La radice nervosa dil2 omolaterale bulding discale

Buona sera le espongo la mia r.m
in attesa della sua attenzione per un giudizio se necessario intervento chirurgico
lieve retrolistesi di l2 su l3
nella norma l'altezza dei somi vertebrali
segni di spondilosi diffusa e di artrosi interapofisaria
ipointensità di segnale dei dischi intersomatici nelle sequenze t2 pesate in rapporto a fenomeni di disidratazione
inl2 l3 ampia protusione discale che impronta il sacco durale e assume aspetto di focalità erniaria intraforaminale destra con segni di conflitto con la radice nervosa dil2 omolaterale bulding discale in l3 l4e in l4 l5 con impronta sul sacco durale e bilaterale riduzione dei neuroforami in l5 s1protusione discale mediana paramediana bilaterale che impronta il sacco durale sostanzialmente nella norma i restanti rapporti disco somatici cono midollare normoposizionato ed esente da intrinseche alterazioni di segnale
grazie in anticipo per la sua cortese attenzione .
[#1]
Dr. Nicola Marengo Neurochirurgo 198 17
Buonasera,

impossibile fornirle un consulto telematico senza una chiara esposizione dei sintomi. Le opinioni medico-chirurgiche che forniamo su questo portale possono essere preziose ma necessitano di una chiara esposizione del problema da parte di Voi utenti. Ciò che posta lei è esclusivamente un referto di una RM della colonna lombosacrale. Non è sufficiente per esporre un parere, mi dispiace.

Saluti,
NM

Dr. Nicola Marengo
nicolamarengo@icloud.com
AOU Cittá della Salute e della Scienza di Torino

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio