Il medico l'ha vista la guardia medica che ha appunto diagnosticato una sciatica prescrivendole

Salve a mia figlia di 22 anni è stata diagnosticata una sciatica. Oltre dieci giorni fa ha iniziato ad avvertire un dolore sul lato destro che partendo dall'inguine si irradiava lungo la coscia fino al ginocchio.
L'ha vista il medico curante e le ha diagnosticato un'infiammazione del femore prescivendole compresse di Artrosilene per sei giorni. Non avendo ottenuto miglioramento venerdì scorso è ritornata dallo stesso e questa volta le ha prescritto in Contramal 50 mg capusule 3 al giorno.Ha iniziato questa terapia sabato mattina il dolore domenica era sparito ma aveva secchezza della bocca
già da sabato stesso per cui ha voluto sospendere la cura.Il dolore è ricomparso
ed essendo diventato oggi più acuto e non trovando il medico l'ha vista la guardia medica che ha appunto diagnosticato una sciatica prescrivendole Novalgina gocce 15 al mattino e Benexol B12 compresse. Io veramente sono un pò preoccupata perchè da ricerche ho letto che il dolore sciatico si irradia dall'anca lungo il dietro della coscia fino al piede e quindi possibile che a lei parta dall'inguine? Farà bene ad iniziare domani la cura?Sollevandole comunque l'arto ha dolore e tensione dietro.
Tantissime grazie per la risposta cordiali saluti-
[#1]
Prof. Paolo Perrini Neurochirurgo 817 37
Gentile Signora,
la lombosciatalgia come dice il termine è caratterizzata da un dolore che origina a livello lombare e si irradia lungo l'arto inferiore posteriormente o anterolateralmente rispetto all'arto. In caso di lombocruralgia il dolore dalla regione lombare si irradia a livello della faccia anteriore della coscia, inclusa anche la regione inguinale.
Nel caso di sua figlia, credo che quanto mai occorra una visita medica per valutare se realmente si tratti di un problema lombare o di altro. Tenga presente che numerosi stati patologici possono indurre un dolore a livello della regione inguinale (inclusi problemi ginecologici, patologie delle vie urinarie etc). Da quanto riporta non è possibile stabilire una diagnosi online.
Cordiali saluti,

Dr Paolo Perrini
Neurochirurgia Universitaria,
Ospedale "Santa Chiara", Pisa.
perrinipaolo@hotmail.com
www.perrinipaolo.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
egregio dottore La ringrazio tanto per la sua celere risposta oggi provvederò a riportarla dal medico curante ed eventualmente da specialista.
La ringrazio ancora inviandoLe i più cordiali saluti
[#3]
dopo
Utente
Utente
Egregio Dottor Perrini sono andata poco fa con mia figlia dal medico curante il quale ha detto che potrebbe essere una sciatalgia, non ha ritenuto opportuno rivisitarla ne fare alcun tipo di esame specifico.
Ha confermato come terapia solo due compresse al giorno di Contramal e non le compresse di Benexol B12 e la Novalgina
dicendo che le sciatalgie vanno via da sole. Cosa consiglia di fare? e quale terapia eseguire?
Intanto le è comparso un dolore al lato del seno destro che si irradia anche al braccio ed al collo.
La ringrazio anticipatamente per la sua cortese risposta e la saluto.
[#4]
Prof. Paolo Perrini Neurochirurgo 817 37
Gentile Signora,

la cosa fondamentale é che il suo medico abbia visitato la paziente. Se il suo medico é convinto che si tratti di sciatalgia ha sicuramente rilevato all'esame clinico i segni dell'irritazione radicolare. Il dolore al braccio ed al seno non sono correlabili a tale problema e necssitano anch'essi di essere discussi con il suo medico. Per la terapia veda se é efficace nel ridurre-eliminare il dolore, altrimenti lo faccia presente al suo medico che provvederá a modificare i farmaci.
Cordiali saluti,
[#5]
dopo
Utente
Utente
Egregio dottore,
si il medico l'ha visitata 10 giorni fa quando ha prescritto l'Artrosilene che ha preso per sei gg. senza però efficacia.
Le chiedo scusa ma mi consiglia di darle il Benexol B12 insieme alla Novalgina o solo il Contramal?Per il dolore al seno ed al braccio ne abbiamo discusso con lui il quale ha sostenuto che trattasi solo di un dolore dovuto a qualche cattivo movimento poichè il dolore è maggiore quaqndo muove il braccio o il collo.
Le chiedo scusa per la mia insistenza ma sono un pò nel pallone.
La saluto ringraziandola
[#6]
Prof. Paolo Perrini Neurochirurgo 817 37
Gentile Signora,

il benexol è un farmaco che include vitamine del complesso B, che può essere di qualche aiuto nelle radicolopatie in genere, per cui sua figlia può assumerlo senza timore. Il contramal è un antidolorifico generalmente efficace. In caso di mancato beneficio può considerare l'opzione di un FANS come l'indometaciana (liometacen) per via intramuscolare.
Cordiali saluti,
[#7]
dopo
Utente
Utente
Egregio Dottore
seguirù i suoi consigli.
La ringrazio tantissimo e Le auguro una buona giornata-

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa