Utente
buongiorno a tutti, scrivo qui per chiedere un vostro parere, nell'attesa del consulto del mio neurologo.
Questa mattina ho eseguito un elettroencefalogramma (EEG)per lipotimia con tremori.
l'esito di tale esame è stato per me quasi incomprensibile:
Alfa a 10 HZ, bilaterale, stabile, reagente.
Potenziali aguzzi in brevi sequenze sono presenti sulle regioni centro-temporali dei 2 emisferi, con lieve prevalenza destra.
L'iperpnea incrementate le suddette anomalie.
SLI senza effetti significativi.

Conclusione: modeste alterazioni elettriche centro-temporali bilaterali, con lieve prevalenza destra.

In famiglia siamo tutti un pò in ansia...sareste così gentili da spiegarmelo a grandi linee?
grazie mille in anticipo

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

all'EEG sono state riscontrate delle lievi alterazioni dell'attività elettrica cerebrale che sarebbero compatibili con la sintomatologia da lei descritta.
Sarà il Suo neurologo che troverà o escluderà una connessione tra i Suoi sintomi e le alterazioni EEG.
In altre parole, si deve cercare di capire se i Suoi disturbi siano di natura convulsiva. Sarebbe anche utile una RM encefalica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
deduco quindi che potrebbe essere preoccupante...abbiamo comunque escluso l'ipotesi di epilessia per ora, dati i miei tremori lievi.
epilessia e convulsioni sono la stessa cosa?
e nel caso ne fossi affetta, quali saranno a grandi linee le soluzioni?grazie infinitamente

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

col termine "convulsioni" mi riferivo proprio all'epilessia, deve essere il Suo neurologo che, in base alla descrizione delle crisi, può trovare o meno un legame con le alterazioni EEG. In caso di epilessia (si deve fare una diagnosi di tipo, infatti ne esistono numerose forme), si utilizzano dei farmaci, efficaci, che potrebbero tenere assolutamente la malattia sotto controllo.
Stia tranquilla.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Lei è stato estremamente gentile e disponibile.
Grazie tante, mi ha fatto piacere un consulto.
Martedì ho la visita dal mio neurologo e vedremo...
grazie ancora della tempestività

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi faccia sapere cosa Le dirà il neurologo, se vuole.

Buonanotte
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Salve,
come da accordi presi in precedenza le voglio raccontare l'esito della mia visita neurologica di ieri.
La dottoressa, dopo avermi chiesto dati personali e familiari, dopo una visita e avendo preso visione di tutti gli esami da me svolti(compreso l'EEG)ha escluso l'ipotesi di epilessia.
Ella sostiene che non vi sia nulla di cui preoccuparsi, se non riguardo la pressione, la causa dello svenimento.
Siamo rimaste d'accordo che nel caso in cui dovesse ripetersi, procederemo ad una risonanza.
Mi ha comunque prescritto delle gocce per la pressione.
Sono molto sollevata!
Grazie tante :)

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi fa estremamente piacere che Le è stata esclusa la possibilità di sindrome epilettica. Evidentemente la descrizione della crisi deponeva per un fatto non convulsivo.

Restando a disposizione per eventuali chiarimenti o informazioni La saluto cordialmente.
Se vule può tenermi aggiornato.

Buone vacanze
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
In effetti è sorto un problema.
Approfitto della sua gentilezza per chiederle qualche parere in più.
Questa mattina,recatami dalla mia dottoressa di famiglia per la ricetta delle gocce, quest'ultima, vedendo il responso del neurologo, non si è trovata d'accordo questo.
Ha, infatti, sostenuto che la risposta dell'esperto non fosse troppo convincente, in quanto poco chiara.
Il mio medico non si è trovato soddisfatto di questa visita e vorrebbe richiedere ulteriori accertamenti, quali per esempio la RM che lei mi consigliava.
Ora, mi trovo davanti ad un dubbio: procedo alla risonanza o meno(preciso che il neurologo considerava questo esame superfluo)??

e infine, in cosa consiste la risonanza?

Cordialmente

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

di fronte ad un'opinione divergente tra due medici che l'hanno visitata, come Lei può ben capire, mi trovo spiazzato nel poterLe dare un consiglio, anche perchè non so quali elementi di valutazione abbia tenuto in considerazione la Sua dottoressa. Se ha valutato soltanto l'EEG, questo da solo non fa testo se non suffragato da elementi clinici di alta probabilità. In altre parole, se la crisi non ha nulla di epilettico, anche un EEG fortemente alterato per epilessia non fa fare diagnosi di epilessia.
Comunque la RM encefalica, se consigliata dalla Sua dottoressa, la può effettuare tranquillamente perchè è un esame innocuo e non utilizza radiazioni ionizzanti.
Consiste nel mettere in evidenza numerose strutture del cervello.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Se mi dice che è innocuo, allora credo che lo farò, tanto per tranquillizzare la dottoressa e per essere più sicura.
comunque sia sono molto tranquilla, sarà uno scrupolo in più!
La terrò informata, visto che ormai le ho raccontato tutta la mia storia.
é la prima volta che scrivo qui e lei è stato davvero disponibile, mi auguro siano tutti come lei.
Grazie

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ok, mi tenga informato.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro