Diversi episodi di tia con semiparesi lato destro

Salve io sono un ragazzo di 16 anni che un anno fa precisamente dal 17 ottobre del 2014 ho avuto dei seri uno dietro l'altro tutto è iniziato un giorno non mi sentivo bene mi girava la testa e senso di nausea verso l'ora di pranzo mi viene da rimettere vado in bagno e ad un tratto non vedevo e sentivo per poi accasciarmi nel divano dopo mezz'ora circa ho iniziato a vedere ed a sentire però per un paio di giorni sono proseguite le vertigini e mal di testa , allora poi sono andato in ospedale e mi hanno ricoverato mentre ero ricoverato ho avuto una semiparesi ovvero la gamba destra non avevo sensibilità e non la riuscivo a muovere questo è proseguito per oltre un mese poi facendo cortisone mattina e sera la semiparesi è incominciata a sparire ed anche i capogiri però continuava il mal di testa nei primi controlli non è risultato niente di particolare poi ho fatto una risonanza ed un altra con il contrasto da cui si vedeva che ho avuto più episodi di ischemia e tia infatti anche nelle tac successive di vedeva episodi di ischemie , ed si è vista nella risonanza una ciste nel plesso coroideo del ventricolo sinistro , ora le scrivo perché non si è capito da dove sono venute queste ischemie e se la ciste c'entra qualcosa volevo un suo parere . Io continuo a soffrire di mal di testa anomali perché è un continuo pulsare nel lato destro della testa con tiramento dell'occhio , i medici qui mi hanno dato il fluxarten come terapia ogni sera e con quello ho avuto dei miglioramenti per quanto riguarda i mal di testa ma due settimane fa sono stato di nuovo male con svenimenti continui infatti devo ripetere la risonanza perché sospettano che abbia avuto altri colpicini perché ho avuto tantissima sonnolenza non riuscivo a stare in piedi , capo giri e debolezza . Volevo avere un suo parere , anche su cosa dovrei fare , un ultima cosa due tre mesi fa ho sofferto di pressione alta ho fatto l holter ed è risultata che ho la pressione alta con picchi di 160 con 132 non so se c'entra però glielo dico . Grazie e scusi il disturbo.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
A 16 anni episodi di TIA sono del tutto rari, ma se si sono verificati essi vanno idagati in ambiente specialistico.
E' stato visitato da un neurochirurgo?
Ha fatto altri esami, oltre alla TC e alla RM?
A parte l'Holter, sono stati studiati i vasi al collo, con un esame Doppler?
La ciste dei plessi è invarita?

Solo dopo una studio completo e mirato, si potrà giungere a una diagnosi e relativa terapia.

Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve , oltre la tac e le risonanze ho fatto l'esame per vedere se avevo il bucchetto aperto del cuore ma era negativo e poi due elettrocenfalongramma uno da sveglio uno da dormiente . Basta poi non ho fatto più niente e non ho mai fatto una visita con un neurochirurgo, la ciste ha il suo spessore tra gli 8 e i 10 mm , infatti ogni sei mesi faccio una risonanza per vedere le dimensioni della ciste e per vedere se ho avuto altri episodi . Infatti nessuno si spiega da dove abbia avuto questi episodi di tia con uno due episodi di ischemie vere e proprie viste addirittura dalla tac , io le ho scritto a lei propio per sapere che esami dovrei fare e a chi dovrei rivolgermi . Grazie e gentilissimo .
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Mi sembra alquanto strano che per una patologia di competenza neurochirurgica, Lei non sia mai stato visitato da un neurochirurgo.
Le consiglio di farlo, così Le potrà indicare gli esami più appropriati per giungere a una diagnosi e quindi capire l'origine dei Suoi TIA.
Io da qui non posso fare molto, né tantomeno consigliare con certezza quali ulteriori eventuali esami strumentali e non, da effettuare.

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille , gentilissimo.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa