Utente 109XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 21 anni. Da circa 3 settimane avverto un dolore al polso e all'avambraccio destro, con un formicolio ogni tanto alle dita della stessa mano destra. Documentandomi su internet ho visto che sono i tipici sintomi del tunnel carpale, e visto che lavoro al PC tutto il giorno, posso tranquillamente soffrirne.

Il punto è un altro; se fosse questo non mi preoccuperei più di tanto, ma da circa una settimana avverto altri sintomi. Comincio a sentire lo stesso breve formicolio (o puntura di spilli) anche ai piedi, a volte alle cosce, a volte in testa e a volte all'altro braccio/mano. Inoltre, a volte mi fa male anche il polso sinistro in questi giorni.

Se fosse tunnel carpale, non dovrebbe formicolare solo il braccio del polso interessato?
Mio padre soffre di sclerosimultipla, e i primi sintomi che provò furono proprio dei formicolii in tutto il corpo... e per questo comincio a preoccuparmi seriamente(anche perchè ho solo 21 anni). Uno dei sintomi più fastidiosi è una specie di 'corrente' al gomito (come quando si da una botta col gomito e si avverte la scossetta), solo un pò più lieve.

Ora le mie domande sono queste:
1) Se fosse tunnel carpale, è possibile che porti anche tutti questi altri sintomi in altre parti del corpo? (come se mandasse in 'corto circuito' il sistema nervoso)
2) E' possibile invece che sia sclerosimultipla? Più che formicolio è come un pizzicore/prurito (il formicolio lo intendo come quando si addormenta un arto, e io non provo questo tipo di sensazione)
3) Ppotrebbe essere la postura scorretta che assumo tutto il giorno al pc?
4) C'entra qualcosa che mio padre soffre di sclerosimultipla? (una sorta di ereditarietà...?)
5) A quale medico devo rivolgermi per fugare il più velocemente possibile ogni dubbio? e quale tipo di esame fare per avere subito la risposta anzichè seguire un lungo percorso di 'esamini' che non portano a nulla? (della serie: facciamo una bella risonanza così man mano escludiamo le cose anzichè andare x tentativi)
6) Sto facendo la Tecarterapia ultimamente.. potrebbe essere a causa di ciò? (si parla sempre di corrente che attraversa il corpo)
7) Potreste descrivermi come sono i formicolii che si provano se si ha la sclerosimultipla?
8) Se fosse (disgraziatamente) una malattia al sistema nervoso(sclerosi), che c'entra il dolore al polso? (che è l'unico indizio che mi fa pensare al tunnel carpale...anke se non spiega gli altri fenomeni)
9) potrebbe esere la circolazione e la postura?

Come avrete capito, la mia paura è avere una malattia a carico del sistema nervoso... vorrei non fosse così, ma ho paura adesso... il polso fa molto male, ma i pizzicori in tutto il corpo non so spiegarmeli... (addirittura sulle orecchie, come un prurito veloce).

Scusate la caterva di domande, ma ddai vostri indizi noi pazienti capiamo quali percorsi seguire e a quali medici rivolgerci... vogliate aiutarmi per questa mia angoscia...

Grazie infinite.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

cerco di riassumere le Sue domande per arrivare a delle risposte. La sindrome del tunnel carpale può essere bilaterale, gli altri sintomi che elenca non fanno parte di tale patologia. Non si possono descrivere i formicolii della SM perchè sono soggettivi e varii. La SM non è ereditaria. La tecar non penso che crei tali problemi.
La postura Le potrebbe procurare molti dei Suoi sintomi, la circolazione la escluderei. Il fatto che senta il formicolio sul padiglione dell'orecchio farebbe pensare ad un problema di ansia. Lo specialista di riferimento è il neurologo e l'indagine fondamentale per escludere una SM è la Risonanza encefalica.
Comunque La inviterei a stare tranquillo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 109XXX

Gentile Dott. Ferraloro,

la ringrazio per la veloce risposta (soprattutto tenendo conto che è domenica).

Volevo giusto fare un'altra domanda a lei e allo staff medico che legge queste righe:

Mio padre mi ha detto che il formicolio che porta la sclerosimultipla è localizzato sempre negli stessi posti;

E' vero ciò, o ci possono essere dei casi in cui si presentano sintomi come i miei?

In base ai sintomi da me descritti, che diagnosi fareste? So che internet e le mie parole non sono i mezzi sufficienti per una diagnosi, ma volendoci basare solo su questi mezzi, secondo voi cosa potrei mai avere?

Grazie ancora per tutto, soprattutto per il vostro tempo dedicatomi.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

nella maggioranza dei casi il formicolio è localizzato e non distribuito in varie parti del corpo.
Circa la diagnosi, è chiaro che non si possa fare senza la visita diretta, pertanto effettui una visita neurologica ed il neurologo Le farà una valutazione generale del Suo problema anche con eventuali esami strumentali (RM encefalo).
Intuitivamente mi viene da pensare ad una componente ansiosa (giustificata dalla malattia di papà) per una buona parte dei Suoi sintomi (è solo un'ipotesi), escludendo il problema al polso. Ma, Le ripeto, faccia la visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 109XXX

Grazie mille per aver risposto ancora una volta.

Le dico già che parlando con mio padre ci siamo messi d'accordo, e tra breve quando andrà a fare la sua visita neurologica andrò anch'io con lui dal neurologo.

Nel frattempo mi sono concentrato meglio sui miei sintomi... devo dire che più che un formicolio il mio è una sorta di prurito o pungitura che appare per un secondo in un posto del corpo e poi scompare.

Il prurito/pungitura non ha ache fare con la sclerosi... ora io sono un pò ipocondriaco (subito penso alle cose peggiori). Premesso che farò la visita neurologica, per il prurito/pungitura è possibile che si tratti di una sorta di intossicazione del sangue?

Inoltre sono stato a contatto con un mio amico che mi ha raccontato di aver subito una rapina da un drogato che lo ha ferito con una siringa... ora è in attesa per fare i test per vedere se questo gesto gli ha trasmesso l' HIV.

I contatti che ho avuto con questo amico sono dei semplici saluti stringendogli la mano e dando il solito bacio di cortesia ai lati del volto a destra e a sinistra (come si fa anche tra parenti). Forse è da folli pensare tutto ciò, ma è possibile che mi sia beccato l'HIV e che il prurito sia legato a ciò?

Forse vi farò ridere con tutte le ipotesi pazzesche che sto facendo (io stesso provo vergogna nel comportarmi così)... però so che con la vostra esperienza capirete uno stato d'animo come il mio.

Grazie di tutto.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ok, faccia la visita neurologica ma le sensazioni che descrive non hanno nulla a che vedere con la SM come pure è inesistente il rischio di cui parla circa il contagio. L'intossicazione del sangue non esiste, al massimo esistono infezioni che vengono veicolate dal sangue ma non è certo il Suo caso.
Stia sereno e non pensi ad improbabili malattie importanti.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 109XXX

Sono stato dal medico curante. Gli ho descritto i sintomi (il formicolìo eccetera), e lui mi ha detto che assumendo delle posizioni scomode i nervi possono infiammarsi.

Al che gli ho chiesto se fosse possibile nel caso di un'infiammazione avere il formicolio per tutto il corpo.

Lui mi ha detto di sì, perchè molto centra anche la zona cervicale (magari sotto tensione per via della posizione davanti al pc).

Mi ha detto di non preoccuparmi e non pensare alle cose brutte da me dette sopra. Mi ha detto anche che non può essere circolazione perchè sono giovane.

E così mi ha prescritto un medicinale, che si chiama Alanerv; mi ha detto di prenderlo per 10 giorni e vedere come vanno le cose, dopodichè tornare da lui.

Io mi fido molto del mio medico, è in gamba. Lui ha detto che potrei avere una 'reticolite' (o raticolite? non ricordo bene). Io non l'ho mai sentita questa cosa...

Cosa mi dite al riguardo?

Grazie in anticipo.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

probabilmente il Suo medico Le ha parlato di "radicolite" che è un'infiammazione delle radici dei nervi spinali.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 109XXX

Sì, è proprio quello che ha detto (ha la voce un pò sommessa, e io ricordavo solo un termine assonante).

E lei crede che possa essere una radicolite in base ai miei sintomi?

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le parestesie non sono un sintomo tipico delle radicoliti, il dolore al polso e all'avambraccio invece ci potrebbe stare.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 109XXX

Dottore oggi mi è capitata una cosa 'strana'.

Ho avuto il raffreddore da poco; ero a tavola con i miei genitori quando è successa questa cosa. Mi stavo soffiando il naso, ad un certo punto ho sentito come una forte tensione sul collo (io già la avverto da tempo,ma oggi era più forte), quasi come un dolore (anche se non lo era propriamente,era più una tensione), e subito dopo ho avuto un capogiro abbastanza notevole; mi sentivo debole, e per muovere la bocca ho dovuto quasi sforzarmi. I miei genitori non se ne sono accorti, ma mio padre guardandomi mi ha detto che il mio volto era diventato molto rosso.. allora gli ho detto quello che stavo sentendo in quel momento.

La respirazione si è fatta 'affannosa', e il cuore mi batteva più forte. Pian piano poi è passato, ma ancora ora se sollevo la testa (come per guardare in alto) comincio a sentirmi debole, soprattutto sulla zona del collo e la mascella.

Io oltre ai formicolii che le ho descritto, avvertivo già da giorni una debolezza alla mano destra, infatti non sto riuscendo più a suonare il pianoforte come sempre per via di ciò.

Dopo l'episodio di oggi (il quale mi ha fatto pensare per un attimo di andare all'ospedale), comincio a pensare che i miei sintomi siano legati all'altra ipotesi che avevo fatto, cioè problemi circolatori (non so di quale genere).

Inoltre (l'ho detto anche al medico curante) avverto una sorta di tensione alla testa, circa da quando ho iniziato ad avvertire tutti i sintomi. Potrebbe essere qualcosa come un'ischemia? Mi consiglia di andare all'ospedale?

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

on line non è possibile ipotizzare un'eventuale ischemia, intuitivamente penso di no. Nel dubbio e per Sua tranquillità, se dovesse persistere la strana sensazione, può fare un controllo al Pronto Soccorso.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro