Lombalgia da due mesi

Ripropongo la mia domanda nuovamente in quanto nella sezione ortopedia non ho ricevuto risposta.

Da circa due mesi soffro di lombalgia a livello s1 l5 l4.
Ho effettuato sia rx che rmn lombo sacrale.

Rx:
Q.D. Racalgia
Esame eseguito in ortostasi.
Non alterazioni significative strutturali ossee.
Modesto atteggiamento latero-flesso sinistro con accenno a rotazione assiale metamerica lombarr; rettilineizzazione della lordosi regionale.
Corpi vertebrali normo-allineati; modesto accenno a riduzione del profilo posteriore del disco pre-sacrale, restanti spazi discali di ampiezza media.
Riduzione dell’escursione rachidea nella prova dinamica in massima flessione; inalterati gli spazi intersomatici e l’allineamento metamerico.
Rmn:
Regolare segnale e morfologia dei metameri in rapporto all età.
Non si evidenziano immagini riferibili a ernie o a significative protrusioni discali a sviluppo intracanalare e intraforaminale.
Regolare posizione morfologia e segnale del canale vertebrale.

Tutto ha avuto inizio una bella notte mentre dormivo a pangia in giù con una gamba distesa e l altra piegata a 90 gradi. Mi sn svegliato durante la notte con un dolore lancinante tanto che nn mi potevo muovere ma ho forzato per mettermi in posizione supina il dolore era intenso e bruciava tutta la parte lombo sacrale.
Non so più che fare ho eseguito anche un ciclo di brufen di una settimana e expose 3 al giorno.

I miei sintomi sono:
Il dolore è pungente e a volte sento una sorta di bruciore. Diminuisce col riposo soprattutto se dormo di fianco ma non regredisce in modo completo. Se sto troppo tempo seduto più di 40 miniti i sintomi si accentuano quindo per farlo diminiore mi devo alzare lo stesso vale se sto troppo tempo alzato devo sedermi. In poltrona la situazione peggiora. Non avverto fastidi nelle gambe o ai piedi ma a volte sopra le natiche. Il dolore si accentua se inarco la schiena all indietro.
Vorrei da voi carissimi dottori un vostro parere in quanto ho sospeso le moe attività sportive per questo problema e non mi abbandona più durante tutte le mie giornate.




[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
secondo i referti trascritti, non si evidenzierebbero significative alterazioni.
Per un buon inquadramento diagnostico, è necessario visionare le immagini degli esami effettuati, visitarLa, eventualmente richiedere ulteriori esami di approfondimento che andranno precisati a seguito della valutazione clinica diretta.
Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti invio cordiali saluti

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo dottore.
Quali altri accertamenti potrebbero farsi oltre a quelli che ho già effettuato?
Lunedì ho una visita prenotata con un nuovo ortopedico. Specialosta in patologie della colonna vertebrale. Il precedente mi ha diagnisticato una contrattura muscolo-tensiva. Ma è possibile che perduri così tanto?
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
.......eventualmente richiedere ulteriori esami di approfondimento che andranno precisati a seguito della valutazione clinica diretta.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottore scusi ancora una domanda: cosa vuol dire modesto accenno a riduzione del profilo posteriore del disco pre-sacrale?
Che vuol dire restanti spazi di ampiezza media?
E perché nella rmn ciò non viene riportato?
Grazie mille.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Sembra quasi che col movimento migliori per poi dopo un po' peggiorare su una scala da uno a dieci direi che ad oggi il fastidio è 4 a volte durante la giornata ho dei picchi ma basta cambiare posizione e ritorna a quel livello. Sono stato due giorni fa da uno specialista delle patologie della colonna vertebrale in un centro specializzato all istituto ortopedico galeazze di Milano. Un dottore professionale ma allo stesso tempo molto sbrigativo. Non appena vide le immagini del cd mi disse lei ha una colonna perfetta forse intravedo una leggera protrusione nella 5 lombare. Allorché io faccio la domanda schietta ma è possibile che perduto così tanto e lui risponde che in soggetti giovani irati problemi si risolvono da soli e nel giro di poco tempo max due settimane ma io necessito di un po' di aiuto a causa di questa infiammazione che non va via. Stop alle medicine. E mi prescrive subito tecar un ciclo breve in più mi prescrive massoterapia un ciclo. Se persiste mi chiami e inizi a correre!
Adesso io mi chiedo è possibile che debba iniziare a correre se ho dolori? Il dottore h sottovalutato il problema oppure devo seriamente riprendere la mia attività sportiva ormai interrotta da due mesi? Chiedo a voi un consiglio. Ogni volta che leggo attività fisica penso se sia possibile che ci sia scritto seriamente nel referto.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio