Disturbi atm: vertigini e anisocoria

Gentili dottori, mi chiamo antonio.
VOlevo porvi un quesito: un disturbo ATM può dare origine a vertigini, anisocoria, nausea e problemi cervicali?
Ci tengo a precisare che ho fatto varie indagini anche a livello neurologiche e i risultati sono stati tutti buoni.
Nell'attesa vi invio i miei saluti.
[#1]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,4k 186 26
Gentile Paziente, Si, é possibile: trova il razionale in questi articoli:

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-la-vertigine-di-pertinenza-odontoiatrica.html
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."
In particolare, anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici, o non se ne trova la soluzione , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.
La vertigine, di questi sintomi è forse il più tipico.
Nelle disfunzioni delle Articolazioni Temporto Mandibolari spesso il paziente riferisce anche disturbi agli occhi (stanchezza, bruciore ecc.) : non dirle nulla però sull'anisocoria.
Cordiali saluti ed auguri.

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, prima di tutto la ringrazio per la risposta. Adesso mi è più chiaro del perché soffro anche di cervicale, infatti feci una rmn 2 anni fa e l'esito fu: a livello c5 c6 osteofitacon minima componente discale associat è riconoscibile a sede mediana e soprattutto paramediana sinistra dove impronta lievemente il midollo spinale.
A livello c6 c7 il disco protunde focalmente nel forame di coniugazione di destra.
Note spondilosiche e unco vertebrali condizionanti riduzione dimensionale del forame di coniugazione destro c3 c4 e del sinistro c5 c6.
Cosa mi consiglia di fare.
Grazie ancora
[#3]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,4k 186 26
Gentile Paziente, i quesiti di questa replica purtroppo non rientrano nella competenza di uno gnatologo. Forse per il lungo protrarsi di un difetto posturale, il suo problema da disfunzionale é diventato anatomico, ed é quindi diventato un problema autonomo , forse di competenza neurochirurgica.
Sarebbe quindi il caso che la RM fosse vista da un neurochirurgo. Giro il suo messaggio nella sezione di Neurochirurgia.
Cordiali saluti ed auguri

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio