Utente
Buongiorno,
da molto tempo, circa 15 anni, soffro di un problema alle gambe, in particolare la sinistra, che si presenta esclusivamente in estate (da luglio a settembre inoltrato), e che sta fortemente peggiorando di intensità compromettendo la mia condizione psico fisica. I fatti: dopo circa 30' che mi sono coricato, all'interno della gamba destra comincio a sentire come dei movimenti che si trasformano in un solletico irrefrenabile a tal punto che devo alzarmi e camminare, il sonno arriva per sfinimento o perchè assumo una compressa di Sirdalud (che mi spaventa molto!!), a questo proposito il consulto dei medici che ho sentito dicono " sindrome delle gambe senza risposo, ernia ecc. ecc. . Da qualche tempo ho imparato una tecnica per controllare,a mala pena, questo fenomeno: ai primi sintomi, mi alzo ed effettuo uno stretching estremo alla gamba sinistra , poi mi corico e certe volte riesco ad addormentarmi prima che ricominci la tortura. Ho provato a resistere stando immobile a letto ma la complicazione è a dir poco sconvolgende...questo solletico comincia a salire arrivando agli arti superiori, la conseguenza di questa "resistenza" è uno scatto che non può essere da me controllato e che mi porta a camminare immediatamente su e giù per la casa!! Come ho detto, il fenomeno sta peggiorando in quanto, il solletico alla gamba sinistra, oltre ad essere sempre più forte ed insopportabile, è preannunciato da improvvisi "scatti".
Ora però devo mettervi al corrente di una cosa molto delicata! tempo fa ho fumato per la prima volta in vita mia una mezza "canna" (o meglio quattro o cinque "tiri"...scusate il gergo ma non ho dimestichezza con queste definizioni!!), Ebbene, non ci crederete, quella notte, pur essendo perfettamente cosciente, non ho avuto alcun disturbo e nemmeno la sera sucessiva, poi al terzo giorno è ricominciata la tortura. A questo punto, per verificare se effettivamente il risultato raggiunto era da attribuirsi a questo "caso" ho ripetuto l'esperimento (sempre quattro o cinque "tiri"), ebbene il risultato è stato come la prima esperienza...nessun disturbo per due giorni!!!! A questo punto lascio a Voi la parola .. aspettando con ansia una possibile diagnosi e consigli sul fa farsi cordialità

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

tale effetto della cannabis è possibile in quanto la sostanza è attiva sugli spasmi muscolari e sulla rigidità.
Il suo uso terapeutico però, come Lei certamente sa, non è legale, inoltre induce dipendenza ed assuefazione.
Pertanto Le consiglio di effettuare una visita neurologica per avere una diagnosi precisa ed una terapia adeguata. Se si trattasse di sindrome delle gambe senza riposo esistono dei farmaci che spesso danno risultati brillanti.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta, Le sarei comunque molto riconoscete se volesse darmi delle indicazioni in merito al SIRDALUD (prescritto dal mio medico di base), come eventuale terapia per risolvere il mio problema, anche perchè questo farmaco porta le stesse controidicazioni che Lei ha evidenziato per la cannabis....assuefazione e dipendenza. Tenga presente che questo farmaco (mi riferisco al Sirdalud...ovviamente!!), da effettivamente risultati brillanti.
Per avere una base di valutazione più ampia, spero che altri medici intervengano riportando le proprie esperienze con altri pazienti.
Cordialità

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il sirdalud è un miorilassante che agisce su alcuni circuiti neuronali del midollo spinale. Non mi risulta che crea assuefazione e dipendenza. Se Le dà buoni risultati può continuare ad assumerlo così come Le ha detto il Suo medico curante. Potrebbe dirmi il dosaggio?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
la dose di "Sirdalud 4mg" è di mezza compressa alla sera prima di coricarmi (quindi l'assunzione è di 2mg), questa dose, quando assunta, non mi crea alcun problema al risveglio (intontimento ecc), viceversa elimina completamente il disturbo.
Quindi la sindrome delle gambe senza riposo deriva da alcuni circuiti neuronali del midollo spinale che non funzionano a dovere?.
Ne approfitto per chiederle se potrebbe spiegarmi come mai questi disturbi si presentano in un preciso periodo dell'anno ed immancabilmete da luglio a settembre e mai e poi mai in autunno ed inverno.
Grazie per quanto mi farà sapere
Cordialità

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la dose che lei assume è minima, quindi non ha alcun problema a continuare la terapia anche perchè non Le dà alcun effetto collaterale.
La sindrome delle gambe senza riposo può essere primitiva o secondaria ad altre patologie. Siccome non mi pare che Lei soffra di altri disturbi, la Sua dovrebbe essere primaria. Le forme primarie, a loro volta, si dividono in familiari e idiopatiche e, non avendo Lei descritto casi in famiglia, la Sua forma dovrebbe essere idiopatica e in quanto tale non si conosce la causa. Anche la stagionalità della Sua forma non riconosce una causa apparente anche se tale caratteristica non è quella preminente di tale sindrome (sempre che di questo si tatti).

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Caro Dottore,
La ringrazio per il preziosissimo contributo, prossimamente mi farò visitare da uno specialista per avere conferma che si tratti di sindrome delle gambe senza riposo.
Nel frattempo voglia gradire i miei più cordiali saluti