Utente
Buongiorno, nell'arco di circa un anno ho avuto 3 episodi di forte dolore/blocco lombare con interessamento del nervo sciatico ( gluteo , gamba laterale ,ginocchio e polpaccio sinistro) ho tamponato le crisi infiammatorie con cicli di punture di Voltaren + Muscoril che inizialmente allontanavano totalmente la sintomatologia ora invece pur riuscendo a lavorare e fare tutto il resto continuo pero' ad avvertire lieve dolore e sintomo di dolore da compressione del nervo sciatico ho effettuato una risonanza di cui posto il risultato :

Sostanzialmente conservata la fisiologica lordosi lombare.
Riduzione del tono idrico del disco intersomatico di L4 - L5 per fenomeni degenerativi iniziali con evidente protusione focale mediana che non impronta il sacco durale o le radici nervose emergenti.
Nel tratto L2 - L4 si documentano multiple protusioni discali ad ampio raggio con prevalente lateralizzazione destra, che improntano la superfice ventrale del sacco durale,senza segni di conflitto con le corrispettive radici nervose emergenti.
Non evidenza di ulteriori ernie e/o ulteriori significative protusioni discali.
Regolare rappresentazione della corda midollare , del cono e delle radici della cauda.
Non lesioni focali vertebrosomatiche.
Canale vertebrale di ampiezza nei limiti.

Vorrei sapere da Voi cosa dice esattamente il referto e il da farsi.
Ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Direi che vi sono multiple impronte. Non ho visto le immagini, ma mi sembra che la 4-5 sia la più importante. Peccato che non corrisponda la lateralità. Forse da L2 a L4 la situazione è differente.

In sintesi: occorrerebbe che un Neurochirurgo La visitasse e valutasse lo stato di irritazione radicolare e la presenza di possibili deficit motori/sensitivi.
In funzione di tale obbiettività clinica, si darà più o meno importanza a quanto emerge dall'indagine neuroradiologica.

Va da sè che un buon calo ponderale non potrebbe che aiutare la regressione dei sintomi.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294