò si è aggiunto un fastidio alla schiena, esattamente tra le scapole. In questi giorni ho avuto un dolore che partiva dalla scapola sinistra e si irradiava al gomito sinistro ed era un dolore insopportabile ma ho noatto che mettendo un maglione per via del fresco che c'era a casa mia il dolore è nettamente migliorato. Nulla fare invece per gli altri sintomi che accuso specie alla testa che sento spesso intorpidita. Sono andato a cavallo tra fennaio e febbraio da un neurologo e ho fatto un EMG A causa di fascicolazioni persistenti che è un periodo che non avverto più, e il risultato è stato negativo per patologie neurologiche, ma mi ha trovato dei problemi cervicali a suo dire. Ora, tutto ciò è imputabile a problemi cervicali che si sono aggravati visto che dormo male nel mio letto o ad altre patologie? recentemente ho fatto moltissimi esami perchè mi sto arruolando nel esercito e tutto è fino adesso nella norma. Di cosa può trattarsi? vquando sto seduto avverto stanchezza e quando mi metto in piedi la cosa aumenta.. non so cosa pensare. Ho letto che le cervicali possono portare sintomi simili sebbene io non abbia dolori al collo ma solo un po alla schiena. Che sia fibromialgia? cordiali saluti.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile ragazzo,
sono sintomi un pò vaghi e generici che meriterebbero un accurato esame clinico. La giovane età farebbe escludere problemi in sede cervicale per forme degenerative come le discopatie.
E' quindi utile una valutazione specialistica neurochirurgica per eventuali approfondimenti.

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti
[#2]
dopo
Utente
Utente
Egregio dottore, la ringrazio per la celere e cortese risposta. Lei pensa a qualcosa di grave? perchè adesso di sera stranamente mi sento un pò più attivo e il malessere sembra essersi attenuato seppure non mi senta ancora pienamente in forze. E io avverto come una sorta di fastidio che parte dalla parte alta della schiena poco più sotto delle scapole e si irradia al collo senza però fare alcun male. Ho sentito la prte del cuoio capelluto laterale un pò intorpidita anche se adesso nò. Mi è capitata una cosa simile altre volte però al mattino appena sveglio quando ancora a letto avevo dormito troppo di schiena e sentivo la zona poco sensibile per un pò di tempo. Ciò che mi preme chiederle è il seguente dubbio, seppur con i limiti di un consulto online io ho paura che possa trattarsi di qualcosa di grave. Avendo fatto molti esami tra cui visite neurologiche andate bene e rassicuranti, esami del sangue vari più ematoligici e relative visite... mi chiedo se comunque non debba pensare a qualcosa di grave e degenerativo....... oppure ad un malessere "minore" e relativo ad una patologia anche essa minore. E per tanto da attenzionare con minor timore e relativa ipocondria. Il neurologo in cui sono andato come ho detto sopra ravvisò dei problemi dovuti sicuramente alla postura o alla cervicale tramite EMG, in caso dovrei vedere anche un echinesiologo? Ho il timore di qualcosa che possa ridurmi paralizzato come la SM,SLA o distrofia muscolare.... sebbene a suo tempo il neurologo mi tranquillizzò a riguardo, aspettando la sua risposta le porgo i miei saluti e le rinnovo i miei ringraziamenti. E scusi i miei timori.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa