Cervicobrachialgia e esito rm

Buongiorno,

in seguito a forti dolori nella zona del collo e del muscolo trapezio che faticano a passare ho eseguito una RM della Colonna Cervicale (senza mdc) che ha riportato il seguente esito:

Ridotta la fisiologica lordosi cervicale con allineamento metamerico conservato.
Piccolo angioma vertebrale nel soma di D2.
Alterazioni spondiloartrosiche nel tratto C4-C7 con appuntimento degli spigoli somatici anteriori. E' presente minima protusione posteriore dei dischi intersomatici corrispondenti che non esercitano tuttavia effetti compressivi di rilievo sulle strutture merloradicolari.
Conservata l'ampiezza dei forami neurali.
Normale aspetto delle restanti unità disco-somatiche visualizzate.
Non si rilevano evidenti alterazioni di segnale del midollo spinale.

Che cos'è un angioma vertebrale? Mi devo preoccupare?
Il dolore può dipendere dalle minime protusioni?
Preciso che lavoro al pc circa 8-10 ore al giorno.

Resto in attesa di un vostro gentile parere.
Saluti,
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
da ciò che descrive si evince che sono presenti fenomeni artrosici che, a quanto pare, non hanno effetto compressivo o irritativo sulle radici nervose (ma bisognerebbe vedere le immagini e valutare clinicamente se ci sono pur iniziali segni oggettivi di sofferenza radicolare).

L'angioma è un agglomerato di capillari e vasi sanguigni , ma quello situato nel corpo vertebrale raramente necessita di trattamento terapeutico, a maggior ragione quello riscontrato alla Sua RM se è definito piccolo.
A distanza non è possibile dare indicazioni terapeutiche. Le posso dire che, al momento, una terapia medico-conservativa può essere di beneficio.

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti
[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto per l'esaustiva risposta.

Buon lavoro.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,
Volevo descriverle meglio i miei sintomi.
Tutto é iniziato a fine agosto con un dolore al muscolo trapezio sinistro che piano piano é salito fino al collo e alla testa.
Avvertivo vertigini, disturbi alla vista e formicolio alla mano sinistra.
Inizialmente ho posizionato dei cerotti antidolorifici nella zona senza ottenere grandi risultati, poi dopo visita dal curante ho effettuato una terapia per 5 giorni con il classico abbinamento muscoril+voltaren (per bocca perché non ho nessuno che può farmi iniezioni) e prescrizione di rm.
In passato ho subito 3 tamponamenti di cui uno abbastanza importante.
Ora terminata la cura il dolore é molto diminuito, mi permane come un senso di cerchio alla testa che non limita le mie attività.
Dovrei fare una visita fisiatrica per valutare una terapia antinfiammatoria ma i tempi sono biblici.
Cosa ne pensa? Un fisioterapista potrebbe aiutarmi? Ho uno studio molto valido proprio davanti casa.
E la testa? Può essere legata alla cervicale o dovrei indagare oltre?
Grazie dottore per la disponibilità avrei voluto scriverle ieri ma purtroppo in ufficio non ho neanche il tempo di respirare.
Buon sabato!
[#4]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
a distanza senza una valutazione diretta del paziente non è possibile dare indicazioni terapeutiche nell'interesse del paziente prima e poi perché vietato dalla Legge.
Dalla descrizione del referto della RM non sembra ci siano indicazioni per intervento chirurgico e, stando sempre a quanto riportato nel referto, potrebbe essere indicata una terapia conservativa le cui modalità e procedure non posso eventualmente indicarle a distanza.

Un buon sabato anche a Lei

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio