Ernia discale c5 c6 più protusione c6 c7 spalla dx

Buongiorno .
Sono un ragazzo di 29 anni ,
Soffro da circa 6 mesi ormai di disturbi come : capogiri, formicolio alle braccia , braccia completamente addormentate , mal di collo , scosse alle braccia ( prevalentemente sotto l ascella e ai tricipiti )quando inclino la testa in alcune posizioni .
Come già detto questo mi provoca vari disagi come a volte senso di perdita dell'equilibrio , mal di braccia quando sposto la testa in certe posizioni , non posso dormire a pancia in giù perché dormendo a pancia in giù con la testa girata dopo nemmeno un quarto d'ora mi fa male il collo o il braccio . Tendenzialmente dormo a testa in su con le braccia sul petto ( tipo i morti per render l'idea ) , ma a volte mi formicolano continuamente le braccia fino a perdere la sensibilità e trovarle completamente " addormentate " .
Tutto ciò è stato diagnosticato , mi sono recato per un massaggio un giorno in un centro fisioterapeutico perché avevo male al collo e mi hanno fatto fare subito una risonanza magnetica il quale referto è questo :
Esame eseguito con acquisizionimultiplanari e multiparameteiche di sequenza pesate T2 T1e sequenze flair e dwi.
RM colonna cervicale :
Il midollo spinale ha dimensioni e contorni regolari . Non si osservano alterazioni focali di segnale parenchimale .
Non si rilevano alterazioni erosive della matrice ossea spinale cedimenti strutturali o focolai di edema osteopata midollare .
La curvatura fisiologica del profilo spinale è rettificata . La superficie dello spreco vertebrale è regolare . L allineamento metamerico è conservato .
L analisi degli spazi intersomatici mostra :a C5 -C6 un'ernia discale postero-laterale destra che impegna a medio raggio la superficie ventrale dell'astuccio durale .
A C6-C7 una protusione anulare posteriore perimetrale a medio raggio .

In seguito ho eseguito cieli di massaggi cervicali fisioterapeutici e massaggi dall osteopata , con lievi miglioramenti a giorni , ma altro giorni nulla come niente fosse stato fatto .
Ora a parte il prezzo dei massaggi e quant altro , mi è stato sconsigliata l operazione in quanto perocolosa e poco efficace mi hanno detto , e mi è stato detto che anche operandomi mi sarebbe ri-uscita .
Volevo chiedere un vostro parere .
L operazione è pericolosa ? Che anestesia viene fatta ? Mi uscirebbe ancora davvero una volta operata ?
Ho sentito che presso la gavazzeni di Bergamo c'è una nuova tecnica dov'è l ernia viene aspirata con una siringa e ridotta per farla rientrare , può essere una cosa da prendere in considerazione ? L'operazione classica cosa prevede ?
Ringrazio per la pazienza
Distinti saluti
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile ragazzo,
chi Le ha dato quei pareri sull'operazione è certamente uno che non ha mai tccato un bisturi e tanto meno uno che conosce la patologia della colonna vertebrale.

Precisato questo, a proposito della fantasiosa tecnica ipotizzata alla Gavazzeni, Le posso dire che, stando al referto della RM, l'unica tecnica possibile è quella classica.
Tale intervento si esegue in anestesia generale con l'uso del microscopio operatorio che consente di avere sotto controllo tutto il campo operatorio dalla cute fino al disco, cosa che non sarebbe possibile con "la siringa" di cui Le hanno parlato incompetentemente.
L'intervento classico ha la durata di circa 1 ora, l'ernia viene asportata completamente e non si possono quindi avere recidive.
Il paziente può andare a casa il giorno dopo.

Spero di aver chiarito i Suoi dubbi

Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la sua risposta è stato esaudiente e molto gentile , se posso vorrei chiederle solo un ultima cosa :
Nel caso decidessi di operarmi , si potrebbe scegliere anche un altro tipo di anestesia ? ( spinale o locale ) ? La ringrazio
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
In sede cervicale si può fare solo l'anestesia generale
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio gentilissimo

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa