Utente 123XXX
buongiorno soffro di ernia del disco da diversi anni (i primi sintomi nel 2004)
ho seguito tutte le varie fasi farmaci(muscoril+bentelan/muscoril+atrosilene lioseral )+ fisioterapie varie ho avuto un altro blocco nel 2005 ed un altro nel 2007 attualmente mi sono bloccato tre volte dal 28.06.09 al 15.07.09 tra tuti pareri medici sentiti in questi anni nessuno ha mai ritenuto neccessario un intervento ma la sola terapia conservativa che devo ammettere ha dato qualche risultato di seguito e descritto quanto sul Referto della RMN eseguita il 15:07:09 Lascio a voi la valutazione Cordiali saluti
Sono state eseguite sequenze FSE e CBASS per immagini pesate in TI T2, per uno studio assiale e sagittale.
Alterazione del segnale del disco intersomatico L2/L3, L3/L4, L4/L5 ed L5/S1, in rapporto a fenomeni degenerativi.
In L1/L2, si osserva protrusione discale posteriore sostanzialmente mediana-paramediana sinistra, associata a osteofitosi margino-somatica consensuale.
Tali condizioni determinano impronta sul sacco durale anteriore, ed impegnano il corrispondente neuroforame.
In L2/L3 ed L3/L4 , si osserva protrusione armonica diffusa posteriore in assenza di segni riferibili a conflitto neuroradicolare.
In L4/L5, si osserva piccola formazione erniaria, sostanzialmente mediana-paramediana bilaterale, che impronta il sacco durale anteriore, in assenza di segni riferibili a conflitto neuroradicolare.
In L5/S1, si osserva formazione erniaria posteriore sottolegamentosa parzialmente espulsa mediana-paramediana bilaterale, che impronta il sacco durale anteriore ed impegna i corrispondenti neuroforami, con conseguente conflitto neuroradicolare.
Nei limiti della normalità i restanti interspazi esaminati e i diametri canalari.
Regolare per segnale e morfologia il tratto di midollo spinale compreso nell'esame, il cono e l'epicono midollare.

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Egr.Sig.,Lei dovrebbe spiegare più compiutamente i Suoi disturbi (più a dx o sin,fin dove arriva il disturbo,se v'è deficit motorio e/o sensitivo,come sono mutati i disturbi nel periodo...).
Di primo acchito sembrerebbe che almeno L5-S1 dovrebbe essere tenuto d'occhio per un eventuale intervento.

Completi con quanto richiesto e ci risentiremo.
Saluti cordiali
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2] dopo  
Utente 123XXX

Nel ringraziarla per il sollecito riscontro vengo a spiegare nel dettaglio i sintomi avuti negli scorsi anni
ed attualmente nel 2004(1blocco)-2005(2 blocchi)-2007(2 blocchi) defict motorio gamba dx(non riuscivo a reggermi in piedi)con forti dolori nella zona lombare sia dx che sx che miglioravano con circa 15/20 giorni di riposo assoluto farmaci e fisioterapia dal 28.06.09 al 15.07.09(3 blocchi) forti dolori lombari sia dx che sx con lievi dolori alla gamba dx in prevalenza su l'articolazione del ginochio e sotto il piede. Nel rigraziarla ulteriomente porgo cordiali saluti

[#3]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Egregio Sig.,ritengo di confermare la mia prima impressione,cioè che vi sia sofferenza a L5-S1 con presumibile sofferenza intraforaminale (mi è sembrato di capire che l5 sia la radice più interessata).
Eseguirei anche emg, per avere un'ulteriore conferma, ad entrambi gli arti inf.

Risentiamoci non appena ha i referti.
Saluti cordiali
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294