Failed back surgery syndrome

Salve! sono stato operato di artrodesi L5-S1 lo scorso aprile e in sala operatoria ho preso un'infezione per la quale mi hanno rioperato nuovamente a giugno. Dopo 2 mesi ho ricominciato ad avere parestesia alla gamba sx e a non muovere le dita del piede sx. Dopo varie visite un neurochirurgo mi ha diagnosticato la FBSS prescrivendomi del Gabapentin 500 x 3 volte al giorno. al momento la situazione non è migliorata. Ci sono altre soluzioni per il mio problema? Potete spiegarmi bene cos'è? Grazie
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Salve a Lei! Che tipo di infezione ha condotto al 2° intervento? Il fatto che vi siano dei sintomi importanti come non muovere le dita del piede, non significa che bisogna lasciare le cose così come stanno (a rischio di peggioramento) e chiudere il discorso con la diagnosi di <sindrome da fallimento della chirurgia spinale>.
Questo in linea generale.Il mio parere qui è limitato necessariamente dall'impossibilità di valutare complessivamente il caso clinico.
Disponibile per eventuali, ulteriori chiarimenti, La saluto cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
Durante il primo intervento ho preso lo stafilocco epidermidis e dopo due mesi mi hanno rioperato per pulirmi la ferita.
In questo periodo ho fatto una tac 2d che diceva: esame eseguito con tecnica spirale ricostruito con algoritmo per l'osso e per i tessuti molli. Esisti di stabilizzazione vertebrale con elementi transpeduncolari in sede.E' rilevabile distanziatore intersomatico L5-S1 lo spazio discale è ridotto in altezza, i profili vertebrali affrontati sono finemente irregolari soprattutto la limitante somatica in feriore di L5. La muscolatura posteriore a livello di L4, L5 e S1 risulta ancora un pò tumefatta e più iperdensa che di norma, cosi' come il tessuto adiposo circostante, nonostante la tecnica sia diversa sembra che il rilievo sia lievemente ridotto alla RMN eseguita in data 04.09.08. Nel''area iperdensa non si rileva comunque la presenza di bolle gassose (mal valutabile comunque in modo particolare la regione immediatamente posteriore di L5-S1 data la presenza degli artefatti da fissatori metallici). Poi ho fatto anche un'elettromiografia che diceva:si evidenzia dei polifasici ampi e riduzione modesta del reclutamento volontario al tibiale anteriore e peroneo lungo di sx. Reperti molto più sfumati al gemello mediale di dx. Non evidenziabile bilateralmente la risposa F dello Spe. Nella norma gli altri reperti. Il dato più importante è rappresentato dai reperti indicativi di sofferenza neurogena cronica moderata nel territorio verosimilmente di L5 a sx.(L'elettromiografia di Maggio diceva una radicolopatia demielizzante cronica motorio-sensitiva L4-L5 e L5-S1 a sx.) Con questi essami prima mi sono recato da un neurologo il quale mi scrisse: modesta ipomiotrofia della gamba sinistra, lieve ipostenia contro resistenza della dorsiflessione delle dita del piede sx con ipoestesia nella regione L5. E poi da un neurochirurgo il quale mi ha diagnostica questa FBSS. Inoltre, sto facendo tutti giorni della fisioterapia ed è da un paio di settimane che riesco a deambulare un pò meglio (non zoppico quasi più) ma le dita le sento come se fossero schiacciate da un masso e appena qualcuno tocca la pianta del piede scatto e le tre dita non riesco a muoverle se non muovendo il pollice del piede. Spero che questo possa fornirle un quadro della situazione migliore e mi possa dare un consiglio. La ringrazio anticipatamente
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Se il deficit al piede sta recuperando può essere un buon segno,e dai referti degli esami non sembra emergano dati che possano far pensare a una cronica compressione radicolare da dover eventualmente rimuovere.
Cordialmente
[#4]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Secondo Lei, quindi la terapia che sto assumendo (Gabapentin) e la fisioterapia possono funzionare? Se quindi non è cronica è comunque compatibile con la FBSS? e scusi un'altra domanda: il neurochirurgo mi disse che l'infezione ha danneggiato la radice del nervo e che andrà a migliorare ma non a guarire completamente. è possibile? La ringrazio molto per il suo aiuto, sono un pò preoccupato ed è da Gennaio che sono a casa dal lavoro e non vedo molti miglioramenti dopo l'operazione.
Grazie ancora
[#6]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Caro signore,
non posso drLe molto di più di quanto già detto, anche perchè non ho modo di consultare la documentazione clinica.
Cordialmente

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa