Salve vorrei dei pareri su questo referto di una risonanza all'encefalo senza mezzo di contrasto

RM ENCEFALO
esame eseguito mediante tecnica SE pesata in T1, FSE pesata in T2, DWI, FLAIR, GRE, sequenza 3D-TOF, secondo sezioni assiali, sagittali e coronali dello spessore di 1, 4 e 5 mm.

IV ventricolo eumorfico, in asse.
Regolare ampiezza degli spazi subaracnoidei sottotentoriali.
Non alterazioni dell'intensità del segnale del tronco encefalico e del cervelletto.

Regolare ampiezza del sistema ventricolare e degli spazi liquorali sovratentoriali.

Regolare intensità di segnale degli emisferi cerebrali.
Non aree di restrizione in DWI.

LINEA MEDIANA IN ASSE.

Alla valutazione angio-RM arteriosa non si rilevano alterazioni di rilievo a carico dei vasi del poligono di WILLIS e delle sue principali diramazioni; ipoplasica l'arteria vertebrale destra.

Alla valutazione angio-RM venosa non si rivelano alterazioni a carico dei seni venosi durali.

Affiormento delle tonsille cerebellari attraverso il forame magno, ai limiti della significatività clinica.


Devo preoccuparmi?
Per l'arteria vertebrale destra ipoplasica e per l'affioramento delle tonsille cerebellari attraverso il forame magno, ai limiti della significatività clinica?
Cosa ne pensate dell'esito di questa risonanza?


I sintomi che accuso sono senso di sbandamento, vertigine e svenimento, affaticabilità, sonnolenza, debolezza, difficoltà a respirare, formicolio nel corpo, confusione.

Ho avuto un periodo di mal di testa e nausea, una mattina appena sveglia mi è successo che non potevo alzarmi dal letto altrimenti cadevo.
Alcuni sintomi si sono aggiunti dopo aver fatto la risonanza prima di farla accusavo senso di sbandamento vertigine e svenimento, fatica, sonnolenza, in base a come muovevo il collo (tipo girarmi su un lato) avevo la sensazione di vertigine e quando chiudevo gli occhi la sera per dormire mi girava tutto.
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 195 2
La ipoplasia della a. vertebrale può ben essere un reperto,
occasionale (come se ne vedono tante volte e senza un riscontro clinico).
Per quanto riguarda la presenza delle tonsille cerebellari nel forame magno, sarei più cauto nella valutazione, anche in rapporto ai disturbi che Lei segnala.
Vada a farsi visitare da un Neurochirurgo della Sua zona che potrà valutare se esistono i segni dell'ipertensione endocranica.
Se ha piacere, dia pure ulteriori notizie.
Cordialità.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2]
dopo
Utente
Utente
Affiormento delle tonsille cerebellari attraverso il forame magno, ai limiti della significatività clinica.
Ma questa frase cosa significa ?
è tutto a posto ?
Grazie
[#3]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 195 2
No, perchè viene segnalata una situazione ai limiti che potrebbe scompensarsi (e dare problemi), anche per atti quotidiani della vita.
Se ha piacere, riferisca pure cosa Le avrà detto il Collega della Sua zona.
Cordialità.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ma queste tonsille cerebellari dove si dovrebbero trovare per essere nella norma ?
A cosa posso andare in contro ?
Posso avere la sindrome di Arnold Chiari ?
Grazie
[#5]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 195 2
Dentro il cranio senza tendere a scivolare in basso, lungo il canale spinale.
Potrebbe esserci il rischio. Anche per questo è opportuno che un Neurochirurgo della Sua zona La segua.
Cordialità.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#6]
dopo
Utente
Utente
E le mie tonsille cerebellari come sono posizionate? Sono ancora dentro al cranio ? Se per favore me lo può spiegare in termini piu semplici
Grazie
Può essere una cosa dalla nascita?
A cosa posso andare in contro ?
Posso avere la sindrome di Arnold Chiari ?
I sintomi che accuso attualmente sono senso di sbandamento, senso di vertigine e senso di svenimento, affaticabilità, sonnolenza, debolezza, difficoltà a respirare, formicolio nel corpo, confusione. Possono essere legati a cosa?
Il mal di testa e la nausea sono scomparsi
[#7]
dopo
Utente
Utente
Ma la sindrome di arnold chiari non si sarebbe vista dalla risonanza ?
e se invece di un neurochirurgo è un neurologo ?
[#8]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 195 2
Veda Lei, io il consiglio glielo dato.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#9]
dopo
Utente
Utente
Affiormento delle tonsille cerebellari attraverso il forame magno, ai limiti della significatività clinica.
Cortesemente può spiegarmi cosa significa
affiormento e come dire erniazione ?
ai limiti della significatività clinica significa che rietra nei limiti del normale ?
Non mi specificano i mm. perchè ?
Rientro tra i pazienti con la sindrome di arnold chiari ? livello 0, 1,2?
Sono da operare?
l'ansia mi sta divorando,
Cordialità.
[#10]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 195 2
Io Le ho detto di farsi seguire da un Neurochirurgo della Sua zona. Lo faccia, perché a distanza non sono in grado di dirLe di più. Il Collega vedrà le immagini e le correlerà alla Sua obbiettività clinica; con ciò potrà meglio rispondere alle Sue domande. Io da qua posso solo metterLa immeritatamente in allarme od altrettanto immeritatamente dirLe che non ci sono problemi. Come Le ripeto non ho elementi di giudizio sufficienti. Non si fa, in linea generale, diagnosi solo da un esame (l'esame NON è il paziente) né da più esami messi insieme.
Non mi sto defilando, dico solo che mi occorrerebbero maggior elementi per esprimermi; la cosa può essere fatta da un Neurochirurgo della Sua zona.
Se ha piacere, faccia pure sapere cosa Le dirà il Collega; sarà un elemento in più di discussione.
Cordialità (e non vada in ansia, sia perché non serve, anzi rende meno lucidi, sia perché, comunque, non si tratterebbe di una malattia irreversibile e/o senza possibilità di rimediare).

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa