Utente
Gentili dottori,

la mattina del 24 dicembre ho fatto il vaccino anti papilloma virus (Gardasil, prima dose). Nel primo pomeriggio ho cominciato ad accusare dolori al braccio dx (anche se l'iniezione è stata fatta al sx) e formicolii alla mano. Durante la notte, poi, i formicolii si sono estesi anche a tutti e quattro gli arti e, nei giorni seguenti, anche in diverse parti del corpo (spalle, pancia, glutei, testa)con sensazione di bruciore, intorpidimento, e di caldo/freddo.

Dopo quattro giorni sono andata al pronto soccorso e ho fatto una visita neurologica. Il neurologo non ha saputo dirmi se questi sintomi rientrano negli effetti collaterali del vaccino e, dopo avermi visitato, non ha riscontrato nulla e mi ha detto di non preoccuparmi perchè solitamente le patologie neurologiche non sono bilaterali. Poichè sono un soggetto ansioso e soffro di cefalea (suppongo) muscolo tensiva da molto tempo, il medico mi ha consigliato di fare un RM encefalo e midollo cervicale. Mi ha anche prescritto 7 gocce di Laroxyl alla sera per un mese (che non ho preso).
Dopodichè al ps mi hanno mandato a malattie infettive per escludere eventuali reazioni allergiche al farmaco ma, anche qui, il medico mi ha detto di stare tranquilla perchè -detto francamente- se avessi avuto uno shock anafilattico dopo 4 giorni non sarei stata lì a raccontarlo. Al massimo si poteva trattare di una reazione ad un eccipiente del farmaco.
Esco dal ps con questo esame obiettivo: paziente vigile collaborante GCS 15 addome trattabile, mv fisiologico, EON nella norma, polsi periferici normosfigmici.

Nei giorni seguenti continuo ad avere parestesie ma poi, a circa una settimana dal vaccino, scompaiono. Ma dopo un'altra settimana (quindi a 15 giorni dal vaccino) ricominciano i fastidi: di nuovo dolore al braccio destro e, gradualmente, parestesie in tutto il corpo accompagnate sempre da sensazioni di intorpidimento (soprattutto delle braccia) e di caldo/freddo e, questa volta, anche dolori/fitte in maniera indipendente agli arti e sensazioni di punture di spillo diffuse in tutto il corpo. Fino ad oggi (23 giorni dal vaccino).
Dopo essere uscita dal pronto soccorso con molti interrogativi, ho trovato nel vostro forum una risposta che mi ha rassicurato. L'utente accusava parestesie agli arti subito dopo la somministrazione del vaccino H1N1 e, secondo il vostro parere, poteva trattarsi di una reazione esagerata del sistema immunitario al vaccino vista la risposta quasi immediata dell'organismo.

Ora però, dopo più di 20 giorni, comincio ad essere molto preoccupata. Possibile che si tratti ancora di una normale -anche se rara- reazione? Ho paura che si tratti di un inizio di Sindrome di Guillard Barrè.
Cosa mi consigliate di fare? LA RM è prenotata per marzo.
Spero possiate rassicurarmi.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

ovviamente on line non è possibile stabilire una relazione dei Suoi sintomi con la somministrazione del vaccino, non è stata stabilita nemmeno dai medici che l'hanno visitata.
I sintomi descritti sono molto aspecifici e non indicanti una patologia in particolare. Con l'esame neurologico nella norma può escludere una sindrome di Guillain-Barrè.
Intuitivamente mi viene da escudere una correlazione col vaccino in quanto non sono stati descritti in letteratura tali sintomi, peraltro, come Le dicevo, aspecifici.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dr. Ferraloro,

innanzitutto grazie per la Sua risposta.
L'esame neurologico (prova riflessi, forza, sensibilità) è stato fatto nei primi giorni. E' plausibile -ammettendo che la causa sia il vaccino- che con il passare del tempo (e dopo un periodo di latenza) qualcosa sia cambiato e la situazione si sia aggravata?
Leggevo di altri utenti, con parestesie agli arti, cui è stata fatta l'elettroneurografia, e non solo una visita generica. Forse non ho approfondito abbastanza? Inoltre leggevo anche di casi di sindrome di Guillain-Barrè (perdoni il refuso di prima)iniziati proprio con banali parestesie agli arti.
Ovviamente, come sosteneva Lei, online è difficile capire l'origine del problema. Ma se non c'è correlazione con il vaccino (seppur ci sia una coincidenza temporale), quali possono essere le possibili cause di questi sintomi? Con il passare del tempo sembrano peggiorare e vorrei capire cosa sta succedendo. Ormai quando mi sdraio sul letto, su un fianco, inizia ad addormentarsi un braccio (quello non poggiato) e fatico a trovare una posizione. Non è una sensazione piacevole, come non sono piacevoli queste continue punture di spillo che continuo a sentire in diverse parti del corpo. In più negli ultimi giorni mi sento particolarmente debole.
Perdoni le tante domande e mi scusi se le sto rubando altro tempo, ma la paura è tanta.

La ringrazio

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una sindrome di Guillain-Barrè potrebbe essere una rara complicanza del predetto vaccino ma dopo le parestesie s'instaura un progressivo deficit di forza che Lei mi pare che non abbia (il sentirsi debole non equivale a deficit di forza che noi intendiamo in medicina ed in neurologia in particolare). Se pensa che i Suoi sintomi stiano peggiorando faccia un nuovo controllo neurologico.
A cosa è dovuta la Sua sintomatologia? Sinceramente non è possibile darLe una risposta on line.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro