Utente 422XXX
Gentile Dottore vorrei chiederLe un consulto per quanto riguarda la malattia rara che è stata diagnosticata a mia nonna un anno e mezzo fa. Nel 1999/2000 ha cominciato ad avvertire i primi sintomi, con cadute all'indietro e relative conseguenze. Un anno e mezzo fa le è stata diagnosticata la paralisi sopranucleare progressiva.Vorrei avere maggiori informazioni su questa patologia e se eventualmente è ereditaria.Attualmente mia nonna sta sulla sedia a rotelle ha problemi di deglutizione ed è quasi totalmente paralizzata.
Aspetto vostre informazioni.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr.ssa Anna Mauro

24% attività
0% attualità
8% socialità
()

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
La PSP è un parkinsonismo atipico primario che esordisce con cadute frequenti e paralisi di sguardo. La malattia è progressiva e non è conusciuta alcuna cura efficace nel rallentarla. Possono essere utili farmaci serotoninergici per migliorare l'equilibrio e l'umore.
Attenzione ai disturbi di deglutizione (possibili polmoniti ab ingestis). I Pazienti pur avendo spesso una grave disartria, che non permette un linguaggio comprensibile, hanno un buon livello cognitivo fino agli stati più avanzati. Si rivolga al Centro Parkinson a Lei più vicino per farla seguire nel tempo. Cordiali saluti Anna Mauro

[#2] dopo  
Utente 422XXX

Purtroppo la paziente sta peggiorando poichè manifesta anche inappetenza,tremori e il medico curante le ha prescritto Dropaxin e Levopraid.Al giorno d'oggi non riesce neanche a parlare bene.Se avete altre informazioni le aspetto con ansia.
Grazie
COrdiali saluti

[#3]  
Dr.ssa Anna Mauro

24% attività
0% attualità
8% socialità
()

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Bene la paroxetina; il levopraid sarebbe controindicato perchè è un antidopaminergico e potrebbe peggiorare il quadro motorio.
Mi sembra opportuno che la sua nonna venga seguita da un neurologo esperto in parkinsonismi. Saluti