Protrusione disco osteofitaria ad ampio raggio

Buongiorno Dottori. causa notevoli bruciori del collo, dolori agli arti superiori, nausee ecc... ho eseguito RMN Cervicale con questa risposta:
Rettilineizzazione della lordosi cervicale in decubito supino.
Lieve atteggiamento scoliotico sn convesso nelle condizioni di esame.
In C5-C6 severa protrusione disco-osteofitaria ad ampio raggio con interessamento dei forami di coniugazione e impronta sulle tasche radicolari con prevalenza a sinistra. Marcatamente ridotta la riserva liquorale anteriore, in assenza di segni di compressione midollare visibili compatibilmentecon gli artefatti da movimento.
in C6-C7 protrusione disco-osteofitaria circonferenziale con parziale interessamento dei forami di coniugazione con prevalenza a sinistra.
In C4-C5 lieve Bulging Discalecon impegno del forame di sinistra.
In C3-C4 moderata protrusione disco-osteofitaria foraminale destra, concomita bulging discale.
Midollo Spinale indenne da sicure alterazioni di segnale, per quanto valutabile con gli artefatti da movimento.
Che cosa mi consigliate di fare? è necessario un intervento chirurgico secondo voi?
Grazie per l'attenzione e a presto.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gedntile signora,
per porre indicazione a un intervento chirugico è necessario soprattutto valutare clinicamente il paziente, quindi visionare con attenzione gli esami effettuati ed eventualmente prescriverne altri.

Detto ciò, dalla descrizione del referto, la condizione patologica che la RM evidenzierebbe è quella di una una discoartrosi , in particolare l'ernia discale in C5-C6 e in C6-C7 con compressione sulle radici nervose che "vanno" agli arti superiori e con il dubbio che le ernie interessino anche il midollo spinale (sede di "transito" di importanti vie nervose) in quanto lo spazio che separa il midollo dall'involucro che lo avvolge (spazio in cui circola il lquor cerebro-spinale) sembrerebbe compresso.

Le consiglio una alquanto sollecita visita neurochirurgica

Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dr. Migliaccio e grazie per la risposta, potrebbe indicarmi su Roma quali sono i centri migliori per queste patologie poichè io non ne sono a conoscenza abitando peraltro a Latina ove la Neurochirurgia è più traumatologica che altro. Grazie
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Deve rivolgersi a Centri di Neurochirurgia di Ospedali e Università, quali il Policlinico Gemelli, Policlinico Umberto I°, Ospedale S. Filippo Neri (quelli che ora mi vengono in mente), ma comunque ogni Centro di Neurochirurgia è in grado di affrontare tali patologie.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa