Utente 281XXX
MIA MADRE (64 ANNI) HA SUBITO UN INTERVENTO PER L'ASPORTAZIONE DI UN MENINGIOMA BENIGNO 8 ANNI FA. TUTTI GLI ANNI SI SOTTOPONE A RM X CONTROLLO. L'ESITO DELL'ULTIMA RM E' IL SEGUENTE:
SEGNI DI SPINO LAMINECTOMIA BILATERALE, C5-C6, PER ASPORTAZIONE DI MENINGIOMA LATERALIZZATO DX. DOPO SOMMINISTRAZIONE DI MEZZO DI CONTRASTO PARAMAGNETICO NON SI EVIDENZIANO RESIDUI O SEGNI DI RIPRESA DI ATTIVITA' ETEROFORMATIVA. SI SEGNALA OBLITERAZIONE DELLO SPAZIO LIQUORALE DX. A LIVELLO DI C5-C6, DA RIFERIRE ESITO DI CICATRIZIALI. PICCOLO FOCOLAIO MIELOMALACICO A LIVELLO METAMERICO DI C5. CONSERVATO L'ALLINEAMENTO DEI METAMERI.
VORREI SAPERE SE E' NECESSARIO SOTTOPORSI TUTTI GLI ANNI AD UN CONTROLLO E SOPRATTUTTO IL SIGNIFICATO DI QUANTO SEGNALATO.
GRAZIE ANTICIPATAMENTE.
ELENA CORTI

[#1]  
Dr. Vincenzo Sidoti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
CHIARI (BS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2005
Il referto della RM mostra solo gli esiti chirurgici. Certamente , se viene visitata neurologicamente ogni anno è possibile allungare gli intervalli RM anche ogni 2 anni, sempre se non dovesse comparire altra sintomatologia. Saluti
Dott Vincenzo Sidoti

[#2] dopo  
Utente 281XXX

MI SCUSI, FORSE NON SONO STATA ABBASTANZA CHIARA MA VORREI CAPIRE L'IMPORTANZA DI QUANTO SEGNALATO, OSSIA COSA COMPORTA L'OBLITERAZIONE RILEVATA E SE C'E' DA PREOCCUPARSI PER LA PRESENZA DI UN FOCOLAIO, SE E' CURABILE O MENO. GRAZIE.