x

x

Rm rachide e dorsale

Buona sera volevo capire la situazione.

RM rachide cervicale, disco c4-c5 produte posteriormente ad ampio raggio e configura in sede paramediana intraforaminale dx piccola ernia protusa, c5-c6 mostra minima protusione posteriore ad ampio spettro sfiorando il profilo vertebrale del sacco durale, determina lieve riduzione d’ampiezza di entrambi i informai di congiunzione, il disco c6-c7 protrude posteriormente in sede paramediana -intraforaminale dx, sfiorando il profilo centro-laterale dx sacco durale subatenosi foraminale omolaterale, si segnalano inoltre avanzate manifestazione generati e a carico delle articolazioni interaporifarie con edamo spongioso nei massicci articolari, possibile riacutizzazions di processo artrosico,
RM con mdc radico dorsale, regolare il decorso ed il calibro del
Midollo in corrispondenza del segmento rachideo in esame, indenne da alterazione patologiche dell’intensità del segnale, focale dilatazione idromiiaca del canale centrale dell’ependima nel
Teatro d5-d7 dopo mdc non si altezza o impregnazioni tissutali patologie secondarie alla rottura della barriera emato midollare nella norma o diametri del canale vertebrale
[#1]
Prof. Oreste De Divitiis Neurochirurgo 11
Gentile Utente di Medicitalia,
dal referto si evince un quadro diffuso di artrosi della colonna vertebrale. purtroppo non è professionale esprimere pareri solo sulla scorta di un referto. bisognerebbe vedere le immagini e fare una visita Neurochirurgica per meglio inquadrare la problematica soprattutto per la presenza di idromielia nel contesto midollare.
saluti
OdD

Prof. Oreste de Divitiis
Professore Associato di Neurochirurgia
Dipartimento di Scienze Neurologiche
UNIVERSITà DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio