Utente
Salve, ho 44 anni, il mio problema è questo: quando studio mi capita spesso di avere delle difficoltà nella esposizione verbale malgrado conosca perfettamente l'argomento. In pratica, se ripasso la lezione mentalmente, immaginando lo scenario di relazione, è tutto perfetto ma, quando tutto ciò avviene nella realtà è un vero incubo: vuoti di memoria, una buona percentuale di dislessia, accellerazioni verbali incomprensibili, aritmia etc. Una catastrofe che mi condiziona creandomi ansie. Questi episodi non accadono nella vita relazionale quotidiana, ovvero, in modo impercettibile e casuale da non darmi affatto nessun fastidio. Gradirei un consiglio dal punto di vista medico neurologico e se esistono metodi risolutivi anche parziali. Cordialità

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

il fatto che il problema Le capiti solo quando deve esporre verbalmente ciò che ha studiato e mai in altre situazioni relazionali, deporrebbe per un fattore psicologico.
Comunque un controllo neurologico sarebbe opportuno e, qualora fosse negativo, Le consiglierei un supporto di tipo psicologico.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro