Cervicobrachialgia?

Egregi dottori sono un ragazzo di 32 anni dopo un consulto per la stc bilaterale mi e stata riscontrata una cervicobrachialgia a dx e mi e stato consigliato di fare una rmn e una emg arti superiori..I sintomi da me avvertiti sono formicolii e dolore alle mani(un po piu a dx) meno forza rispetto a tempo fa a dx..dolori quasi giornalieri al collo e dorso e spalle fortissimi,nausea e ogni tanto vertigini.vi elenco i risultati riportati sugli esami:

Rmn:rachide rigido con scomparsa della fisiologica lordosi cervicale,iniziale segni di spondilosi prevalenti da c4 a c7.Sostanzialmente conservati gli spazi intersomatici con iniziali segni di disidratazione a carico del nucleo polposo dei dischi in esame.
A c5-c6 protusione discale ad ampio raggio con piccola focalita'paramediana dx che posteriormente determina improntasulla superficie anteriore del sacco durale giungendo in prossimita' dell emergenza radicolare dx di c 6.
A c6-c7 protusione discale ad ampio raggio paramediana dx che posteriormente determina impronta sul profilo anteriore del sacco durale.

EmG: Reperti strumentali per stc bilaterale di grado medio bilateralmente(a sx lato precedentemente operato)secondo la classificazione italiana per stc.
Concomitano reperti clinici e reperti strumentali per modesta sofferenza neurogena su miomero di pertinenza c6 anche con sfumati reperti di denervazione in atto.

Gentili dottori so benissimo che le valutazioni a distanza non si possono fare vorrei quindi in attesa di una visita neurologica un vostro parere e consiglio sulla mia situazione ed eventaulmente sul da farsi...finisco col dire che nonostante il pregresso intervento avvenuto alla mano sx continuo ad avvertire dolori anche se i formicolii che avevo precedentemente si sono diradati.
Grazie in anticipo per la gentilezza....
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
E' verosimile che i sintomi siano dovuti a quanto repertato alla RM, ma, come Lei stesso intuisce, è necessaria la valutazione clinica anche per la diagnosi differenziale tra STC e radicolopatia da ernia discale cervicale.

Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore per la celere risposta...sempre con i dovuti accorgimenti dati da una valutazione a distanza quale sarebbe,in questo caso,il percorso da fare e quali eventualmente le indicazioni per risolvere il problema???
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Una volta fatta la diagnosi , si prescrive la terapia.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Certo dottore su questo sono d'accordo..volevo sapere se le terepie sono farmacologiche o chirurgiche e se portano alla risoluzione del problema.
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Una volta fatta la diagnosi, si decide quale terapia è indicata.
Le terapie si fanno per risolvere un problema.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore per i suoi consigli...effettuerà a brevissimo una visita presso un neurochirurgo.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa