Utente
Salve,
Ormai sono circa 8 anni che ho problemi legati alla mia pesantezza e instabilità.La sensazione di pesantezza di cui parlo è difficile da spiegare è come se avessi la testa ovattata e quando cammino mi sembra di cadere da un momento all'altro.e' una sensazione che ho tutti i giorni per tutta la giornata verso sera tendono ad affievolirsi ma sono sempre presenti.Ultimamente ho anche movimenti involontari dei muscoli del corpo e mi sto spaventando molto.
Ho fatto tutte le visite di questo mondo.otorino,neurologo, oculista dentista esami del sangue tac e risonanza.
Tutto negativo.
Chiedo un aiuto.

Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se tutte le visite effettuate e tutti gli esami sono negatvi sarebbe opportuno orientarsi verso una somatizzazione ansiosa.
Perchè non fa una visita psichiatrica?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto la ringrazio per la sua pronta risposta.
Ho pensato a questa ipotesi ma ho paura di assumere farmaci ansiolitici, ho paura di una loro dipendeza.
Cmq ho una vita normale, sicuramente un po stressante nell'ambito lavorativo ma ho molti rapporti sociali , ho un lavoro ho una famiglia accanto,ho una ragazza che mi ama e che io amo non credo di avere problemi in questo senso.
e' anche vero che ho perso una sorella quando avevo circa 12 anni improvvisamente.

Crede sia il caso di rivolgersi ad uno psichiatra?e che mi dice sui farmaci?creano dipendenza?

La ringrazio ancora.
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

spesso succede che un soggetto che somatizza sia tranquillo e non capisca come le presunte somatizzazioni possano essere di origine ansiosa.
Con tutte le visite e gli esami negativi sarebbe opportuna una visita psichiatrica. Molti farmaci utilizzati per il Suo problema non creano dipendenza, in ogni caso ne parli con lo psichiatra di questi dubbi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro