Conflitto neurovascolare

Buon giorno dottore desidererei sapere una cosa. Siccome ho alcuni disturbi alla vista e dopo vari accertamenti risultati negativi si è pensato a un conflitto neurovascolare, così ho fatto un angio risonanza del distretto vascolare intracranico arterioso (poligono di willis) anchessa risultata negativa. La mia domanda è dovrei fare un Angio risonanza venosa ho si sarebbe visto già in quella che ho fatto?
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Quali sono i disturbi della vista ? Che accertamenti ha fatto? In base a quale sintoma è stato sospettato il conflitto neurovascolare?

Se l'angio-RM è stata fatta bene e ha escluso il conflitto, non c'è bisogno da ulteriori esami, a meno che, persistendo il dubbio, il neurochirurgo consigli l'angiografia tradizionale.

Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
Buona sera dottore, il disturbo e che vedo specialmente le luci artificiali con minore intensità ( tipo quando si sta per svenire oppure quando non si dorme per diverse notti), e a volte mi da fastidio la luce. Un anno fa quando mi sono iniziati i disturbi ho fatto una risonanza magnetica all'encefalo e tronco encefalico dove mi hanno trovato dei Micro infarti dovuti al forme ovale pevio che è stato chiuso.Ho fatto diverse visite oculistiche e neurologiche e cardiologiche anche perché a volte mi sento la testa intontita e confusa comunque risultate negative. Dopo un anno questo disturbo visivo si è accentuato e ho rifatto un altra risonanza magnetica all'encefalo tronco encefalico e cervicale e come le ho gia' scritto con sequenze angio TOF mirate al poligono di willis, il tutto senza mezzo di contrasto. Mi hanno trovato alcune protusioni discali alla cervicale. E l'altro giorno appunto perché questo disturbo visivo persiste sono andata al ps e mi ha visitato un oculista dove mi ha detto che ho una marcata sclerosi del cristallino giovanile all'occhio destro ( ho 40 anni). Ma io non ci vedo appannata. Quindi il mio disturbo forse non dipende da questo. Ora gli domando lei cosa ne pensa? Cosa devo fare? Ho tanta paura che è un disturbo di circolazione del sangue oppure legato a un conflitto neurovascolare. Cordiali Saluti. La ringrazio per la sua precedente risposta.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
Lei sa cos'è un conflitto neurovascolare?

In parole semplici si definisce tale, il contatto tra una arteria e un nervo cranico che, per svariati motivi, le pulsazioni dell'arteria provocano irritazione del nervo.
Di solito tale conflitto riguarda il nervo trigemino o l'acustico e non mi pare che Lei abbia sintomi riferibili a un interessamento di tali nervi.
Poiché tale conflitto è ben diagnosticabile con gli esami cui si è sottoposta, direi che può essere escluso.

Cordiali saluti

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa