Utente
Gent.mi medici ho appena ritirato il referto della RM del rachide in toto. Tralasciando le diverse protrusioni discali e ernie vi prego di volermi far conoscere il vostro pensiero sul seguente problema. "..Alterazioni degenerative disco-somatiche si riconoscono, in sede lombare, con particolare salienza a livello rispettivamente L2-L3 e L3-L4 con protrusione osseo discale posteriore con concomita ipertrofia dei massici articolare posteriori con conseguente riduzione d'ampiezza del canale spinale e dei forami di coniugazione più evidente a livello L3-L4. La stenosi dei forami prevale sul lato destro. I piatti somatici inferiori a livello L2-L3 sono caratterizzati anche da piccole ernie di Schmorl". Posso trascurare il problema o bisogna intervenire? E gli eventuali rischi? Preciso che ho 74 anni, sono cardiopatico con pressione alta e altre patologie conseguenti all'età. In attesa di un vostro gradito parere ringrazio e porgo distinti saluti.

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Ci dice anche per quali motivi clinici ha effettuato al RM?
Sono importanti ed eventualmente da curare i sintomi del paziente, non la propria Risonanza.
Grazie
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio della cortese risposta, faccio presente di aver fatto la RM a causa di una neuropatia sensitva-motoria a prevalente componente assonale di cui nonostante una serie di esami non si è riusciti a risalire alla causa. E un suo collega avendo visto una RM precedente che evidenziava, tra l'altro, una stenosi del canale spinale a causa della compressione dei dischi mi ha chiesto di ripetere la RM del rachide in toto che ha confermato, in peggio, il precedente referto. Per cui Le chiedo: anche se dovesse dimostrarsi necessario l'intervento di decompressione ne varrebbe la pena considerato i rischi potenziali e che prima o poi, causa la mia malattia incurabile e degenerativa, andrò a finire sulla sedia a rotelle? Se va bene. E' d'accordo con me? Grazie cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Non posso risponderLe in modo adeguato. Dovrei visitarLa e consultare la Sua documentazione clinica.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano