Ernia cervicale c5 c6

Buonasera, è da circa un mese che ho continui sbandamenti solo ed esclusivamente mentre cammino e ipostenia nella parte sinistra del braccio, formicolii. Ho eseguito una rm cervicale con il seguente esito: l'esame del rachide cervicale evidenzia una verticalizzazione antalgica con regolare successione metamerica. Discopatia degenerativa c5-c6 con visibilità in sede laterale sinistra di formazione da riferire a ernia discale parzialmente espulsa sottolegamentosa. Tale formazione è responsabile di impegno foraminale omolaterale. Il midollo spinale è regolare per morfologia e decorso.
Volevo chiedere se questi problemi che ho sono dovuti a questa ernia e quale percorso seguire, perché non riesco a deambulare senza perdita di equilibrio e debolezza in tutti gli arti soprattutto la parte sinistra. Grazie mille
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
pur nei limiti della consulenza on line, è verosimile che i sintomi riferiti possano attribuirsi a quanto evidenziato alla RM.
Per un corretto inquadramento diagnostico equindi terapeutico, è indispensabile la visita specialistica

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti
[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore, visto che il mio dolore al torace al braccio al collo aumentano e anche gli sbandamenti nella deambulazione, hanno sospettato della s. Dello stretto toracico e dopo avere eseguito rm torace questo è il risultato:
Lo studio del plesso brachiale ha permesso di evidenziare un segnale nei limiti delle fibre nervose del plesso brachiale di sinistra.
Dubbia ipertrofia del processo trasverso c7 sinistro. Volevo chiederlo se questo insieme alla ernia c5 c6 possono giustificare questi problemi e se si possono curare o bisogna intervenire chirurgicamente. La ringrazio
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Bisogna fare la diagnosi differenziale. Entrambe le patologie si trattano chirurgicamente.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dott., mi hanno fatto eseguire tac cervicale per la sospetta ipertrofia del processo trasverso c7 con questo esito: il rachide risulta in asse sul piano frontale ma modicamente rettilineizzato. Si riconoscono incipienti manifestazioni di cervico unto artrosi con piccoli appuntimenti osteofitici margino somatici prevalentemente posteriori, più evidenti in c5 c6.
In questa sede si determina protusione posteriore sul profilo anteriore del canale durale. Sono presenti formazioni linfonodali di aspetto reattivo ai livelli esaminati.
Possono secondo Lei giustificare questi disturbi di ipostenia del braccio sinistro, del dolore al torace fino al braccio e al collo? Come si può intervenire? La ringrazio di cuore
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
A distanza non posso che ribadire che è necessario distinguere i sintomi dello stretto toracico da quelli della discopatia cervicale. E lo si può fare solo visitandola.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa