Neurochirurgo x colonna vertebrale

Buongiorno, profesdori e dottori, vi allego referto di tac rachide lombare, vi sarei grato se mi potreste spiegarmela in parole povere, ho anke subito 2 i terventi bilayerale di protesi anca, ed e proprio dalka seconda protesi 14 /06/2019 che sto soffrendo, la spondolistesi l ho scoperta nel 1999 ma x anni e stata li senza causarmi fastidi, ogni tanto un picvolo dorino ma poi andava via.
Ora sono mesi ke ho dolore davanti al wuadricipite ed inguine e se sto seduto o sdraiato e poi mi alzo non riesco a camminare, ed altrettanto se mi chino in avanti.

Vi chiedo se potete aiutarmi a capire grazie

-Antero-listesi di II grado di L5 su S1 con spondilo-lisi istmica bilaterale di L5, e pseudoerniazione diffusa del profilo posteriore del disco intersomatico corrispondente, che comprime il sacco durale a sede mediana e paramediana bilaterale, e confligge con le radici L5 nel contesto dei forami di coniugazione, stenotici.


Concomitano inclusioni gassose da degenerazione vacuolare nel contesto del disco L5-S1, assottigliato, con ridotta altezza del soma di L5 per avvallamento della limitante inferiore che impatta

del tutto

l'angolo somatico antero-superiore di S1.
- Iniziale sfiancamento disco-annulare ad L4-L5 impronta il sacco durale a sede mediana e paramediana

bilaterale.


- Del tutto assottigliato il disco intersomatico a D11-D12, con tendenza alla congruenza elle limitanti

somatiche affrontate a tale livello, che presentano irregolarità e sclerosi con marcati fenomeni spondilosici antero-laterali, e più grossolano nodo intraspongioso nel contesto della limitante superiore di D12.


- Solo parzialmente incluso nei piani di esame al margine del campo di vista, si segnala grossolano

osteoangioma tipico nel contesto della spongiosa somatica alla base del peduncolo destro di D10, non impegnato.
- Sui restanti metameri in esame, che presentano discreta demineralizzazione, si rilevano segni di lombo

artrosi somatica ed interapofisaria.
- Non evidenti alterazioni dei restanti profili discali esaminati compatibili con protrusioni di rilievo

patologico o ernie.
- Sostanzialmente conservata l'ampiezza del canale lombare ai restanti livelli esaminati.
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,9k 326 219
Egregio Paziente,
la sintomatologia dolorosa che lei descrive è causata dallo spostamento in avanti della quinta vertebra lombare rispetto alla sottostante prima vertebra sacrale. Ciò causa, com'è descritto nel referto della risonanza, un restringimento dei forami di coniugazione da cui fuoriescono le radici spinali. Sarebbe opportuno implementare l'indagine RM con un esame elettromiografico a carico dell'arto inferiore che soffre maggiormente e successivamente consultare un neurochirurgo per ricevere indicazioni appropriate sulla terapia.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore grazie per la risposta ma la mia domanda è
L5 interessa il nervo sciatico dietro la gamba?? ,
I miei dolori sono maggiormente anteriori all inguine e sul quadricipite
E quando mi alzo da seduto o mi chino in avanti con il Busto o da sdraiato mi metto all inpiedi non riesco a camminare x frazioni di secondo poi continuo a camminare ma zoppico. L anno scorso ho fatto l elettromiografia e diceva ho il tibiale sofferente ma era una cosa cronica ,io sono stato operato di protesi anca bilaterale e proprio da quando ho messo la dx anno scorso ho tutti questi problemi. ATTENDO Vs risposta ,vi ringrazio buonaserata
[#3]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,9k 326 219
Il nervo sciatico è il tronco nervoso principale da cui prendono origine diversi rami, fra cui il tibiale. I sintomi che lei descrive orientano per una sofferenza del nervo sciatico. E' importante fare una diagnosi differenziale con il dolore originato nell'articolazione coxo-femorale.

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test