Utente 160XXX
Buongiorno, da 2 settimane mi sta' capitando una cosa assai strana, tutte le notti all'incirca verso le ore 23:30/ 24 mentre dormo , sono svegliato da un dolore alla parte destra del viso, inizia a farmi male sopra l'occhio destro e il dolore si espande fino alla tempia destra e scende verso il basso con piccoli disturbi a livello dentale , ma il dolore acuto e quasi insopportabile lo ho sopra all'occhio destro e nella cavita dell'occhio destro , il fatto strano che questo dolore dopo circa 25 minuti passa da solo ovvero senza l'aiuto di nessun antidolorifico , sono stato dal dentista perche' pensavo derivasse da qualche dente , ma il dentista dopo un'accurata visita mi ha detto che i denti non hanno nessun tipo di problema. La cosa che mi lascia molto stupito e' il fatto che il dolore appare sempre alla stessa ora ( minuto piu' minuto meno ) e dura quasi sempre lo stesso lasso di tempo e poi scompare da solo lasciando solo un lieve disturbino come se mi tirasse un po' la pelle da quel lato ma che al mattino scompare totalmente, spero che mi sia spiegato, resto in attesa di una vostra gentile risposta e spero che non sia nulla di grave. Grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dalla Sua descrizione si potrebbe anche ipotizzare una cefalea a grappolo (ci sta l'ora fissa d'insorgenza e la durata del dolore). Ha anche sintomi come lacrimazione, occhio arrossato ed arrossamento del viso?
Comunque la mia è soltanto un'ipotesi, per una diagnosi corretta va fatta una visita neurologica o dovrebbe rivolgersi ad un centro cefalee.
Se vuole può leggere questo articolo

https://www.medicitalia.it/minforma/neurologia/33-la-cefalea-a-grappolo.html

Mi faccia sapere

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 160XXX

La ringrazio dottore per la sua tempestiva risposta. Non ho lacrimazione dell'occhio ma solo dolore , poi la parte rimane un po' indolenzita e capita a volte che durante il giorno senta dei dolori di indolenzimento sulla parte destra della testa sopra all'orecchio destro cioe' nella parte del dolore che ho la notte. Appena potro' far rientro in Italia adro' a fare una visita, le chiedo cortesemente se e' possibile avere magari qualche consiglio per cercare di ridurre o eliminare questo fastidiosissimo dolore che mi assale proprio durante le ore di riposo notturno. In attesa
la ringrazio

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

innanzitutto per prescrivere una terapia bisogna avere una diagnosi, pertanto non le posso indicare nessun farmaco perchè appunto Lei non ha una diagnosi. E anche se l'avesse non sarebbe ugualmente possibile prescrivere terapie on line.
Se il mio sospetto diagnostico venisse confermato ci sarebbero dei farmaci che si possono assumere sia in acuto per cercare di bloccare o alleviare l'attacco, sia come prevenzione.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 160XXX

Gentilissimo Dottore
La ringrazio di nuovo per la prontezza delle sue risposte, le volevo dire che attualmente il dolore anche se un po' piu' leggero e' apparso anche durante l'arco della giornata,(ore 17 /17:30 ) ed e' durato circa 10 minuti ma non costante come nelle ore notturne , le ripeto in una forma un po' piu' sopportabile, la parte interessata e' il sopracciglio dx , la cavita' dell'occhio dx , lo zigomo dx e la parte lungo la tempia dx, attualmente nella fase diurna piu' leggera il dolore non raggiunge la zona dei denti, la volevo informare che nella zona in cui mi trovo ultimamente le temperature hanno fatto degli sbalzi di circa 20 gradi in 2 giorni e la scorsa settimana ho avuto anche un forte raffreddore con un po' di febbre ( le dico questo nel caso abbia qualche legame con il mio disturbo). Mi scusi se la disturbo e non vorrei che lei credesse che sono insistente solo che attualmente a causa del mio lavoro sono lontano dall'Italia e sinceramente ho un po' di timore ad affidarmi ai medici locali. La ringrazio.
Con rispetto le auguro buon lavoro

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non penso che l'episodio febbrile abbia una correlazione con l'attacco, anche se si sconoscono le cause scatenanti (sono chiamate in causa fumo, alcol, alterazioni del ritmo sonno-veglia, stress ed altre). Anche l'attacco pomeridiano è compatibile col nostro sospetto diagnostico, comunque tutto da verificare.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 160XXX

Gentile Dottore
nelle precedenti e-mail ho omesso un particolare mi scusi ma solo adesso me ne' sono ricordato, il particolare e' il seguente: da circa due anni ogni mattina assumo dell'ATENOL 100mg 1/2 compressa al mattino ( il mio medico curante me lo ha prescritto poiche' ho i battiti cardiaci un po' alti circa 96 battiti / minuto ) , mi sono ricordato di questo particolare e ho voluto riferire, ed in piu' ......ma forse e' stata solo una casualita' ieri mi sono dimenticato di prendere la mezza compressa di ATENOL 100 mg. e il mio disturbo non si e' fatto vivo ne' durante la notte , ne' durante l'arco della giornata effettivamente sono stato benissimo; e' solo una pura casualita'?? oppure ha qualche incidenza l'ATENOL con il mio dolore ( presunta cefalea a grappolo )?? Oggi ho preso la mezza compressa di ATENOL 100 mg. e adesso aspetto eventuali sviluppi. Mi scusi di nuovo per la mia omissione di questo particolare . In attesa
Cordiali Saluti

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non sono stati descritti, che io sappia, disturbi cefalalgici del Suo tipo in soggetti che assumono atenololo, per cui la coincidenza che Lei descrive potrebbe essere una pura casualità. L'evenienza più probabile, sempre che si tratti di cefalea a grappolo, potrebbe essere l'esaurimento del "grappolo" che spesso non è improvviso ma tende a ridursi gradualmente sia come intensità, sia come frequenza. Il suo eventuale ritorno non sarebbe comunque da mettere in correlazione con l'assunzione dell'Atenol ma con la fase irregolare che spesso caratterizza la remissione del grappolo.
Il tutto, comunque, con i limiti del consulto on line.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 160XXX

Grazie Dottore
una domanda a titolo di curiosita': questo cosidetto grappolo e' un accumulo di qualcosa a forma di grappolo oppure e' solo un termine medico?? E come fa' a ridursi gradualmente ?? Cioe' la sua punta massima di dolore si sviluppa quando e' carico .......ma come si carica cioe' scusi la mia ignoranza e le mie domande forse a suo parere assurde ma siccome il dolore che ho e' assai fastidioso cerco di capire se magari modificando qualche cosa nel mio stile di vita ( che purtroppo per lavoro non e' il massimo ) riesco a fare in modo di non avere questo disturbo. Grazie per la sua gentilezza e la prontezza delle risposte.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per grappolo s'intende la concentrazione degli attacchi in un determinato periodo di tempo, cioè è un concetto temporale e non organico (non c'è alcuna alterazione di organi). Nel Suo caso per es. il grappolo va dall'inizio dei Suoi attacchi di cefalea fino alla loro remissione.
Circa le cause, come Le dicevo, sono sconosciute e ci sono soltanto delle ipotesi che trova nel mio articolo.
Mi faccia sapere l'evoluzione.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 160XXX

Grazie
Le faro' sapere certamente, ieri sono stato benissimo ed anche durante il sonno non sono stato svegliato dal dolore del maledetto grappolo , spero che si sia risolto e che non debba piu' soffrire tale dolore in quanto davvero e' un dolore insopportabile . Queste cefalee colpiscono solo la parte della faccia ( interno dell'occhio, zigomo, sopracciglio e zona della tempia )?? A volte mi capita di avere dei dolori alla fronte ma in quel caso devo assumere un' analgesico per farlo passare. Comunque dottore mi permetta secondo me i cambi climatici influiscono anche loro in quanto l'organismo non riesce ad avere il tempo di abituarsi da una temperatura polare al caldo torrido , ma questa e' un'altra storia . Grazie di nuovo, buona domenica
cordiali saluti

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo con Lei per quanto riguarda un'eventuale influenza dei cambiamenti climatici sull'insorgenza della cefalea a grappolo ma solo come fattore scatenante o favorente ma evidentemente su un terreno geneticamente predisposto.

Cordialità e buona domenica anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 160XXX

Gentile Dottore
Sara' anche casualita' ma oggi nel pomeriggio verso le ore 17/17:30 ho avuto i fastidi che le ho descritto piu' volte sopra, sono stati piu' lievi rispetto a quelli notturni e hanno avuto una durata di circa 25/30 minuti e poi come sono venuti se ne sono andati ; le ripeto sara' una casualita' ma ieri che non avevo assunto Atenol non ho avuto nessun fastidio , oggi come le avevo detto in mattinata ho preso l'Atenol e i fastidi sono apparsi di nuovo, spero che l'assunzione del farmaco non influisca a favorire i fastidi. Incomincio ad essere terrorizzato da questi maledetti fastidi in quanto insorgono all'improvviso e mi mettono in imbarazzo poiche' con il lavoro che svolgo il cambiamento d'umore ( visto che il dolore e' abbastanza forte ) improvviso e' abbastanza inopportuno . Mi creda incomincio ad essere terrorizzato da tali dolori. Mi scusi.
Grazie
Cordiali Saluti

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

penso che sia una coincidenza ma in medicina non si può escludere nulla. Mi auguro che sia la fine del grappolo.
Mi tenga aggiornato, se vuole.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 160XXX

Gentile Dottore
Certamente che la terro' aggiornata, spero anche io che sia la fine di questo maledetto grappolo che se magari fosse un grappolo d'uva farei un'indigestione e lo finirei tutto per non pensarci piu'. Spero anche io che sia una coincidenza con l'assunzione dell'Atenol anche perche' sono ormai quasi due anni che lo prendo regolarmente e non ho mai avuto disturbi di nessun genere . Per quanto riguarda questo tipo di cefalea a grappolo , il grappolo in quanto termina?? e sopratutto una volta terminato puo' apparire di nuovo?? se si in quanto tempo puo' riapparire?? Incomincio ad avere il terrore mi creda , anche perche' le ripeto quando il dolore si fa' forte ( poiche' inizia piano piano e poi diventa forte , e quando tocca l'apice del dolore poi piano piano svanisce lasciando solo un po' di indolenzimento della parte per qualche ora ) il mio cambiamento d'umore e d'espressione e' visibile e mi mette in imbarazzo dal momento che lavoro con gente sensibile anche ai cambiamenti d'espressione .
Grazie Dottore

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le ricordo che stiamo parlando sempre in via ipotetica, quindi senza una diagnosi certa.
Il grappolo dura in media 1-2 mesi e purtroppo potrebbe ritornare, anzi è l'evenienza più frequente ma non si può ipotizzare quando si ripresenterà (in media da sei mesi a 2-3 anni). Le ricordo che si parla di media statistica per cui i tempi si possono accorciare o allungare anche di molto.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 160XXX

Gentile Dottore
e' vero che stiamo parlando in via ipotetica , ma se l'ipotesi fosse diagnosi certa significa che io dovrei ancora avere questi dolori per ancora 5 settimane approssimativamente dopo come leggo. Sperando che la media statistica sbagli poiche' se non sbaglia significa che per altre 5 settimane sono in balia di questo dolore infame . Comunque come torno in Italia faro' un consulto, che comunque sia penso che il consulto consista nei miei racconti di che tipo di disturbi ho , la durata e i sintomi che sento , poiche' non penso che ci siano degli strumenti in grado di verificare lo stato del sintomo , per cui anche un consulto con un neurologo faccia a faccia sarebbe in breve come il consulto che sto' facendo qui con lei per e-mail , e da come ho capito non esiste una regola per bloccare questo mio disturbo , ma eventualmente solo per alleviarlo. Dottore la ringrazio per la sua disponibilita' e la sua prontezza , mi dispiace che in Italia sono assai distante dalla zona dove lei svolge la sua professione altrimenti sarei venuto personalmente a ringraziarla .
Cordiali Saluti

[#17] dopo  
Utente 160XXX

Gentilissimo Dottore
Se mi facessi fare dei massaggi nella zona dove sento il dolore , c'e' la possibilita' che aiuti un po' ad alleviare i sintomi di questa cefalea a grappolo??
Grazie
Cordiali Saluti

[#18]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i massaggi non servono per questi problemi.
Circa i tempi che Le ho dato prima, ho specificato che possono accorciarsi ed allungarsi anche di molto, per cui un grappolo potrebbe anche durare 10-15 giorni. Non si scoraggi. Circa la visita, questa consiste certamente nel colloquio e nella descrizione dettagliata dei sintomi ma il neurologo può effettuare anche una visita diretta saggiando le diverse funzioni del Sistema Nervoso, cioè effettuare quello che viene definito "esame neurologico".
Non si abbatta.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente 160XXX

Gentile Dottore
La ringrazio per le sue risposte e per il suo incoraggiamento, come avevo intuito la visita sara' basata sopratutto sui miei racconti e la mia descrizione dei sintomi. L'unica cosa che non mi spiego e' il motivo di questo disturbo in quanto non ho mai avuto problemi di questo genere e piu' o meno il mio stile di vita negli ultimi anni e' stato sempre lo stesso: non bevo alcolici, fumo regolarmente 20 sigarette al giorno , non mangio molta carne rossa ,bevo 3/4 caffe' al giorno , non faccio grossi stravizi nel senso che non faccio tardi nelle ore notturne cioe' penso di fare una vita piuttosto regolare , ma la cosa piu' interessante che pur facendo questa vita da diverso tempo indifferentemente che sia giusta o sbagliata non ho mai avuto dei disturbi di questo tipo , mentre ultimamente inizio a soffrire anche un po' di mal di testa che pero' sopprimo con del momento al bisogno , mentre questo grappolo non c'e' verso di sopprimerlo .
Cordiali Saluti

[#20]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si sconoscono le cause della cefalea a grappolo. Il fumo di sigarette potrebbe essere un fattore favorente ma certamente non determinante. Anche i miei pazienti con tale problema conducono una vita senza eccessi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Utente 160XXX

Gentile Dottore
La informo che il mio disturbo......la presunta cefalea a grappolo ancora mi accompagna , i dolori sembrano un po' piu' lievi e un po' piu' brevi anche se mentre prima si presentavano solo alla notte adesso si fanno sentire anche nel pomeriggio ( 17/17:30) , in questo momento mentre le scrivo stanno iniziando, ovvero inizio a sentire dei leggerissimi fastidi al lato destro della testa che poi piu' tardi quando saro' in pieno sonno mi sveglieranno perche' si trasformano in dolori , ogni notte cosi, e tutte le notti solita storia , mi alzo mi metto sul divano, accendo una bella sigaretta ( tanto per non stare solo con il mio dolore ) e aspetto che passa, poi mi rimetto a letto e ......... spero che non mi si ripresentino nelle prime ore del mattino, Dottore ma quante volte al giorno si manifestano in genere?? perche' noto che mentre prima erano a orari fissi attualmente si manifestano in piu' riprese cioe' qualche volta anche alle prime ore del mattino oppure durante l'arco della giornata ma un po' piu' lievi mentre quelli delle ore 17/17:30 e delle 00/ 00:30 sono sempre presenti.Le ho scritto per tenerla informata, mi scusi per il disturbo.
Cordiali Saluti

[#22]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stia tranquillo perchè non disturba.
Gli orari tipici della cefalea a grappolo sono il pomeriggio e la notte ma ci possono essere delle varianti come sta succedendo nel Suo caso (sempre se di questo si tratti). Veda che la sigaretta potrebbe prolungare la durata e l'entità dell'attacco. Le dico che, Se la diagnosi fosse confermata, esistono dei farmaci in grado di bloccare l'attacco cefalalgico (triptani) ma di esclusiva prescrizione medica.

Cordiali saluti ed auguri

Dr. Antonio Ferraloro