Ernia voluminosa c5-c6

Buongiorno,
soffro di ernia del disco cervicale c5-c6 riscontrata da circa 3 anni che ogni tanto mi da problemi.
Orbene, mi è stato consigliato di fare un ciclo di ossigeno- ozono terapia.
Vorrei sapere se vi è un'effettiva efficacia circa i benefici, visto che ho letto pareri contrastanti in tali sensi.
Pare che questa tecnica frantumi l'ernia e la renda in piccoli frammenti, poi assorbiti dall'organismo.
Chiedo delucidazioni in quanto la predetta terapia mi è stata consigliata da un amico ortopedico e non neurochirurgo, il quale sostiene di aver avuto egli stesso dei benefici.
Grazie anticipatamente.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signore,
le terapie similari, parallele, reversibili sono il peggio che si possano consigliare, ma purtroppo è norma comune dire all'amico <prendi il farmaco X perchè a me ha fatto bene> o fai questo intervento perchè io sono stato bene.
Se queste frasi sono pronunciate tra persone non medici....passi! Ma se le dice un medico....un pò meno!

Per rispondere ai Suoi dubbi è necessaro visionare le immagini e valutare i Suoi sintomi, soprattutto quelli oggettivi, ovvero quelli che il medico rileva mediante la visita.

L'ozono non ha effetto sulla rimozione di un'ernia del disco, soprattutto se questa è di dimensioni discrete, se è situata in determinato rapporti con le radici nervose limitrofe e se tale gas è introdotto per via intramuscolare.
Il beneficio che ne può derivare dipende dal fatto che le fibre muscolari contratte vengono distese dal gas, al pari di un buon, quanto più economico, massaggio.

In alcuni casi,per esempio piccole protrusioni mediane, se sicuramente responsabili dei sintomi, l'introduzione del gas nello spazio discale, può portare beneficio, ma tale procedura deve essere fatta in sala operatoria seguendo i protocolli per la sterilità, monitoraggio del paziente e assistenza anestesiologica (anche se la procedura non richiede l'anestesia generale).

Tale procedura non è esente da rischi di complicanze spesso maggiori dell'intervento chirurgico di microdiscectomia per via anteriore.

Con cordialità
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore,
Ho anche eseguito una radiografia della spalla la quale ha evidenziato iniziali segni di sclerosi del trochite.
Ieri mattina mi sono recato dal mio neurochirurgo (che sospettava ci fosse anche questa patologia e aveva prescritto l'RX) il quale mi ha detto di rivolgermi al fisiatra per intraprendere dei cicli di fisioterapia sia per la spalla, che per l'ernia cervicale (quindi il collo).
La fisioterapia potrebbe portare giovamento ai disturbi relativi all'ernia? Oppure sarebbe non opportuna?
altra domanda: il fisiatra è lo specialista adatto?
Grazie
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
Lei ha intitolato questo post "Ernia voluminosa C5-C6". Se così è,sarebbe prudente non procedere a manipolazioni sulla colonna cervicale, per cui la risposta alla sua successiva domanda è scontata!
Il Fisiatra è lo specialista adatto per le terapie riabilitative, medico-conservative, non certo per rimuovere un'ernia con effetti compressivi a rischio, sulle strutture nervose (midollo spinale e radici).

Cordialità

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio