Utente
GENTILISSIMI DOTTORI,

dopo aver aperto il seguente consulto:


ed aver fatto qualche esame, vi ripropongo un riassunto del mio caso con l'aggiunta di qualche domanda particolare. Vi ringrazio immensamente per l'attenzione e preciso che ho 21 anni.

Di seguito riporto quello che mi succede da febbraio a questa parte:

FEBBRAIO
- bruciori / fastidi in zona perineale forse dovuti ad esercizi per trattenere l'urina, forse dovuti alla pratica della bicicletta regolarmente, forse ad altro.
- una sera improvvisamente sento una sensazione di addormentamento dal glande al perineo, da quella sera ho i seguenti disturbi :
--- deficit / insensibilità / minore percezione / intorpidimento di: erezione, minzione ed eiaculazione
--- formicolii / solletichii / punturine / brividi / bruciori lievi a: testicoli, zona perineale, natiche, gambe
--- caldane / vampate di calore che col tempo aumentano di intensità su gambe e si diffondono in tutto il corpo, in particolare su pancia e schiena, oggi le ho talvolta molto intense in queste due zone
--- maggior sensibilità al freddo che aumenta progressivamente
--- sensazione come se delle gocce di acqua tiepida mi percorressero internamente nelle zone dei formcolii
--- aumenta il bisogno di acqua generale, senso di secchezza di bocca e gola, sudorazione che tende a dimunuire
--- pesantezza / senso di costrizione ai testicoli.

MARZO
- leggera variazione del colorito:
--- sul pene compare una macchietta nera dietro il glande a dx
--- compare una striscia rossa circondata di un lieve nero sulla parte dorsale che prosegue fino sui testicoli dove si ingrigisce e assume tonalità marroncine.
In corrispondenza di queste zone sui testicoli si diradano i peli e al massaggio c'è una sensazione più elastica / gommosa che rispetto alla restante parte, oltre che ad una sensazione di calore che tende al bruciore.
- compare una bollicina biancastra sul pene che verrà poi diagnosticata come ciste di grasso.
- qualcosa migliora in erezione
- noto che a pene eretto una vena si sposta sulla parte anteriore mentre le altre sono ferme e il pene si piega verso l'interno

MAGGIO
- aumento di formicolii, caldane, deficit di sudorazione
- lieve miglioramento dell'erezione
- dagli esami del sangue emerge la creatinina un po' alta, comincio a bere di più fino anche a 5 bottiglie d'acqua al dì.

AGOSTO
- smetto palestra e bicicletta per corsa e nuoto
- i formicolii aumentano su natiche e gambe, fino ai piedi e ormai si diffondono su tutto il corpo
- lieve miglioramento dell'erezione, riduzione del piegamento del pene
- mi viene la febbre, assumo 3 zerinol, 2 un lunedì e 1 il martedì dopo il pranzo dove prima avevo preso 3 capsule di integratori dietetici e dopo avevo bevuto caffè e lì non sto bene, comincia la "saga" che mi porta fino ad oggi
Sul momento succede, appena dopo aver preso lo zerinol:
--- innalzamento pazzesco della pressione, fino a 180 la massima, desincronizzazione respiro-battito, senso di vomito, sento di svenire, non chiamo l'ambulanza per poco. Mi calmo e tutto sembra passare.
Dal secondo giorno dopo questo episodio:
--- ipertensione quotidiana che mi obbligava a stare coricato
--- problemi gastrici: nausea spesso, difficoltà digestione, ipertensione dopo mangiato
--- stitichezza / diarrea
--- gonfiore addominale costante, dolore lombare, dispnea
--- stanchezza, cefalea, depressione, insonnia
--- aumento di caldane e formicolii
--- aumento assunzione acqua


Dopo aver visto molteplici dottori al pronto soccorso e non, la storia delle cure dal 18 agosto circa è stata questa:
-- presi per 3 giorni gaviscon advance (per gastrite) e un farmaco per la cistite, poi STOP
-- 1/2 inderal per una settimana (ipertensione), poi STOP
-- inizio cura di 2 scatole di Synderal e lexotan la sera, poi STOP synderal
-- a fine agosto inizio cura di 1/2 paroxetina e 1 lexil alla sera per gonfiore addominale, con STOP di lexotan e tuttora sto proseguendo per finire quest'ultima cura

Intanto ho fatto alcuni esami da maggio che sembrano aver escluso qualsiasi cosa: quelli del sangue sono perfetti, ecografia addominare completa, dei testicoli, della tiroide perfette, feci e urinocultura perfetti, l'unica cosa è la candida nello sperma presente in rare colonie. Li posto nel caso voleste dare un'occhiata

-----------

ESAMI DEL SANGUE (con qualche mia considerazione e conclusioni dei medici)

@@@@@----MAGGIO----@@@@@

---BIOCHIMICA---
GLICEMIA: non presente
SODIO: non presente
POTASSIO: non presente
CLORO: non presente
GOT(AST): 22
GPT(ALT): 27
gamma-GT: 23
CPK: 338 H (max 171)
(secondo il medico di base imputabile al fatto che quando fai sport si alza se fai gli esami senza qualche giorno di riposo. Infatti negli esami successivi che ho fatto dopo 3 settimane di fermo in cui non stavo bene i valori sono normali)

TRIGLICERIDI: 58 L (min 74)
COLESTEROLO: 157
COLESTEROLO HDL: 56 (min 55)
(è il responsabile, secondo quanto trovato sul web, delle caldane che negli esami successivi ha valore 43. Infatti le caldane mi sono aumentate da febbraio quando sentivo i primi formicolii).

COLESTEROLO LDL: 89
CREATININA: 1,38 H (max 1,30) (per questo ho cominciato a bere di più sotto consiglio di medico e dietologo)
ACIDO URICO: 7,7 H (max 7,2) (secondo l'oncologo che mi ha visitato recentemente dipende dalla massa muscolare)
SIDEREMIA: 121
PROTEINE TOTALI: 8,7 H (max 8,0) (probabilmente perchè assumevo proteine in polvere per la dieta)

---ELETTROFERESI SIERICA---
ALBUMINA: 65 (siamo a livello, max 65)
ALFA-1-GLOBULINE: 2,2
ALFA-2-GLOBULINE: 9,5
BETA-GLOBULINE: 11,2
GAMMA-GLOBULINE: 12
A/G: 1,9
TRACCIATO: ....

---EMATOLOGIA EMOCROMO---
GLOBULI BIANCHI: 6,17
GLOBULI ROSSI: 5,83
EMOGLOBINA: 17,10
EMATOCRITO: 49,70
VOLUME CORPUSCOLARE MEDIO: 85,20
CONTENUTO MEDIO HB CORPUSCOLARE: 29,30
CONCENTRAZIONE MEDIA HB CORPUSCOLARE: 34,40
PIASTRINE: 175,00
RDW-SD: 37,70
RDW-CV: 12,30
AMPIEZZA CURVA DIM. PIASTRINE: 14,80
VOLUME PIASTRINICO MEDIO: 11,00
P-LCR: 33,90
GRANULOCITI NEUTROFILI: 44,30
LINFOCITI: 40,40
MONOCITI: 9,20
GRANULOCITI EOSINOFILI: 5,80
GRANULOCITI BASOFILI: 0,30
NEUTROFILI#: 2,73
LINFOCITI#: 2,49
MONOCITI#: 0,57
EOSINOFILI#: 0,36
BASOFILI#: 0,02

---ESAMI VARI---
---ESAME CIMPLETO URINE---
GLUCOSIO: 0
PH: 5,5
CHETONI: 0
PROTEINE: 0
BILIRUBINA: 0
SANGUE: 0,0
UROBILINOGENO: 0
NITRITI: negativi
LEUCOCITI: 0
PESO SPECIFICO: 1011
COLORE: giallo paglierino
ASPETTO: limpido
SEDIMENTO: nulla da segnalare

---REUMATOLOGIA---
VES prima ora: 2

---ENDOCRINOLOGIA---
TSH: 1,24


@@@@@----PRONTO SOCCORSO 12 agosto ----@@@@@

con # sono indicati i parametri fuori dai valori di riferimento

---PARAMETRI MISURATI---
ph: 7,42
pCO2: 43
pO2: 93
Na+: 137
K+: 3,7
# Ca++: 1,08
# Glu: 107
Lat: 6
Hct: 51

---PARAMETRI DERIVATI---
ca++: (7,4) 1,09
HCO3: 27,9
HCO3std: 27,2
TCO2: 29,2
BEecf: 3,4
BE(B): 2,9
SO2c: 97



@@@@@----22 AGOSTO----@@@@@

---BIOCHIMICA---
POTASSIO: 5,7 H (max5,4)
SODIO: 140,0
CLORO: 101,4
GLICEMIA: 0,98 (non presente nei precedenti)
GOT(AST): 13
GPT(ALT): 19
gamma-GT: 25
CPK: 74 (rispetto al valore precedente è stabilizzato, segno che dipendeva dall'attività fisica)
TRIGLICERIDI: 62 L (min 74) (continuano a restare sotto la soglia)
COLESTEROLO: 149
COLESTEROLO HDL: 43 (min 55) (secondo quello che c'è scritto sul foglio il valore è patologico perchè <55)
(è il responsabile, secondo quanto trovato sul web, delle caldane. Infatti le caldane mi sono aumentate da febbraio quando sentivo i primi formicolii. Ricercando ho letto che questo valore indica il colesterolo buono che pulisce le vene e arterie. Ora, i problemi di erezione potrebbero essere di circolazione, come tutto il resto dei formicolii. Potrebbe essere un inizio di arteriosclerosi. Incredibilmente non sono riportate le LDL per capire la situazione).

CREATININA: 1,12 (dato che si è stabilizzata si potrebbe escludere una patologia renale)
ACIDO URICO: 6,9 (stabilizzato)
SIDEREMIA: (non presente)
PROTEINE TOTALI: 7,5 (stabilizzate)

---ELETTROFERESI SIERICA---
ALBUMINA: 65,7 H (un'altra che era già prima a livello, ora si è alzata. E' uno dei pochi parametri che non si sono stabilizzati)
ALFA-1-GLOBULINE: 2,3
ALFA-2-GLOBULINE: 9,5
BETA-GLOBULINE: 12,0
GAMMA-GLOBULINE: 11
A/G: 1,9
ISPEZIONE VISIVA: tracciato senza anomalie qualitative
ADRENALINA urine: in corso
NORADRENALINA urine: in corso
DOPAMINA urine: in corso (questi ultimi 3 esami sono stati aggiunti dall'oncologo per vedere il motivo di alzamento della pressione)

---AUTOIMMUNITA'--- (aggiunto dall'oncologo)
---ANTICORPI ANTI-TIROIDE---
ANTICORPI ANTI-TIREOGLOBULINA: <2,2 (il minimo dovrebbe essere 2,2)
ANTICORPI ANTI PERSOSSIDASI TIROIDE: 3,7

---EMATOLOGIA EMOCROMO---
GLOBULI BIANCHI: 8,97
GLOBULI ROSSI: 5,88
EMOGLOBINA: 17,10
EMATOCRITO: 48,60
VOLUME CORPUSCOLARE MEDIO: 82,70
CONTENUTO MEDIO HB CORPUSCOLARE: 29,30
CONCENTRAZIONE MEDIA HB CORPUSCOLARE: 35,40
PIASTRINE: 187,00
RDW-SD: 37,20
RDW-CV: 12,40
AMPIEZZA CURVA DIM. PIASTRINE: 13,30
VOLUME PIASTRINICO MEDIO: 10,30
P-LCR: 28,60
GRANULOCITI NEUTROFILI: 50,00
LINFOCITI: 35,70
MONOCITI: 9,70
GRANULOCITI EOSINOFILI: 4,50
GRANULOCITI BASOFILI: 0,10
NEUTROFILI#: 4,49
LINFOCITI#: 3,20
MONOCITI#: 0,87
EOSINOFILI#: 0,40
BASOFILI#: 0,01

---ESAMI VARI---
---ESAME CIMPLETO URINE---
GLUCOSIO: 0
PH: 7,0
CHETONI: 0
PROTEINE: 0
BILIRUBINA: 0
SANGUE: 0,0
UROBILINOGENO: 0
NITRITI: negativi
LEUCOCITI: 0
PESO SPECIFICO: 1011
COLORE: giallo paglierino
ASPETTO: limpido
SEDIMENTO: nulla da segnalare

---REUMATOLOGIA---
VES prima ora: 2

---ENDOCRINOLOGIA---
TSH: 2,12
FT4: 1,68 H (max 1,64) (non presente nei precedenti)
FT3: 3,28


ESAMI DEL SANGUE AGGIUNTIVI, URINOCULTURA, SPERMIOCULTURA ED ESAME DELLE FECI DEL 24 SETTEMBRE

BIOLOGIA
17-BETA-ESTRADIOLO (E2): 44,1 (<75)
FSH (FOLLITROPINA): 3,5 (2-15)
LUTEOTROPINA (LH): 4,3 (1-9)
PROLATTINA (PRL): 15,7 (3-17)
TESTOSTERONE: 6,010 (3,50-8,60)

MICROBIOLOGIA
SPERMIOCULTURA
Esame culturale POSITIVO
Esame microscopico nulla da segnalare
Identificazione: CANDIDA ALBICANS
RARE COLONIE
COPROCULTURA negativo per salmonella, sighella, campylobacter
UROCOLTURA negativo
COPROCOLTURA negativo per salmonella, sighella, campylobacter
COPROCOLTURA negativo per salmonella, sighella, campylobacter
(gli esami sono stati fatti su 3 campioni di feci)

HELICOBACTER negativo

ECOGRAFIA ADDOMINALE COMPLETA
- fegato a volume normale, a contorni regolari, indenne da lesioni focali
- colecisti distesa, a pareti regolari, alitiasica
- non dilatazione delle vie biliari. Vena porta di calibro regolare.
- pancreas e milza regolari per morfologia e dimensioni: non lesioni focali parenchimali
- reni in sede regolari per morfologia e dimensioni, indenni da lesioni calcolitiche, senza dilatazione delle vie escretrici
- aorta addominale regolare per calibro e decorso
- vescica distesa, a pareti regolari, indenne da lesioni espansive e calcolitiche
- vescicole seminali nella norma
- prostata di volume regolare, a contorni netti, con diametri corrispondenti nella norma
- residuo vescicale post-minzionale assente

Inoltre ha visto anche alcuni linfonodi sul collo e ha detto che non c'è pericolo. L'unica nota è che per vedere il residuo post minzionale non mi ha fatto prima urinare, l'ha concluso subito, non so se sia attendibile come diagnosi.

ECOGRAFIA DELLA TIROIDE
- lobo dx, lobo sned istmo regolari per dimensione ed ecostruttura
- non sono apprezzabili lesioni focali parenchimali
- non alterazioni alla vascolarizzazione in ecocolordollper
- non adenomegalie laterocervicali

VISITA ENDOCRINOLOGICA: tiroide perfetta, FT4 altino perchè è il più sensibile degli esami e l'albumina alta contribuisce ad alzarlo, scongiurato rischio di ipotiroidismo che può dare problemi sessuali.

VISITA NEUROLOGICA: dal test dei riflessi, equilibrio, vista era tutto a posto.

-----------


I nuovi sviluppi di SETTEMBRE sono:
--- diminuzione di stanchezza, pressione tornata nella norma (anche se è sempre più alta della mia quando stavo bene)
tuttavia ho sempre le caldane forti alla schiena, gambe e spalle, il fastidio perineale, i formicolii, freddo accentuato. Dispnea e nausea sono diminuite, permane la stitichezza e la sensazione di calore interno che mi fa faticare a sudare e fare sport.
Inoltre mi sembra che l'occhio sinistro sia gonfio, lo sento a volte intorpidito e formicolante, anch'esso sviluppa calore. Normalmente io ho occhi rossi perchè si irritano fcilmente, ma ora sono bianchi e particolarmente il sinistro me lo sento gonfio. La vista sembra rimasta inalterata, a volte però si appanna l'occhio sinistro.

Inoltre proprio stamattina ho provato a fare un po' di flessioni. Subito dopo sono stato invaso da una serie di tremori muscolari forti e ad ogni "scossa" mi rendevo conto che forse ho perso sensibilità alla temperatura... è una cosa che non saprei spiegare. E ho avuto attimi di forte senso di vomito.
Altra cosa quando sbadiglio è come se non riuscissi bene a distendere i muscoli per un blocco su pancia e schiena.

GENTILISSIMI DOTTORI, a questo punto le mie domande, a parte le vostre considerazioni, sono:

1. Quali esami posso fare per accertare la mia condizione, leggevo della risonanza magnetica, miografia al nervo pudendo, qualcosa che mi faccia capire dai miei sintomi cosa posso avere.

2. Secondo questi sintomi è possibile che abbia la sclerosi multipla o sla e se no, cosa ve lo farebbe escludere?

3. E' possibile che abbia una forma particolare di diabete oppure dagli esami e dall'anemnesi non lo è?

4. E' possibile che il fatto che se mi massaggio in certe zone come collo, testicoli o pene e senta torpore, lievi punturine, testimoni un problema venereo / circolatorio e se no cosa ve lo farebbe escludere?

5. Dato che particavo la bicicletta è possibile una "sindrome da sella" che mi abbia portato all'infiammazione del nervo pudendo, che si è estesa poi al sistema nervoso in generale? Leggevo che insensibilità alla minzione, eiaculazione ed erezione possono essere date da questa sindrome.

6. Vorrei tornare a fare sport, che esami dovrei fare per verificarne l'idoneità?


Grazie mille.

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro ragazzo,

da tutto quello che descrivi non sembre emergere nulla di serio.
Ho l'impressione che tu abbia un gran timore di contrarre delle malattie o di averle già.
Credo che un buon colloquio con lo psicologo possa tranquillizzarti.
Facci sapere!

Cordialmente

Dr. GIOVANNI MIGLIACCIO
Medico Chirurgo Specialista in
Neurochirurgia
Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli
C.so di Porta Nuova,23 - MILANO (MI)
Tel.: 3356320940
giovannimigliaccio@medicitalia.it
https://www.medicitalia.it/giovannimigliaccio/
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente
Dottore immensamente gentile,
La ringrazio per la risposta.

Ringrazio anche tutti i gentilissimi utenti che mi hanno scritto.

Le riporto i risultato della risonanza magnetica a cervello e tronco encefalico, fatta recentemente in ottobre.

-----------
RM ENCEFALO SENZA MDC
Esame eseguito con tecniche SE, TSE e FLAIR con proiezione su 3 piani ortogonali.
Sequenza ponderate in DP-T2 e T1.

Nella fossa cranica posteriore il IV ventricolo è mediano, di forma e dimensioni normali. Non vi sono aree a segnale alterato nel parenchima degli emisferi cerbellari e del tronco. A livello sopratentoriale il sistema ventricolare è normale per forma e dimensioni. Sfumata iperintensità di segnale (in FLAIR) della sostanza bianca peritrigonale di non univoca interpretazione almeno in relazione alla giovane età del paziente. Nel sospetto di fase iniziale di SM utile prudenziale rivalutazione tra 6 mesi anche con MDC.
Normali e simmetricii solchi della convessità.
Le strutture della linea mediana sono in asse.

Conclusioni: esame RM nella norma.

-----------

Dunque ho un rischio di contrarre la sclerosi e in effetti non sono del tutto estraneo ai sintomi. Sono stato dal medico di famiglia, dal neurologo e dalla psicologa (consulente), tutti mi hanno detto che devo andare in psicoanalisi e che la risonanza la ripeteremo, tuttavia non devo assolutamente preoccuparmi. E io mi sono ripromesso di andarci, ho avuto il numero di uno prisologo e ci vado, così almeno tolgo questo fattore (e con esso spero di togliere tutti i problemi), tuttavia non sono convinto della perfetta riuscita di tutto questo meccanismo, per un semplice motivo: sono uno che bene o male è sempre stato ansioso, ma MAI per questo ho avuto problemi simili a quanto mi sta capitando ultimamente. Soprattutto frequentando palestre e sport non ho mai dato molta importanza a dolori, formicolii, eccetera, c'ero abituato, ma ora non sono cose normali e sto male. Dovevo anche recarmi presso un professionista conosciuto su questo sito, poi per impossibilità a viaggiare ho dovuto rinunciare. Comunque lo psicologo mi aspetta, a questo punto vedremo il da farsi. Inoltre ho un ecocolor doppler penieno dinamico a fine mese.

Gentilissimi, se non a inizio di SM, a cosa può essere dovuto quel difetto della risonanza?

Grazie mille.

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Dovrei vedere la RNM, ma il mio consiglio è di stare tranquillo. Un colloquio con uno psicologo ti puo' giovare comunque, ma dedicati ai tuoi interessi, al tuo lavoro o studio, alle amicizie, in piena serenità.
Fra 6-8 mesi ripeti la RNM con il m.d.c. sia encefalo che midollare solo per escludere la poco probabile SM.
Auguri

Dr.G.Migliaccio
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano